Selvaggia Lucarelli stregata dalla Sicilia: "Terra abbagliante e struggente"

Selvaggia Lucarelli stregata dalla Sicilia: “Terra abbagliante e struggente”

Daniela Vitello

Selvaggia Lucarelli stregata dalla Sicilia: “Terra abbagliante e struggente”

| 04/08/2021
Selvaggia Lucarelli stregata dalla Sicilia: “Terra abbagliante e struggente”

Anche in vacanza la giornalista non perde il suo spirito critico

  • Il post su Marzamemi, tra le mete più gettonate dai turisti
  • C’è chi punta il dito contro il restyling del borgo marinaro
  • La replica: “Io credo davvero che si possa solo dire ‘evviva’”

Selvaggia Lucarelli promuove a pieni voti la Sicilia. In questi giorni la giornalista del “Fatto Quotidiano” e di Tpi”, che ha appena compiuto 47 anni, sta girando in lungo e in largo l’isola e il suo tour è appena iniziato. Con lei il compagno-chef Lorenzo Biagiarelli, al suo fianco da sei anni, e il figlio adolescente Leon (nato dal matrimonio con Laerte Pappalardo, figlio di Adriano, ndr.) accompagnato dalla fidanzata Claire.

Selvaggia Lucarelli (Foto Instagram)
Marzamemi (Foto Instagram)

Selvaggia Lucarelli stregata dalla Sicilia

Selvaggia Lucarelli sta documentando il suo viaggio sui social per la gioia dei follower che attraverso i suoi scatti stanno scoprendo le bellezze della Sicilia. Anche in vacanza la giornalista non perde il suo spirito critico e alcuni commenti dei fan diventano spunti di riflessione. Nelle scorse ore, ad esempio, la giornalista ha dedicato un post a Marzamemi, tra le mete più gettonate dai turisti. Secondo alcuni fan, dopo il restyling, l’incantevole e scenografico borgo marinaro avrebbe perso la genuinità di un tempo. Così come sarebbe da condannare la scelta di aprire una pizzeria gourmet nel bel mezzo della cava di Ispica. Posti che hanno stregato la Lucarelli e il fidanzato.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Selvaggia Lucarelli e Lorenzo Biagiarelli (Foto Instagram)
Il ristorante tra le cave di Ispica (Foto Instagram)

“So riconoscere i posti infiocchettati e quelli più autentici”

“Le foto di #Marzamemi e le immagini di un ristorante tra le cave di Ispica hanno generato un dibattito simile su questa bacheca: Marzamemi era più autentica una volta, ora è un circo per turisti – scrive Selvaggia su Instagram – O: ‘le cave non vanno trasformate in ristoranti’. Intanto vorrei tranquillizzare i polemici: ho visto mezzo mondo, non mi faccio fregare con facilità. So riconoscere i posti dopati e infiocchettati e quelli più autentici. Ho dormito in una bolla trasparente nel deserto di Wadi Rum e fatto il giro sulle mongolfiere in Cappadocia, ben consapevole che fossero esperienze pensate per ipnotizzare i turisti, ma vi do una notizia: si possono fare esperienze (bellissime) da turisti senza privarsi di altre più genuine. Ecco, in questo senso credo che svilire il restyling di Marzamemi con piagnistei retorici sulla nostalgia per il passato sia una fesseria. Marzamemi è cambiata, un antico borgo di pescatori è diventato un susseguirsi di tavoli, baretti e ristoranti. O meglio, i pescatori ci sono sempre, ma li trovi un po’ più in là. Sul come è cambiata Marzamemi io credo davvero che si possa solo dire ‘evviva’”.

Lorenzo Biagiarelli (Foto Instagram)
Marzamemi (Foto Instagram)

“Terra abbagliante e struggente”

“Le strutture principali sono rimaste identiche, si sono colorate porte e finestre di azzurro, si sono aggiunti vasi colorati, le piante sono sistemate con cura maniacale, i tavoli bianchi e azzurri sono una pennellata di allegria – aggiunge – Marzamemi è diventata negli ultimi anni uno dei luoghi più instagrammati AL MONDO. Ho visto immagini del borgo sugli account di viaggi più famosi a livello internazionale. Ho visto ragazze venire fin lì forse più per la foto perfetta che per il luogo in sè, ma posso dire? Chi se ne frega. Marzamemi è diventata un set? Forse. Ma è un bellissimo set. E se sposti lo sguardo un po’ più in là, hai tutta l’autenticità che vuoi. Anche quella dell’immondizia abbandonata sui bordi delle strade, dei viadotti di cemento, però. Su quello andrebbe aperta la discussione, non sui tentativi di rendere seducenti luoghi anche per il turista più superficiale che magari sì, viene a Marzamemi per farsi due foto, ma poi si ferma in Sicilia e scopre tutto il resto, la meraviglia di questa terra abbagliante e struggente, dimenticandosi pure dei like su Instagram”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823