"C'è posta per te", da tre anni non vede la figlia: "Mi chiedeva soldi, mi mette ansia"

“C’è posta per te”, da tre anni non vede la figlia: “Mi chiedeva soldi, mi mette ansia”

Daniela Vitello

“C’è posta per te”, da tre anni non vede la figlia: “Mi chiedeva soldi, mi mette ansia”

| 23/01/2022
“C’è posta per te”, da tre anni non vede la figlia: “Mi chiedeva soldi, mi mette ansia”

Un caso davvero difficile per Maria De Filippi

  • A scrivere al programma è la 19enne Carmen
  • “Mio padre voleva che cambiassi cognome”
  • Luigi lascia lo studio per riflettere lontano dalle telecamere

“C’è posta per te” resta leader indiscusso del sabato sera raccogliendo davanti al video 5.567.000 spettatori pari al 29.3% di share. Maria De Filippi ha faticato non poco a far riappacificare un padre e una figlia che non si vedevano e non si sentivano da tre anni. A scrivere al programma è stata Carmen, 19 anni. Il padre Luigi ha cambiato anche numero di cellulare perché lei non possa chiamarlo.

“Papà voleva che io e mia sorella cambiassimo cognome”

“Mio papà vive vicino a me ma io non vado neanche a bussargli perché ho paura che non mi apra – ha spiegato la ragazza che si è presentata in studio con il fidanzato – Mio papà dice in giro che ha solo un figlio che è il figlio che ha con la sua nuova compagna che si chiama Nunzia e ha chiamato il mio fidanzato Valentino per dirgli che sarebbe il caso che io e mia sorella cambiassimo cognome. Mio papà mi ha sempre voluto bene, ho paura che non me ne voglia più e non capisco perché. Avevamo un bellissimo rapporto, ci sentivamo sempre, era lui che mi chiamava, spesso andavo a casa sua, spesso uscivamo a mangiare una pizza”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Maria De Filippi (Foto da video)

“La situazione è precipitata quando si è messo con Nunzia”

“Mio papà si separa da mia mamma quando io avevo 11 anni – ha proseguito – E’ stato lui ad andarsene di casa ed è andato a vivere dalla nonna. Lo vedevo i weekend, mi telefonava, mi chiedeva come stavo e io potevo chiamarlo quando volevo. Da quando si separano, mamma e papà iniziano a litigare per gli alimenti e io e mia sorella eravamo sempre in mezzo. Papà non dava quasi nulla a mamma per me e mia sorella. Tutto precipita quando papà, cinque anni fa, si fidanza con Nunzia, una ragazza che ha 15 anni meno di papà. All’inizio la prendo bene, siamo quasi amiche, frequentavo casa loro, andavo lì nel weekend”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

“Dalla loro relazione è nato mio fratello Mattias”

“A un certo punto, Nunzia rimane incinta e nasce il mio fratellino – ha aggiunto – Nunzia convince papà a non rispondere più al telefono a mamma e a bloccarlo. Con l’arrivo di mio fratello, le spese di papà aumentano e quindi sono io che continuo a dire a papà che deve dare i soldi a mamma. Papà rispondeva sempre che non li aveva. Un pomeriggio, sono in macchina con papà e Nunzia. Nunzia dice a papà che voleva chiamare il suo ex marito (ha un figlio nato da un precedente matrimonio, ndr.) per chiedergli i soldi per il mantenimento del bambino. A quel punto le dico ‘perché tu impedisci a papà di parlare con mamma per i soldi che deve per noi e invece tu puoi parlare con il tuo ex marito per chiedere i soldi per tuo figlio?’. Papà si arrabbia e mi dice che io non dovevo permettermi di parlare così a Nunzia. Chiedo di fermare la macchina, scendo e me ne vado”.

“Mamma ha denunciato papà per gli alimenti”

“Pensavo di aver litigato con lui ma quando provo a chiamarlo dopo un mese scopro che ha cambiato numero di cellulare – ha concluso – Nel frattempo, mia mamma denuncia papà per i mancati alimenti. A volte penso che sia colpa di Nunzia perché da quando è arrivata lei mio padre è come se si fosse bevuto il cervello, pensa solo a lei e si è dimenticato di avere due figlie”.

Luigi e Nunzia hanno accettato l’invito e hanno fatto il loro ingresso in studio. Carmen ha preso la parola in lacrime: “Non sono qui per chiederti soldi, non mi manca niente di materiale ma sono qui perché vorrei ricostruire un rapporto con te. Mi manchi tanto”.

Luigi: “So che è brutto ma mi mettono ansia”

Maria De Filippi ha chiesto a Luigi perché avesse un’aria di sfida. “Lei ha sofferto ma pure io ho sofferto – ha precisato l’uomo – Non mi ha mai pensato. Pure quando non c’era Nunzia, ero così. Quante volte mi hai chiamato? Per dirmi cosa? Mi volevi sentire?”. Quindi ha spiegato perché voleva che la figlia cambiasse cognome: “Mi hai chiesto di pagarti la festa dei 18 anni, però io non dovevo venire perché ci stava mamma”. Carmen ha negato: “Non è vero, io ti volevo e tu hai risposto ‘o io o tua mamma’. Non mi ha fatto nemmeno gli auguri”.

Il confronto è andato avanti tra reciproche accuse. “Maria, quando ho sofferto io loro non ci stavano – ha sottolineato Luigi – Sarà anche brutto ma mi mettevano ansia. Sono loro che mi hanno fatto allontanare. Quando vogliono loro sono adulte. Non odi Nunzia? Hai detto pure che Mattias non è tuo fratello”. “Non l’ho mai detto e se io piango è perché non lo posso vedere. Come faccio a dire che lo odio?”, ha ribattuto Carmen scoppiando a piangere.

Maria De Filippi cerca di farlo ragionare

“Adesso sto bene così – ha ribadito Luigi – Che male mi può fare? Tanto”. “Non è vero che non le vuole più bene perché so quanto ha sofferto e soffre”, gli ha fatto eco Nunzia. “A volte essere genitori comporta delle responsabilità e non ci si può mettere sullo stesso piano dei figli – ha rilevato la conduttrice – So che uno a 19 anni può diventare madre, avere una propria famiglia, un proprio lavoro. Quando dico che è piccola, dico che è piccola nei confronti di suo padre. E’ ancora tanto figlia. A un certo punto si smette di essere figli e si cresce. A un certo punto acquisti una maturità per cui capisci anche di più i genitori. Lei è ancora nella fase in cui è papà che deve capire tutto e lei non sbaglia mai. Se poi ci metti anche la madre che le ripete ‘papà deve dare i soldi’, a un certo punto non ci ha più capito niente”.

GUARDA IL VIDEO

Luigi si allontana dallo studio per riflettere

“Per me può aprire, non ci sono problemi”, ha fatto presente Nunzia. “Per ora non me la sento”, ha insistito Luigi. “Vuoi prenderti cinque minuti fuori con Nunzia?”, ha chiesto la De Filippi. Luigi e Nunzia hanno lasciato per alcuni minuti lo studio per poi rientrare insieme alla conduttrice. “Papà ha parlato con Nunzia e lei gli ha detto di aprire – ha spiegato Maria – Papà ha paura che aprire voglia dire ricominciare ad avere un po’ di macelli con mamma. Mi ha spiegato che sei venuta senza che mamma lo sapesse. Apriamo la busta ma ci andiamo con i piedi di piombo su tutto. Papà non vuole più né liti né discussioni. Non vuole più sentire parlare di cose che non riguardano più un rapporto affettivo”. Seppure titubante, Luigi ha aperto la busta e ha riabbracciato la figlia.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823