Alda D'Eusanio fa causa a Mediaset: "Hanno distrutto 40 anni di carriera"

Alda D’Eusanio fa causa a Mediaset: “Hanno distrutto 40 anni di carriera”

Daniela Vitello

Alda D’Eusanio fa causa a Mediaset: “Hanno distrutto 40 anni di carriera”

| 21/01/2022
Alda D’Eusanio fa causa a Mediaset: “Hanno distrutto 40 anni di carriera”

3' DI LETTURA

La conduttrice fu squalificata dal “GF Vip”

  • Durante la sua permanenza nella casa, rilasciò dichiarazioni gravi e diffamanti
  • Da allora, racconta, non la chiamerebbero più neanche in Rai
  • “Silenzio da parte di Signorini e dell’editore che decise di cacciarmi”

La squalifica dal “Grande Fratello Vip” le avrebbe rovinato la carriera. Per questo motivo, Alda D’Eusanio ha deciso di portare Mediaset in tribunale.

“Non mi chiamano più nemmeno in Rai”

E’ la stessa conduttrice 71enne a rivelarlo in un’intervista al settimanale “Nuovo”: “Ho fatto causa a Mediaset. Per due mesi ho aspettato che qualcuno mi rispondesse. Ma nessuno mi ha mai più parlato: né Signorini né tantomeno l’editore Pier Silvio Berlusconi, che ha preso la decisione di cacciarmi via con infamia, distruggendo 40 anni di carriera. Oltre che in Mediaset non mi chiamano più in Rai: per quale motivo?”.

Alda D’Eusanio (Foto da video)

I motivi della squalifica

La D’Eusanio fu espulsa per alcune gravi e diffamanti dichiarazioni rilasciate nella casa di Cinecittà. In particolare, la conduttrice fu querelata da Laura Pausini e dal compagno Paolo Carta ma anche dal manager Adriano Aragozzini.

“Attorno a Katia Ricciarelli una rete di protezione”

Adesso Alda accusa il reality di Canale 5 di riservare un trattamento di favore a Katia Ricciarelli dalla cui bocca sono uscite frasi molto pesanti nelle scorse settimane. “Ho notato una cosa su questa edizione – ha sottolineato – Per Katia Ricciarelli c’è una rete di protezione al GF Vip. Io invece sono stata cacciata a pedate! Una cancellazione totale, senza precedenti e senza darmi spiegazioni, tanto da costringermi a citarli in giudizio”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Alda D’Eusanio (Foto Instagram)

“Mi hanno rispedita a casa come un pacco postale”

Non è la prima volta che Alda D’Eusanio si lamenta per le modalità con cui è stata cacciata da Alfonso Signorini & company. “Sono stata chiamata e cacciata mentre ero ancora in ciabatte – aveva raccontato al settimanale “Mio” nei mesi scorsi – Nel confessionale mi riferiscono che i social erano insorti per quanto detto su Laura Pausini e Paolo Carta. Avevo dato voce ad un chiacchiericcio, ma pensavo di poter rientrare a salutare i ragazzi e prendere le mie cose. Non c’è stato verso, mi hanno messa in macchina e mi hanno rispedita a casa come un pacco postale. Un gesto che mi ha colpita e mi ha tolto la mia dignità”.

Alda D’Eusanio (Foto Instagram)

“Hanno impedito a tutti di nominarmi”

“Poi sono venuta a sapere che ai ragazzi e agli ospiti degli altri programmi era stato assolutamente vietato di fare il mio nome – aveva aggiunto – Fossimo stati all’epoca delle streghe sarei finita sul rogo. Questo mi ha lasciato senza parole: l’eliminazione della mia stessa esistenza. Come se quanto accaduto fosse una cosa talmente reietta da ritenere la mia persona innominabile”.

Alda D’Eusanio (Foto da video)

“Il mio neurologo mi aveva sconsigliato di partecipare al GF Vip”

Alda D’Eusanio ha sempre sostenuto di non aver avuto intenzione di offendere nessuno e ad un certo punto ha anche dato la colpa delle sue affermazioni ad un disturbo che sarebbe una conseguenza dell’incidente di cui è rimasta nel 2012. L’ex gieffina fu investita da uno scooter mentre attraversava sulle strisce pedonali e rimase in coma per un mese. “Il mio neurologo mi aveva sconsigliato di partecipare – aveva raccontato a “Nuovo” – diceva che nelle mie condizioni non avrei retto per più di tre ore perché ad un certo punto sarebbe crollata la mia soglia d’attenzione e avrei potuto combinare pasticci. Aveva ragione”, 

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 21/01/2022 14:30
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965