“Renga ha ca**to fuori dal microfono”, “Ermal ruffiano”, a Sanremo scoppia la bagarre

Daniela Vitello

“Renga ha ca**to fuori dal microfono”, “Ermal ruffiano”, a Sanremo scoppia la bagarre

| 07/03/2021
“Renga ha ca**to fuori dal microfono”, “Ermal ruffiano”, a Sanremo scoppia la bagarre

Willie Peyote, sesto classificato al 71esimo Festival di Sanremo e vincitore del premio della Critica Mia Martini con il brano “Mai dire mai (La locura)”, non usa mezzi termini nel commentare le performance sanremesi di Francesco Renga e Ermal Meta.

“Renga ha cag**o sul microfono…l’ho pensato solo io?”

“Credo che Renga – e mi dispiace dirlo perché era uno dei rappresentanti della bella vocalità all’italiana – minc**a ha cag**o  sul microfono questa sera. L’ho pensato solo io? Ti dico solo che sembrava Aiello”, sentenzia in un’intervista radiofonica.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

“Cantare Dalla nel giorno del suo compleanno è stata una scelta ruffiana”

Il rapper e cantautore torinese ne ha anche per Ermal Meta che ieri sera si è classificato al terzo posto e si è aggiudicato il premio per la Migliore Composizione Musicale intitolato a Giancarlo Bigazzi con la canzone “Un milione di cose da dirti”.

A Willie Peyote non è piaciuta la scelta di Meta di proporre “Caruso” di Lucio Dalla nella serata dei duetti e a un certo punto dice che avrebbe ceduto il suo posto nella classifica provvisoria ai Maneskin di cui si professa estimatore. “Io gli cedevo il primo di Ermal che non se lo merita per niente”, svela. “Ecco, forse questa cosa forse non dovresti dirla”, fanno notare gli speaker.

Ma Peyote rincara la dose: “In realtà lo dico anche se il mio backliner è lo stesso di Ermal ed è innamorato di Ermal, quindi non ho alcun motivo personale per avercela con lui. Però, stasera ti devo dire la verità: intanto stai cantando ‘Caruso’ nel giorno del compleanno di Lucio Dalla ed è già una scelta veramente ruffiana per come la vedo io. E poi lui canta molto bene, nessuno gli toglierà questa cosa, ma Annalisa in confronto è il vulcano dell’Etna in eruzione”.

GUARDA IL VIDEO

Willie Peyote (Foto Instagram)

La replica di Ermal Meta: “Potevi dirmelo in faccia”

Stamani, via Twitter, è arrivata la replica di Ermal Meta: “Caro Willie Peyote, voglio farti un dispetto e dirti quello che penso. Penso che tu sia bravo. Ieri eravamo a due metri di distanza nei camerini e se mi avessi detto di persona queste parole, saresti stato il coraggioso che appari sul palco. Buona fortuna e buona musica”.

Ermal Meta (Foto Instagram)

Ambra Angiolini difende Renga e asfalta Willie Peyote

In difesa di Renga è intervenuta Ambra Angiolini che per tutta la sera ha fatto il tifo per l’ex compagno da cui ha avuto due figli. “Gli altri fanno i parac*li o cag**o sui microfoni ma quello che esce dalla sua bocca è l’unica cosa che puzza”, ha scritto asfaltando il rapper.

Il commento di Ambra Angiolini (Foto Instagram)

I social in fiamme

Tantissimi gli internauti che non hanno gradito le bordate del rapper. “Eh, perché ha parlato Lou Reed #checoraggio”, “Anche meno però dai”, “Ha parlato Pavarotti”, “Quando rosichi per il tuo posto in classifica”, “Ma questo da dove è uscito precisamente?”, “Puoi ora tornare nel dimenticatoio da dove Amadeus ti ha pescato”, “Capisco che voglia fare il simpatico e ci stanno i gusti ma penso che il rispetto per gli altri cantanti sia d’obbligo”, “Quando devi criticare qualcuno devi avere le pa**e di farlo in faccia davanti a lui, altrimenti sei solo un clown”, recitano alcuni commenti raccolti sui social.

Willie Peyote (Foto Instagram)

La polemica sulla consegna dei premi

Stamani il duo siciliano Colapesce Dimartino, vincitore del Premio sala stampa Radio/Tv/Web ”Lucio Dalla”, ha sollevato una polemica sulla consegna delle statuette.

“E’ stato abbastanza brutto non essere chiamati sul palco – hanno dichiarato i due artisti – Eravamo lì ad aspettare tre ore è arrivata una signora della Rai che ci ha portato questo premio di plastica… poteva essere fatto meglio, anche perché è un premio importante. Un premio con i nomi Lucio Dalla e Mia Martini doveva essere trattato meglio”.

Dello stesso avviso è Willie Peyote, vincitore del Premio della critica. “E’ stato brutto e triste, non che volessi salire sul palco, ma che ce lo consegnassero in una busta della spesa… non te lo godi proprio per niente”, ha detto il rapper.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

LEGGI ANCHE: Sanremo 2021, trionfano i Maneskin

Sanremo
Francesco Renga (Foto Instagram)
Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823