Due sorelle ballano e twerkano al cimitero: identificate e arrestate

Due sorelle ballano e twerkano sulle tombe dei soldati morti in guerra: identificate e arrestate

Germana Bevilacqua

Due sorelle ballano e twerkano sulle tombe dei soldati morti in guerra: identificate e arrestate

| 01/09/2023
Due sorelle ballano e twerkano sulle tombe dei soldati morti in guerra: identificate e arrestate

2' DI LETTURA

Due sorelle ucraine hanno realizzato e postato un video in cui ballano in modo sensuale in un cimitero sulle tombe degli eroi di guerra del conflitto. Niente di più irrispettoso e scandaloso tanto che le due giovani sono state arrestate. Secondo quanto riporta il “New York Post” citando fonti di polizia, nei filmati condivisi su Instagram le due ragazze twerkano accanto alle lapidi, in un cimitero di Kiev, vestite in maniera succinta. Il gesto proprio nel “Giorno dell’Indipendenza ucraina” che si celebra il 24 agosto.

Le sorelle ucraine che ballano al cimitero (Foto da video)

Accusate di profanazione di tomba, rischiano fino a cinque anni di carcere

Le due ragazze si sono giustificate dichiarando che pensavano che fare un video divertente in quel luogo, in qualche modo, potesse rendere omaggio ai caduti in guerra. E invece sono finite in manette. Adesso le due sono accusate di profanazione di tomba e rischiano fino a cinque anni di detenzione. I filmati incriminati sono stati rimossi dai loro profili social. La polizia di Kiev, inoltre, ha rivelato che il padre delle ragazze è sepolto proprio in quel luogo dopo essere morto in battaglia a Izium nel 2022.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Il video di scuse delle sorelle ucraine (Foto da video)

“Siamo sinceramente dispiaciute e chiediamo di perdonare la nostra stupidità”

Dopo l’arresto, in abiti e con un’espressione decisamente diversa, le due hanno girato un altro video in cui si scusano per l’accaduto. “Io e mia sorella vogliamo chiedere scusa a tutti, scusarci per il nostro video sconsiderato – dicono – Non era assolutamente nostra intenzione denigrare nessuno, men che meno la memoria dei nostri eroi caduti”. Poi aggiungono:  “Comprendiamo che certe azioni non hanno spazio nel luogo dove nostro padre è sepolto insieme ad altri difensori caduti dell’Ucraina. Siamo sinceramente dispiaciute e chiediamo di perdonare la nostra stupidità”. Il video si conclude con queste parole: “Comprendiamo perfettamente quanto sia vergognoso il nostro gesto e ora ci vergogniamo. Chiediamo perdono a tutti coloro che potrebbero essersi sentiti offesi. Per favore, perdonateci per questo orribile errore”.

Pubblicato il 01/09/2023 19:29

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Copyright © 2024

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965