Tony Sperandeo: "Troppi pregiudizi nei confronti di noi siciliani"

Tony Sperandeo: “Troppi pregiudizi nei confronti di noi siciliani”

Daniela Vitello

Tony Sperandeo: “Troppi pregiudizi nei confronti di noi siciliani”

| 07/01/2023
Tony Sperandeo: “Troppi pregiudizi nei confronti di noi siciliani”

3' DI LETTURA

Tony Sperandeo cerca persone che possano testimoniare a suo favore dopo la disavventura di cui è rimasto vittima nel giorno di Santo Stefano all’aeroporto milanese di Malpensa. Salito sull’aereo della compagnia Wizz Air che lo avrebbe dovuto riportare a Palermo e che aveva accumulato oltre due ore di ritardo, l’attore siciliano ha protestato animatamente. Accusato di aver minacciato l’equipaggio, ha dovuto abbandonare l’aereo scortato dalla polizia. Tony Sperandeo si è affidato ad uno studio legale. Nessun dietrofront da Wizz Air che in una nota parla di “comportamento aggressivo” da parte dell’attore palermitano.

Tony Sperandeo (Foto Instagram)

“Non sono alla ricerca di pubblicità, non ne ho bisogno”

Tony Sperandeo non ci sta e lancia un appello via social: “Mi rivolgo a quei passeggeri che sono più d 200, che hanno viaggiato con me il 26 dicembre da Malpensa a Palermo. Tutti voi avrete letto le vicissitudini che ho passato. Sono stato cacciato via dall’aereo. Mi rivolgo a tutte quelle persone che erano con me e che possono testimoniare. Ne bastano una o due. Io non sono alla ricerca di pubblicità, non ne ho bisogno. Ho 40 anni di lavoro e di esperienza sulle spalle. Però io ho sempre combattuto contro i pregiudizi che sono riservati a noi siciliani. Io non accetto di essere preso in giro soprattutto perché siamo siciliani. Da cittadino ho protestato, animatamente per carità, perché lo devo nascondere?”.

Tony Sperandeo (Foto Facebook)

La versione di Tony Sperandeo

“Amici miei, ve lo ricordate? Voi eravate con me – prosegue – L’aereo doveva partire alle 19.15. Alle 20.00 non c’era neanche il check-in. Chiedo a due impiegati che mi dicono che l’aereo non era ancora arrivato. Dopo una buona mezz’ora ci fanno fare il check-in, quindi l’aereo sarà arrivato, ma non ci fanno entrare sul pullman, ci fanno aspettare fuori un’altra mezz’ora. Poi ci danno lo star bene perché la gente comincia a lamentarsi. Arriviamo sotto l’aereo e l’aereo era sprangato e chiuso. Ve lo ricordate? Ho fatto anche un video e ho detto: ‘Buffoni, ma che state facendo?’ L’ultima comunicazione è stata: ‘Non potete scendere dal bus perché mancano i membri dell’equipaggio’”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Tony Sperandeo (Foto da video)

“Non ho esagerato per niente e non ho fatto nulla di male”

“Poi sono arrivati i membri e ci hanno fatto salire – racconta l’attore – Naturalmente io ho protestato e mi hanno risposto: ‘Si vada a sedere’. Io volevo sapere perché aspettavo da più di due ore. E l’hostess: ‘Noi aspettiamo da sei ore’. Io: ‘Ma lei è pagata, noi abbiamo pagato, non è una buona risposta’. Lei: ‘Si vada a sedere e non usi questo tono perché non sono né sua moglie manco sua figlia. Si vada a sedere, altrimenti la faccio uscire fuori’. Mi hanno buttato fuori. Ora vanno spuntando un sacco di cose, che ho minacciato, che ho aggredito. Per cortesia, da siciliano onesto come lo siete voi, è una cosa da accettare? Non c’è da preoccuparsi, io c’ho lo studio legale, a me basta che voi fate una testimonianza, 2-3 persone, e che dite che io non ho esagerato per niente e non ho fatto nulla di male”.

Tony Sperandeo (Foto da video)

“Io scortato dalla polizia…e che sono un terrorista?”

“Non meritavo di uscire, è arrivata la polizia – conclude – E’ vergognoso farmi vedere dalle persone che mi scortano con la polizia. Che ho fatto? Sono un terrorista? Se per cortesia mi potete aiutare perché forse questi signori della Wizz Air hanno confuso che Tony Sperandeo è un cittadino e che il personaggio che faccio nei film non ha nulla a che fare con il cittadino. Stanno giocando su questo equivoco”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 07/01/2023 10:06
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965