"Dio mio salvaci", aereo attraversa una tempesta e atterra senza muso e con un motore rotto

“Dio mio salvaci”, aereo attraversa una tempesta e atterra senza muso e con un motore rotto

Daniela Vitello

“Dio mio salvaci”, aereo attraversa una tempesta e atterra senza muso e con un motore rotto

| 29/10/2022
“Dio mio salvaci”, aereo attraversa una tempesta e atterra senza muso e con un motore rotto

1' DI LETTURA

Terrore ad alta quota. Un aereo della Latam Airlines, decollato mercoledì scorso da Santiago del Cile, si è ritrovato a fronteggiare una violenta tempesta durante il tragitto. A riportare la notizia è l’ABC. Proprio a cause delle avverse condizioni meteorologiche, il velivolo si è fermato per qualche ora a Foz de Yguazú, in Brasile. Quindi è ripartito alla volta della destinazione originaria, ovvero Asunción, capitale del Paraguay. A mettere in difficoltà il pilota e in serio pericolo l’incolumità di circa 45 passeggeri è stata una forte perturbazione con tanto di lampi, fulmini e grandine.

L’aereo della Latam Airlines atterrato senza muso (Foto ‘Abc’)

L’aereo atterra in condizioni estreme

I video girati dai viaggiatori sono impressionanti. Come impressionanti sono anche le immagini che documentano le disastrose condizioni dell’aereo dopo aver attraversato la tempesta. Il velivolo è atterrato, in emergenza, all’aeroporto Silvio Pettirossi di Asunción con il muso tranciato, il parabrezza scheggiato e un motore fuori uso.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

L’aereo della Latam Airlines atterrato senza muso (Foto ‘Abc’)

La nota della compagnia aerea cilena

La Latam Airlines ha fatto sapere in una nota che l’aereo “ha effettuato un atterraggio d’emergenza ad Asunción, procedura che è stata eseguita senza troppi problemi alle 23.09 (ora locale). Sia i passeggeri che l’equipaggio sono in buone condizioni. Latam Airlines si rammarica per qualsiasi inconveniente che questa situazione meteorologica può aver causato ai suoi passeggeri”.

Avviata un’indagine interna

I passeggeri intervistati dai media locali hanno dichiarato di aver davvero temuto per la propria vita. “Dio mio salvaci”, dicono alcuni in uno dei video diffusi. La Dirección Nacional de Aeronáutica Civil vuole vederci chiaro e ha avviato un’inchiesta interna. Uno dei quesiti in cerca di risposta è perché il pilota sia ripartito nonostante le condizioni meteorologiche fossero ancora altamente proibitive.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 29/10/2022 12:27
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965