Piera Maggio: "Piero papà doppiamente colpito, mio figlio Kevin ha capito tutto"

Piera Maggio: “Piero papà doppiamente colpito, mio figlio Kevin ha capito tutto”

Daniela Vitello

Piera Maggio: “Piero papà doppiamente colpito, mio figlio Kevin ha capito tutto”

| 22/06/2021
Piera Maggio: “Piero papà doppiamente colpito, mio figlio Kevin ha capito tutto”

Il dolore del fratello e del padre di Denise Pipitone

  • La lettera di Kevin: “Hanno cambiato il corso delle nostre vite”
  • Pietro Pulizzi: “Denise, ti aspetterò ogni minuto della mia vita”
  • Piera Maggio: “Fino a prova contraria, mia figlia si cerca viva”

“Io non vivo, sopravvivo. Non è facile vivere così. Da me ci si aspetta che io sia sempre forte, ponderata. Purtroppo non è sempre così”. Piera Maggio ha aperto il suo cuore in un’intervista rilasciata stamani a “Mattino Cinque”. La mamma di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004, ha raccontato come lei e la sua famiglia abbiano retto per questi 17 lunghi anni ad un dolore così grande.

Piera Maggio a ‘Mattino Cinque’ (Foto da video)

“Non riesco ad immaginare Denise adulta”

“Come immagino oggi Denise? Purtroppo immagino sempre mia figlia come se avesse quattro anni, fatico ad immaginarla grande, una ragazza di 21 anni – ha esordito – Però la realtà è che adesso lei è una donna adulta, quindi devo accettarlo. Quando mi capita di sognarla, la sogno come era prima e sogno i momenti belli che vivevamo insieme quando era piccola. E’ difficile poi svegliarsi e scontrarsi con la realtà”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Federica Panicucci (Foto da video)

Il primogenito Kevin: “Hanno cambiato il corso delle nostre vite”

Federica Panicucci ha mostrato la lettera che Kevin, il primogenito di Piera Maggio nato dal suo matrimonio con Toni Pipitone, ha scritto il giorno in cui la sorella ha compiuto 18 anni.

“Ciao Denise, sono passati 14 anni dall’ultima volta che ci siamo visti, la tua immagine è dentro di me e rimane ancora quella di una bambina – ha esordito Kevin – In realtà non è più così visto che oggi compi 18 anni. Quanto mi sarebbe piaciuto poterti stringere forte a me, oppure viziarti e coccolarti, come solo un fratello maggiore avrebbe potuto fare. Il destino ci è stato avverso o, per meglio dire, qualcuno ha modificato il corso delle nostre vite. Pensandoti, mi vengono in mente bellissimi ricordi, come quando cercavi di svegliarmi la mattina presto, oppure quando prima di andare a scuola obbligatoriamente dovevi darmi un bacio sulla guancia e guai se non uscivo di casa senza salutarti”.

Toni Pipitone (Foto da video)

“In questi anni dalla tua assenza, solo una persona mi ha sempre dato la speranza che tutto ciò un giorno possa finire: nostra madre, la sua forza e determinazione hanno fatto sì che tu non passassi nel dimenticatoio e che le persone che ti hanno sequestrato vedessero ogni giorno il tuo viso, per non dimenticare il crimine da loro commesso – ha aggiunto – Hai una mamma stupenda Denise che non ti ha mai dimenticata e che in tutti questi anni ha sofferto tanto. Lei non si è mai arresa, così come tutti noi. Finché respireremo, vivremo con la speranza di un tuo ritorno a casa. Voglio riabbracciarti Denise, averti accanto per la vita e vivere insieme con la medesima complicità fraterna che avevamo da piccoli. Tanti auguri, ti voglio bene”.

Piera Maggio a ‘Mattino Cinque’ (Foto da video)

Piera Maggio: “Ho tolto qualcosa a mio figlio”

Piera Maggio ha ammesso di avere dei sensi di colpa nei confronti del suo primogenito: “Si è parlato tanto di me e del mio dolore, però a Kevin è stata strappata la sorellina, la compagna di giochi. Lui ha sofferto tanto. Io ho cercato di proteggerlo e in parte ci sono riuscita. Ha avuto una madre che ha dovuto lottare in questi anni e forse ho tolto qualcosa a lui. Lui è un ragazzo meraviglioso, ha compreso benissimo quello che è successo”.

Piera Maggio a ‘Mattino Cinque’ (Foto da video)

Pietro Pulizzi: “Denise, ti aspetterò ogni minuto della mia vita”

Pietro Pulizzi, papà di Denise, ha scritto una lettera quando la figlia ha compiuto 20 anni.

“Quello che sto per scriverti avrei voluto dirtelo di persona – ha scritto Pulizzi – Avrei voluto abbracciare le tue espressioni nel momento in cui ti avrei detto ‘auguri Denise, ti voglio un mondo di bene’. Denise, oggi mi rifugio in questa pagina perché in qualche modo ho bisogno di dimostrarti quanto ti amo, vita mia. In questa giornata particolare ho voluto esternare una piccolissima parte dei miei sentimenti, non posso far finta di nulla. Non posso sempre calpestare la disperazione della tua assenza. Tu continui ad esserci in ogni angolo della mia riprogettata vita. Ti cerco, ma non ci sei. Questo giorno non si può dimenticare, i tuoi 20 anni. Ti abbiamo fortemente voluta e oggi ti penseremo con amore insieme alla tua mamma e a tutte le persone a cui stai a cuore. Piangerò di gioia con le lacrime rivestite di amarezza e delusione pensandoti serena e felice ovunque tu sia. Non mi arrendo e non lo farò mai. Ti aspetterò ogni minuto della mia esistenza. Ritorna da papà, mia dolce rondinella”.

Pietro Pulizzi (Foto da video)

“Piero è un papà doppiamente colpito”

“Piero è un papà che soffre tutt’oggi, è doppiamente colpito – ha commentato Piera Maggio – Non è facile. Lui cerca di stare dietro le quinte ma è sempre presente in tutto e mi fa da spalla in tutto quello che faccio. È apparso poche volte in tv ma è una sua scelta dettata da quelle che sono le evidenze. Lui sorregge me e io sorreggo lui, è uno scambio continuo. Quando lui è giù io cerco di tirarlo su e viceversa. Ma la quotidianità non è semplice, perché si vive anche di rabbia, di nervosismo delle volte. Dipende da quello che succede in questa vicenda, cambia anche i nostri modi di fare. Non è sempre facile affrontare quello che abbiamo addosso, soprattutto in questi tre mesi. Non c’è serenità, è da molto che l’abbiamo persa. Si va avanti e affrontiamo la vita giorno per giorno”.

GUARDA IL VIDEO

Piera Maggio a ‘Mattino Cinque’ (Foto da video)

“In 17 anni sono stati fatti tanti errori”

“Fino a prova contraria, come ho sempre detto, Denise si cerca viva e quindi non molleremo fino all’ultimo – ha concluso Piera Maggio – Ovviamente puntiamo tanto sul lavoro che stanno facendo in Procura, noi vogliamo arrivare a una verità. Diciassette anni sono tanti e purtroppo sono stati fatti tanti errori, c’è da riflettere. Magari Denise il giorno dopo la sua scomparsa poteva essere a casa, chi lo sa, abbiamo perso del tempo prezioso. Per questi errori e negligenze nessuno mai pagherà (…) Chiunque sa qualcosa non abbia paura, perché verrà tutelato. Mi rivolgo a coloro che sanno e ancora non hanno parlato”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823