"GF Vip", Manuel Bortuzzo: "Non serve perdonare, basta andare avanti"

“GF Vip”, Manuel Bortuzzo: “Non serve perdonare, basta andare avanti”

Daniela Vitello

“GF Vip”, Manuel Bortuzzo: “Non serve perdonare, basta andare avanti”

| 14/09/2021
“GF Vip”, Manuel Bortuzzo: “Non serve perdonare, basta andare avanti”

Ottimo esordio per la sesta edizione del “Grande Fratello Vip” la cui prima puntata ha registrato il 20.7% di share. Tra i momenti più emozionanti della serata figura l’ingresso nella casa di Cinecittà di Manuel Bortuzzo, uno dei concorrenti più attesi. Il 22enne nuotatore triestino, costretto su una sedia a rotelle dopo essere rimasto vittima di una sparatoria avvenuta a Roma due anni fa, porta per la prima volta il tema della disabilità nel reality show targato Mediaset.

Manuel Bortuzzo (Foto da video)

La somiglianza con Stefano De Martino

Il giovane, che ha lasciato il segno sin dalla sua apparizione sulla passerella, non vuole sconti per via della sua condizione che non lo rende diverso dagli altri concorrenti. Manuel Bortuzzo sbarca al “Grande Fratello Vip” per abbattere un muro ma anche per vincere una sfida personale. Bello come il sole, elegante nell’animo e gentile nei modi, il nuotatore ha subito calamitato l’attenzione dei telespettatori e vanta già diversi sostenitori. In tanti, sui social, hanno sottolineato una certa somiglianza con Stefano De Martino. “Sono fratelli?”, ha ironizzato qualcuno.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Sonia Bruganelli (Foto da video)

L’emozionante discorso in passerella: “Sogno un mondo di pari opportunità”

“Buonasera a tutti, sono Manuel Bortuzzo, ho 22 anni e quest’anno entro nella casa del ‘Grande Fratello’ perché credo di poter lasciare un segno nel cuore, ma soprattutto nella mente delle persone – ha detto presentandosi in smoking sulla passarella di Cinecittà – E poi perché sogno un mondo di pari opportunità per chiunque. Un mondo che abbia un punto di partenza che sia lo stesso per tutti. Magari non cambierò io il mondo ma tutto questo credo sia un piccolo grande inizio. Godetevi lo spettacolo!”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Manuel Bortuzzo (Foto da video)

“Grazie di essere qua. Sappiamo quanto tutti lo vogliamo, tu stesso per primo – ha replicato il conduttore Alfonso Signorini – Pochi giorni fa, prima di entrare nella casa mi hai detto ‘Alfonso, io voglio fare questa avventura perché voglio dimostrare la nostra normalità. Nessuno è diverso”. “Nessuno dice che uno debba essere portato su un piatto d’argento, uno vuole semplicemente la normalità, essere alla pari di tutti. E questo avremo”, ha sentenziato il 22enne.

Manuel Bortuzzo e Alfonso Signorini (Foto da video)

“Uscito da qua, inizierà una nuova vita”

“So che tu vuoi fare fortemente quest’avventura – ha aggiunto Signorini – anche perché il tuo obiettivo – oltre a dimostrare che nessuno è diverso e che quindi la disabilità è normalità e lo impareremo vivendo il quotidiano con te – tu hai un’altra sfida da fare nella tua vita. Vuoi uscire da quella porta, ci auguriamo il più tardi possibile, ancora più autonomo di quando ci sei entrato”. “Assolutamente! Uscito da qua, inizierà un’altra vita, un’altra avventura – ha precisato Bortuzzo – Questa è una grande prova e sono sicuro che andrà alla grandissima. Quindi non vedo l’ora. Non si torna più indietro”.

Adriana Volpe (Foto da video)

L’incidente che gli ha cambiato la vita

“Nonostante tutto, credo ancora fortemente nei sogni – ha spiegato Manuel Bortuzzo nella clip di presentazione mandata in onda ieri sera – Vengo da una famiglia di nuotatori, io con i miei tre fratelli. Prima di iniziare a parlare, abbiamo imparato a nuotare. Mi hanno definito più volte come la promessa del nuoto italiano. Nuotare per me è la vita. Il 3 febbraio 2019 la mia vita è cambiata. Il destino ha voluto che mi trovassi al di fuori di un pub dove, per un presunto scambio di persona, mi sono preso un proiettile sulla schiena. Ho una lesione completa al midollo. Ho passato un periodo in coma farmacologico. Dopo un mese dall’incidente, sono voluto tornare in acqua per riprendere quella che era la mia vita ma non è stato così facile. Ho iniziato a rinascere, a vivere. Il ruolo della mia famiglia è stato ed è fondamentale, senza di loro non sarei qui come sono adesso. Dopo l’incidente, papà è venuto a vivere con me. Viviamo insieme e mi sta dietro in tutto quello che faccio, mi segue in tutte le mie pazzie”.

GUARDA IL VIDEO

Manuel Bortuzzo e Katia Ricciarelli (Foto da video)

“A volte non serve perdonare, basta andare avanti”

“Che rapporto ho con la sedia a rotelle? Neanche mi vedi quando passo, sono talmente veloce che neanche ti accorgi – ha fatto sapere – Ho pure iniziato a studiare pianoforte e quando c’è qualcosa che non va mi metto a suonare e i problemi passano. A volte mi chiedono se ho perdonato le persone che mi hanno fatto tutto questo, io rispondo dicendo che ‘a volte quasi non serve perdonare, a volte basta andare avanti’. Senza magari perdere troppo tempo dietro alla rabbia che mi toglieva tempo prezioso per cose ben più importanti. Questo GF per me è un’altra sfida. Cercherò sicuramente di portare la normalità, di fare capire che sono un ragazzo come tanti altri. Diciamo che vivo la mia vita con occhi un po’ diversi in questo momento. Quello di cui sono certo è che sono sicuramente occhi migliori”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823