Silvia Provvedi, il compagno condannato a 12 anni e 8 mesi di carcere

Silvia Provvedi, il compagno condannato a 12 anni e 8 mesi di carcere

Daniela Vitello

Silvia Provvedi, il compagno condannato a 12 anni e 8 mesi di carcere

| 30/07/2022
Silvia Provvedi, il compagno condannato a 12 anni e 8 mesi di carcere

2' DI LETTURA

Giorgio De Stefano, detto Malefix, noto per essere il compagno di Silvia Provvedi del duo Le Donatella, è stato condannato in primo grado a 12 anni e 8 mesi di carcere nell’ambito del processo “Epicentro”. Per il giovane rampollo della cosca calabrese De Stefano, la Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria aveva chiesto una pena di 20 anni. Sono in tutto 53 le condanne inflitte nell’ambito del processo svolto con rito abbreviato a consuntivo di tre operazioni antimafia a Reggio Calabria: Malefix, Metameria e Nuovo Corso.

Silvia Provvedi con la figlia Nicole (Foto Instagram)

In manette sei giorni dopo la nascita della figlia

Giorgio De Stefano, 41 anni, era finito in manette il 24 giugno 2020 insieme al fratello Carmelo con l’accusa di essere a capo della cosca dei De Stefano e di “rappresentare” il clan a Milano. Sei giorni prima dell’arresto, era diventato papà. Silvia Provvedi aveva infatti dato alla luce la loro primogenita Nicole. In questi due anni, la cantante ha cresciuto la figlia da sola, rinnovando il suo amore e la sua vicinanza al compagno.

Giorgio De Stefano e Silvia Provvedi (Foto Instagram)

“La difesa farà appello e tutelerà l’immagine di Silvia Provvedi”

 “Nel corso del processo con rito abbreviato le contestazioni emerse sono state articolate – si legge su “The Pipol Cronaca” – In tutte le fasi del procedimento la difesa ha sostenuto una tesi di segno contrario alle contestazioni mosse, ribadendo con forza l’estraneità all’associazione Ndrangheta di tipo storico. Il giudice monocratico, come si evince dal dispositivo, (si attendono 90 giorni per le motivazioni) ha erogato pena ridotta, 12 anni e 8 mesi, rispetto a quella richiesta dalla procura, di anni 20, derubricando il reato ed escludendo le aggravanti tra cui quella di capo promotore. La difesa farà appello all’esito delle motivazioni dichiarandosi altresì vicina alla compagna di Giorgio De Stefano, Silvia Provvedi, assicurando la tutela della sua immagine”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Giulia e Silvia Provvedi con la piccola Nicole (Foto Instagram)

Giorgio De Stefano gestiva un ristorante frequentato dai vip

Come svelò il “Corriere della Sera” nel 2019, il compagno di Silvia Provvedi è figlio illegittimo del boss Paolo De Stefano ucciso nel 1985. Dopo aver portato per anni il cognome della madre, fu riconosciuto dai fratellastri come uno di famiglia e gli fu consentito di prendere anche il cognome del padre. Giorgio De Stefano si era trasferito a Milano dove gestiva il ristorante “Oro”, frequentato anche da personaggi famosi. Silvia Provvedi lo conobbe durante una vacanza a Ibiza e si legò a lui dopo la fine della sua turbolenta storia d’amore con Fabrizio Corona.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 30/07/2022 12:01
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965