Massimo Giletti, la nuova vita sotto scorta: gira per strada col giubbotto antiproiettile

Daniela Vitello

Massimo Giletti, la nuova vita sotto scorta: gira per strada col giubbotto antiproiettile

| 15/09/2020

Il settimanale “Diva e Donna” esce in edicola con le immagini che documentano la nuova vita di Massimo Giletti. Il conduttore di “Non è l’Arena”, che tornerà in tv verso la fine di settembre, cammina per le strade di Roma con indosso un giubbotto antiproiettile e scortato da agenti armati in borghese. L’espressione del viso tradisce una certa tensione. Giletti vive sotto scorta dopo le minacce ricevute dal boss Filippo Graviano. Lo scorso maggio, aveva dedicato una puntata di “Non è l’Arena” al provvedimento che aveva consentito la scarcerazione di oltre 300 boss mafiosi a causa dell’emergenza coronavirus.

Massimo Giletti: “Sono stato lasciato solo”

In un’intervista rilasciata a “Oggi” lo scorso agosto, Giletti si era detto amareggiato per “essere stato lasciato solo”: “Se altri colleghi avessero fatto la stessa mia battaglia non sarei diventato un obiettivo”. Il conduttore torinese, inoltre, aveva saputo di essere stato minacciato dalla mafia attraverso un giornale e non dagli organi competenti. “Un corto circuito comunicativo – si era lamentato – Oppure qualcuno che ha voluto guardare dall’altra parte”. “Vivere sotto scorta vuol dire avvertire di cosa farai, di dove andrai a cena, di dove dormirai – aveva aggiunto – E non ogni tanto, ma ogni singolo giorno… Temo sarà una cosa lunga (…) Chi non ha paura è un incosciente ma vado avanti per tutto il tempo che serve”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823