Rocío: "Prima di Raoul stavo con un ragazzo che mi aveva annientata"

Rocío: “Prima di Raoul stavo con un ragazzo che mi aveva annientata”

Daniela Vitello

Rocío: “Prima di Raoul stavo con un ragazzo che mi aveva annientata”

| 06/08/2021
Rocío: “Prima di Raoul stavo con un ragazzo che mi aveva annientata”

L’attrice racconta il periodo più buio della sua vita

  • “Stavo con un ragazzo che mi faceva stare male ma non riuscivo ad allontanarmi”
  • Poi l’incontro con Raoul Bova: “E’ l’uomo della mia vita”
  • All’inizio la loro storia era sulla bocca di tutti: “Ho tenuto duro perchè c’era amore”

In questi giorni Rocío Muñoz Morales è al cinema nel film horror “They Talk” di Giorgio Bruno dove interpreta la moglie di un suicida, incinta e sospettata di aver ucciso il marito. “La mia Amanda è una donna sofferente, si abbandona alle ossessioni, impazzisce”, spiega in un’intervista a Candida Morvillo per il “Corriere della Sera”. Per interpretarla l’attrice spagnola ha rivolto lo sguardo al passato tornando indietro al periodo in cui un suo ex l’aveva annientata.

Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales (Foto Instagram)

“Non guardavo più la luce, vivevo a testa bassa”

“Sono andata a ricordare i momenti in cui avevo meno controllo sull’emotività – spiega – Quelli in cui il malessere vinceva, dove tutto era buio e pensavo: ci sarà solo buio. Dopo, nella vita, ho imparato a essere positiva, ma ho avuto momenti difficili: per quanto sappiamo la teoria, tradurla in pratica è altra cosa”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Raoul Bova (Foto da video)

“Stavo con un ragazzo che mi faceva stare male, ma non riuscivo ad allontanarmi – confida – Non guardavo più la luce, il sole, il cielo. Guardavo solo per terra. Vivevo a testa bassa. Sono stati anni di grande dolore, di annientamento. Lui era una persona affascinante, un attore, con tanti pregi, ma con problematiche sue. Io avevo solo 19 anni. L’ho anche trovato a letto con un’altra. Lui ha detto che non era successo niente e gli ho creduto. A volte, quando non sei matura, hai rapporti che creano dipendenza”.

 “Una cosa che ho imparato oggi, a 33 anni, è che so cosa non voglio. Questo ce l’ho chiarissimo – confessa – Non voglio un uomo che mi sottomette, che crede di essere sopra di me e che mi giudica”.

Rocío Muñoz Morales e Raoul Bova (Foto Instagram)

“Raoul è l’uomo della mia vita, la sua anima somiglia alla mia”

Quell’uomo Rocìo lo ha incontrato nel 2012 sul set del film “Immaturi”. Dalla loro unione sono nate due figlie, Luna e Alma. Per amore dell’attore, la Morales è rimasta a vivere in Italia. “È l’uomo della mia vita: l’ho capito col tempo e lo capisco tutti i giorni ancora adesso – racconta – Piano piano, abbiamo scoperto tante cose in comune: l’educazione simile, le famiglie simili… La sua anima somiglia alla mia. Io sono innamorata, ma anche molto fiera del mio uomo. Ho stima di lui e lui di me”. 

Rocío Muñoz Morales (Foto da video)

“Mi sono trasferita a fine 2013, ho seguito l’istinto che mi diceva di costruire qualcosa qui e, poi, di conoscere quell’uomo, conviverci – aggiunge – Il nostro rapporto è nato molto puro, ma è stato faticoso. Lui arrivava da una separazione diventata molto mediatica e aveva già due figli: è stato un percorso in cui bisognava tenere duro. Io ho tenuto duro, lui pure, perché c’era amore. Ma è stato più difficile veder soffrire Raoul quando è mancato suo padre, quando è mancata sua madre. Quelli sono i dolori veri”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823