Gianni Morandi in giro per Palermo prima di ricordare Giovanni Falcone

Gianni Morandi in giro per Palermo prima di ricordare Giovanni Falcone

Daniela Vitello

Gianni Morandi in giro per Palermo prima di ricordare Giovanni Falcone

| 23/05/2022
Gianni Morandi in giro per Palermo prima di ricordare Giovanni Falcone

1' DI LETTURA

“Meglio un panino qui o un piatto di pasta con le sarde?”, chiede Gianni Morandi ai suoi follower siciliani mentre si lascia immortalare tra i vicoli di Palermo, nel quartiere della Kalsa, dalla moglie Anna Dan. Il cantante di Monghidoro è sbarcato nel capoluogo siciliano per cantare davanti all’albero Falcone nel trentesimo anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesco Morvillo e i tre agenti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.

La chiesa di Santa Maria dello Spasimo a Palermo (Instagram Story di Giovanni Caccamo)

I consigli dei fan

“Anche un panino gustato insieme a te diventa un pasto speciale”, “Al Nord con 0,60 il caffè lo vedi col binocolo”, “In Sicilia si mangia bene dappertutto”, “Quello che preferisci tutte e due ottimi”, “Pasta chi sardi, pani panelli e cazzille, cannolo e cassata…”, “Proverei prima uno e poi l’altro”, commentano i fan.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Gianni Morandi a Palermo con Maria Falcone e Govanni Caccamo (Foto Instagram)

La foto con Maria Falcone e Giovanni Caccamo

Un secondo scatto ritrae Gianni Morandi insieme al collega Giovanni Caccamo, originario di Modica, e Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso il 23 maggio 1992 e presidentessa della Fondazione che porta il suo nome. Giovanni Caccamo ha visitato la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo dove è installato un albero molto particolare.

Vincenzo Di Fresco, nipote di Giovanni Falcone (Foto da video)

L’albero in memoria dei caduti nella lotta contro la mafia

“In ogni ramo è raffigurato uno dei caduti nella lunghissima guerra contro Cosa nostra. Sono circa 400, non sono sufficienti perché i caduti nella guerra contro la mafia sono 700 ma è veramente suggestivo”, ha spiegato ieri a “Domenica In” Vincenzo Di Fresco, consigliere della Fondazione nonché nipote di Giovanni Falcone.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 23/05/2022 19:33
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965