Marina Ripa di Meana, la figlia Lucrezia mette all’asta i suoi gioielli e il fratellastro insorge

Marina Ripa di Meana, la figlia Lucrezia mette all’asta i suoi gioielli e il fratellastro insorge

Daniela Vitello

Marina Ripa di Meana, la figlia Lucrezia mette all’asta i suoi gioielli e il fratellastro insorge

| 18/05/2021
Marina Ripa di Meana, la figlia Lucrezia mette all’asta i suoi gioielli e il fratellastro insorge

4' DI LETTURA

L’amarezza del figlio adottivo di Marina e Carlo Ripa di Meana

  • Tra i due fratellastri scoppia la guerra
  • “Lucrezia ha tradito le volontà della madre”
  • Le ceneri di Marina mai disperse e i gioielli messi all’asta


“A chi vende e a chi comprerà questi gioielli… non avranno la FELICITÀ”. Andrea Cardella, figlio adottivo di Marina e Carlo Ripa di Meana, è totalmente “fuori di sé”. I gioielli della madre saranno messi all’asta per volere della sorellastra Lucrezia, nata dall’unione di Marina con Alessandro Lante della Rovere. Sono 43 i lotti che saranno battuti all’asta da Pandolfini a Firenze il prossimo 23 giugno.

Andrea Cardella (Foto da video)

Gioielli, “stravaganti e fuori misura”, che – come si legge nel catalogo della casa d’aste – sono “appartenuti a una delle protagoniste della vita mondana, dagli anni della Dolce Vita romana a quelli social di questi anni 2000 personaggio tv, scrittrice, trasgressiva e provocatrice, vero nome Maria Elide Punturieri, amica di Alberto Moravia e degli artisti Mario Schifano e Tano Festa”.

Marina e Carlo Ripa di Meana (Foto Instagram)

I capolavori all’asta

Tra i capolavori dell’arte orafa che andranno al migliore offerente figurano una grande spilla a colonna in oro, onice e diamanti (lotto 415, base d’asta 2.000-3.000 euro), un bracciale a forma di fiocco in oro giallo con diamanti e una grande acquamarina (lotto 405, 4.000-6.000 euro), un bracciale rigido di forma geometrica con diamanti firmato Schullin (lotto 422, 5.000-8.000 euro), i bracciali Momolite di J.Rivière (lotto 435, 1.000-1.500 euro) e un bracciale a forma di grande diamante in filo di acciaio (lotto 425, 400-600 euro).

Marina Ripa di Meana (Foto Instagram)

Le esposizioni pre asta

Un’occasione imperdibile per collezionisti e operatori che potranno visionare i gioielli nelle esposizioni organizzate nelle sedi Pandolfini di Roma (dal 25 al 27 maggio) e di Milano (dal 10 al 12 giugno). L’ultima occasione per vederli da vicino, prima dell’asta prevista il 23 giugno, sarà l’esposizione aperta, dal 18 al 22 giugno, a Palazzo Ramirez-Montalvo a Firenze.

Alberto di Monaco e Marina Ripa di Meana (Foto Instagram)

Andrea Cardella: “Marina non li avrebbe mai dati all’asta”

Nel frattempo, Andrea Ripa di Meana non riesce a darsi pace. “Sono i gioielli a cui Marina teneva più di tutto — sbotta—. Mai e poi mai li avrebbe dati all’asta, erano gioielli di famiglia, voleva rimanessero alla famiglia. C’è in particolare un anello che mai avrebbe venduto. Era una donna sopra le righe ma molto tradizionale nella sfera familiare e che fa la figlia? Mette all’asta per poche centinaia di euro gioielli costati milioni?”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Andrea Cardella con le ceneri di Marina Ripa di Meana – Foto DiPiù

“Lucrezia vuole cancellare il ricordo della madre”

“Lei vuole togliere completamente di mezzo anche il ricordo della madre — aggiunge — Ha ancora le ceneri in un angolo della cucina, quando Marina voleva fossero disperse in mare. L’ultima persona che Marina ha voluto accanto prima di morire sono stato io, non è stata la figlia. Sono certo che Marina non avrebbe mai venduto quei gioielli che erano regali di Carlo, miei e di altre persone. In questi 43 lotti ci sono anche molti oggetti che non sono di Marina, non so se chi organizza l’asta ne sia a conoscenza”.

Lucrezia Lante della Rovere (Foto da video)

“Sono stato escluso dall’asse ereditaria”

Ai microfoni dell’Adnkrons, Andrea Cardella accusa la sorellastra di non aver rispettato nessuna delle volontà di Marina Ripa di Meana. “Sono stato escluso dall’asse ereditaria perchè Lucrezia non era d’accordo – svela – Ma ho diritto a dire la mia. Ci sono gioielli degli anni ’70, ’80 costati milioni di euro, regalati da me, da Carlo, e prima ancora dai suoi amori. Lo ripeto, mai e poi mai Marina li avrebbe messi all’asta, svenduti per centinaia di euro. E poi avrebbe scelto, forse, ben altre case come Sotheby’s o Christie’s. Sarà venduto anche un anello Bulgari con diamante che era stato l’anello di fidanzamento della madre di Marina, Vittorina”.

Marina Ripa di Meana (Foto Instagram)

“Lucrezia si sta facendo una pessima pubblicità”

“Spero vivamente che non lo faccia per soldi, non ne ha bisogno – conclude – Con questa asta Lucrezia vuole semplicemente cancellare il ricordo di Marina, come non fosse mai esistita, come si faceva nell’antico Egitto con i faraoni. Comunque, a mio avviso, si sta facendo una pessima pubblicità. Ho visto, poi, i gioielli che saranno battuti all’asta, 43 lotti - aggiunge Andrea Ripa di Meana- ci sono anelli, collane, orologi che non conosco, che non ho mai visto indossati da Marina. Andrò a controllare personalmente in via Margutta a fine mese”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 18/05/2021 13:01
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965