Mara Venier: "Io in pensione? Col ca**o! Con Maria De Filippi farei di tutto"

Mara Venier: “Io in pensione? Col ca**o! Con Maria De Filippi farei di tutto”

Daniela Vitello

Mara Venier: “Io in pensione? Col ca**o! Con Maria De Filippi farei di tutto”

| 18/04/2022
Mara Venier: “Io in pensione? Col ca**o! Con Maria De Filippi farei di tutto”

Nemmeno una fastidiosa raucedine ha fermato Mara Venier. Ieri la conduttrice veneta è riuscita a condurre sino alla fine, non senza difficoltà, la puntata pasquale di “Domenica In”. “Devo chiedervi scusa ma sono da tre giorni completamente senza voce – ha spiegato – Ringrazio il professor Le Foche che mi ha bombardata di cortisone e riesco a parlare un po’. Spero che questa voce roca regga”. Alla fine, la “zia Mara” ce l’ha fatta ed è riuscita ad arrivare alle 17.10.

Mara Venier e Jovanotti (Foto Instagram)

“Quando è scoppiata la pandemia, ho avuto paura”

Sono tanti i problemi di salute accusati negli ultimi anni dalla Venier che non ha mai rinunciato ad andare in onda. Il momento più difficile, come svela in un’intervista a “Il Messaggero”, ha coinciso con il primo lockdown. “Quando è scoppiata la pandemia, senza vaccini, ho avuto paura – confessa – Nel pieno della bufera ho chiamato il direttore di Rai1 Stefano Coletta e gli ho detto che mio marito ha un enfisema polmonare e io ho una certa età. E non sarei andata in onda, cosa che per una domenica ho fatto. Il giorno dopo, lunedì, Coletta e Salini (all’epoca dg Rai, ndr) mi dicono: ‘Rispettiamo le tue paure e non possiamo obbligarti ad andare avanti, ma sappi che nessuno in questo momento può parlare alla pancia delle persone come te. In questo momento non sei solo la conduttrice Mara Venier, sei la Rai. Pensaci’”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Mara Venier (Foto Instagram)

“Durante le pause pubblicitarie non facevo altro che piangere”

La 71enne si è presa un’ora di tempo per discutere con il marito. “Dopo dieci minuti – ricorda – ho richiamato dicendo che ero pronta a tornare al mio posto. Così sono andata in onda da sola. Durante le pause pubblicitarie non facevo altro che piangere. Tutto questo, però, ha cambiato la mia carriera. Rischiando per mesi, come tanti altri, ho guadagnato una credibilità che prima non avevo. Sentivo che dovevo restituire qualcosa al pubblico che mi ha dato tutto quello che sono. Ho iniziato a occuparmi della guerra in Ucraina con Monica Maggioni e Alberto Matano per lo stesso motivo”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Mara Venier e Achille Lauro (Foto Instagram)

La rivincita come signora della domenica: “Ero stata umiliata”

Una settimana fa, Mara Venier ha fatto sapere di aver dato la propria disponibilità a condurre “Domenica In” anche il prossimo anno portando a 14 il numero delle edizioni da lei capitanate e battendo il record di Pippo Baudo che si ferma a quota 13. Nel 2018 è tornata alla guida del contenitore domenicale di RaiUno dopo che due anni prima era stata epurata da “mamma Rai”. “Ero stata umiliata, dicevano che ero vecchia, e non pensavo di meritare quel trattamento – racconta – Infatti adesso il programma va benissimo, anche con la concorrenza di Maria De Filippi su Canale 5, un’amica vera. L’unica, lo voglio dire, che mi ha dato una mano. Cosa che non dimenticherò mai. Voglio dirlo perché la riconoscenza nel nostro mondo non esiste, ma per me sì. Io con lei farei di tutto. Mai dire mai”.

Mara Venier (Foto Instagram)

“Accanto a Renzo Arbore mi sentivo sempre un po’ sfigata”

La “zia Mara” spiega come si sia ritrovata per caso a fare questo lavoro “inseguendo a Roma gli uomini della mia vita: Francesco Ferracini, Pier Paolo Capponi”. “Dopo la fine del matrimonio con Gerry Calà, la svolta della mia vita è arrivata con Renzo Arbore – rivela – Vederlo al lavoro è stato preziosissimo. Amavo la sua libertà. Io stavo zitta e ascoltavo, intimidita e innamoratissima. Non sa quanto ho odiato le Ragazze Coccodè di Indietro tutta. Ero gelosissima. Le avrei messe sotto con la macchina. Con Renzo mi sono innamorato della Tv e ho iniziato fare le prime cose, fino a quando nel 93 mi offrirono Domenica In l’anno dopo Toto Cutugno e Alba Parietti. Cosa mi consigliò? Sii te stessa. E non truccarti, devi essere il contrario della Parietti. Aveva ragione (…) Volevo che Renzo fosse orgoglioso di me. Mi sentivo sempre un po’ sfigata vicino a lui. Per fortuna sono forte. Sono caduta tante volte e mi sono sempre rialzata da sola, anche dopo un periodo di depressione”.

Mara Venier e il marito Nicola Carraro (Foto Instagram)

“Ogni giorno la prima persona che chiamo è Alberto Matano”

A farla sprofondare in un tunnel furono “il lungo e penoso percorso di mia mamma con l’Alzheimer, la perdita del figlio di cinque mesi che aspettavo da Renzo, la morte del mio migliore amico Gianni Dei, la persona che c’è sempre stata”. “Adesso ce n’è un’altra – confida – Alberto Matano. La vita mi ha regalato una grandissima amicizia con lui. Ogni giorno la prima telefonata che faccio è a lui. È entrato nel mio cuore”.

Mara Venier (Foto da video)

L’amicizia con Alessia Marcuzzi e la stoccata a Massimo Giletti

Come sua erede, la 71enne vedrebbe bene Alessia Marcuzzi, attualmente “disoccupata” dopo l’addio a Mediaset: “Lei sarebbe perfetta. L’ho vista l’altra sera. Ci siamo bevute una bottiglia di champagne insieme. È in grande forma”. “E Giletti tornerà mai in Rai? – chiede il giornalista – In fondo all’Arena ce l’ha messo lei”. “Esatto. Forse lui l’ha dimenticato, ma quel posto gliel’ho lasciato io perché l’idea di partenza – di Marco Luci e Cesare Lanza – era di farlo condurre a noi due. Comunque non lo so, non lo sento da tanto”, svela la “zia Mara”.

Alberto Matano e Mara Venier (Foto Instagram)

Il sogno di intervistare Papa Francesco: “Lo trovo straordinario”

C’è ancora una cosa che la conduttrice veneta vorrebbe fare, professionalmente parlando. E non si tratta di Sanremo. Alla Venier piacerebbe intervistare Papa Francesco. “Io lo trovo straordinario – confessa – Di recente sono stata con lui un intero pomeriggio per un’udienza privata con altre persone, fra cui anche Carlo Verdone. Ha invitato tutti noi a raccontare qualcosa delle nostre vite. È stato molto emozionante. Gli ho detto: ‘Santità, sono abituata a parlare a milioni di persone, ma davanti a lei mi si piegano le gambe’. Lui ha scherzato con me sugli acciacchi – suoi e miei – un’infiltrazione al ginocchio, la sciatica…(…) Quando lui parla dice cose importanti, come quelle sui gay. Anche per questo amo il suo coraggio e la sua passione. È un papa rivoluzionario. Una scoperta continua”.

Mara Venier e Maria De Filippi (Foto Instagram)

“Vorrei fare qualcosa con Maria De Filippi e Mara Maionchi”

Infine, la 71enne fa sapere che non ha alcuna intenzione di andare in pensione. “Imboccare la via dei giardinetti? La scriva come glielo dico, per favore: col caz*o – sentenzia – Faccio un’altra Domenica In, che è faticosissima, e poi altro. Ho tante offerte. Magari qualcosa con Maria De Filippi e Mara Maionchi. Voglio divertirmi ancora”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823