Piera Maggio, la confessione bomba in tv: "Il segreto che ho dovuto nascondere"

Piera Maggio, la confessione bomba in tv: “Il segreto che ho dovuto nascondere”

Daniela Vitello

Piera Maggio, la confessione bomba in tv: “Il segreto che ho dovuto nascondere”

| 10/10/2022
Piera Maggio, la confessione bomba in tv: “Il segreto che ho dovuto nascondere”

4' DI LETTURA

Sono passati 18 anni da quando la vita di Piera Maggio è cambiata completamente e da allora non ha mai smesso di combattere un giorno. Quello che manca da 18 anni è la risposta ad un’unica domanda: dov’è Denise? La bimba siciliana scomparsa l’1 settembre 2004 da Mazara del Vallo quando aveva 4 anni sembra svanita nel nulla ma la madre non perde la speranza di riabbracciarla.

Piera Maggio e Silvia Toffanin (Foto Facebook)

“Verità e giustizia per Denise”

“Si va avanti e si fa di tutto per tenere alta l’attenzione e non dimenticare – spiega Piera Maggio, ospite di Silvia Toffanin a “Verissimo” – Il nostro obiettivo principale è arrivare alla verità e metter fine a questa agonia. Vogliamo giustizia e verità”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Denise Pipitone (Foto da video)

“Dette cose non vere sulla mia vita privata”

Piera Maggio ha scritto un libro dal titolo “Denise. Per te, con tutte le mie forze”. Nel volume che uscirà il prossimo 11 ottobre, la mamma-coraggio siciliana parla per la prima volta parla della sua vita privata. “Da un anno e mezzo a questa parte sono state dette cose non vere sulla mia vita privata. Oggi è opportuno mettere un punto”, dice nel salotto di “Verissimo”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Piera Maggio (Foto Facebook)

Mi sono sposata a 18 anni

Piera Maggio ripercorre la storia del suo matrimonio con Toni Pipitone che ha scoperto che Denise non era sua figlia il giorno della sua sparizione. “Io mi sono sposata giovanissima – racconta – Avevo 18 anni, un mese e un giorno. Attraverso il matrimonio, ho voluto cercare la mia libertà. Mi sono sposata dopo tre anni di fidanzamento. Prima del mio ex marito, non avevo avuto altri uomini. Dopo il matrimonio, ci siamo scoperti entrambi e sono nati dei dissapori” .

Silvia Toffanin (Foto Facebook)

Le difficoltà nell’avere un figlio

“Si è scoperto che mio marito non poteva avere figli e abbiamo optato per un’inseminazione artificiale con un donatore – rivela – Ho sofferto più di quattro anni e poi è arrivato Kevin…un figlio che adoro. Poi mio marito è dovuto partire per lavoro e tornava a casa poche volte all’anno. Kevin aveva tre anni e sono rimasta da sola con lui. Il matrimonio è diventato di facciata. Oggi mi fa rabbia l’aver pensato più agli altri che a me stessa. A volte ho preso delle decisioni per il bene dei miei figli e ho sbagliato”.

Kevin Pipitone (Foto da video)

Toni Pipitone non è il padre biologico di Kevin

Kevin ha scoperto che Toni Pipitone non era il suo padre biologico a 23 anni. Oggi ha 29 anni, è sposato e sta per diventare padre. “Ho tenuto nascosto il segreto. Sono stata sempre combattuta per il rischio di traumatizzarlo ancora di più – confessa – Aveva perso una sorella e non volevo caricarlo anche di questa verità che l’avrebbe sconvolto. Ho aspettato che lui raggiungesse la maggiore età, che avesse vicino una brava ragazza che sarebbe rimasta al suo fianco qualora mi avesse mandato a quel paese”.

Piera Maggio (Foto Facebook)

“In questi anni, ho fatto da madre e da padre”

“Quando l’ha saputo, si è sentito disorientato – rivela – Era convinto che il donatore fosse suo padre. Purtroppo Kevin ha dovuto poi subire anche l’abbandono di questo genitore. Dopo il sequestro di Denise, abbiamo subito avviato le pratiche per la separazione. Con Kevin non ha avuto un buon rapporto, non è stato presente non solo emotivamente ma anche economicamente. Quindi ho vissuto tutti questi anni facendo da madre e da padre. L’unica persona che ci ha aiutato e sostentato è stato Pietro Pulizzi (il padre biologico di Denise, ndr.)”.

GUARDA L’INTERVISTA INTEGRALE (VIDEO)

Kevin Pipitone con la madre Piera Maggio (Foto da video)

“Denise non è nata per caso, l’abbiamo voluta”

“Denise è nata da un amore puro – confida Piera Maggio – L’abbiamo voluta, non è nata per caso. Ringrazio Dio per avermela data. Con la nascita di Denise, il mio rapporto con Pietro si è consolidato. Dopo il sequestro di Denise ho passato momenti molto bui e mi sono adattata alla solitudine. Continuo a ricevere segnalazioni, non tutte vengono prese in considerazione. Ho una forte speranza che Denise sia viva. Ci credo tantissimo. La paura che abbiano fatto del male a mia figlia c’è, ma io ho sempre detto che la cercherò fino a prova contraria. Smetterò quando ci sarà una prova che lei non ci sia più”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 10/10/2022 16:23
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965