Vanessa Zappalà, Selvaggia Lucarelli contro il sindaco leghista del comune catanese

Vanessa Zappalà, Selvaggia Lucarelli contro il sindaco leghista del comune catanese

Daniela Vitello

Vanessa Zappalà, Selvaggia Lucarelli contro il sindaco leghista del comune catanese

| 27/08/2021
Vanessa Zappalà, Selvaggia Lucarelli contro il sindaco leghista del comune catanese

L’iniziativa promossa dal comune di Motta Sant’Anastasia fa storcere il naso alla giornalista

  • Inaugurata nei giorni scorsi una panchina rossa contro la violenza sulle donne
  • A far saltare dalla sedia Selvaggia Lucarelli è stata la targa
  • Il commento: “Il soggetto è l’uomo e la felicità di una donna è subordinata”

Selvaggia Lucarelli contro il sindaco di Motta Sant’Anastasia, comune di oltre 12mila anime in provincia di Catania. La giornalista del “Fatto Quotidiano” e di “Tpi”, in vacanza in questi giorni a Palermo, è saltata dalla sedia dinanzi ad un’iniziativa contro la violenza sulle donne varata dall’amministrazione comunale dopo l’omicidio di Vanessa Zappalà, la 26enne uccisa ad Acitrezza dall’ex fidanzato-stalker Tony Sciuto.

La panchina rossa

Nelle scorse ore Anastasio Carrà, primo cittadino di Motta Sant’Anastasia, ha inaugurato una panchina rossa con la seguente targa: “Il valore di un uomo lo vedi nel sorriso della donna che ha accanto”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

“Il soggetto è l’uomo e la felicità di una donna è subordinata”

“Dura (!!!) risposta di Anastasio Carrà sindaco LEGHISTA di Motta Sant’Anastasia (Ct) all’omicidio di Vanessa Zappalà – commenta Selvaggia Lucarelli tra le sue Instagram Stories – In pratica, il soggetto è l’uomo e la felicità di una donna è subordinata.

Se lui VALE, noi sorridiamo. Se sorridiamo come ebeti con buona probabilità non saremo vittime di femminicidi, insomma. Tra l’altro il sindaco Carrà è anche vice presidente della Lega Sicilia. Come ti sbagli”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823