Walter Zenga: “Roberta Termali mi ha mandato un sms oggi dopo 24 anni, non le ho risposto”

Daniela Vitello

Walter Zenga: “Roberta Termali mi ha mandato un sms oggi dopo 24 anni, non le ho risposto”

| 01/02/2021

Dopo il confronto con il figlio Andrea al “Grande Fratello Vip” (LEGGI QUI), ieri sera Walter Zenga è sbarcato a “Live – Non è la D’Urso” per affrontare le cinque sfere. Tra gli sferati c’era anche il suo primogenito Jacopo, nato dal suo primo matrimonio con l’ex modella Elvira Carfagna. Padre e figlio non si vedevano da un anno ma hanno un buon rapporto.

“Il ricordo più bello che ho con te è quando avevo 14 anni, sono venuto a trovarti a Bucarest – ha raccontato Jacopo – Finito un allenamento, ti sei messo in porta, io mi sono messo al limite dell’area, mi hai detto fammi dieci tiri e vediamo se riesci a farmi gol. Mi sono divertito da morire anche se non ti ho mai fatto gol. Papà l’ho raggiunto in Serbia, in Romania, praticamente dappertutto. Quello che mi è dispiaciuto, ma lui lo sa, è che potevamo vedere più partite insieme allo stadio quando venivi. Però c’è anche da dire che lui non vuole portare uno juventino allo stadio a vedere le partite dell’Inter. Magari però la prossima volta andiamo insieme”.

Simona Izzo ha sottolineato la freddezza di Walter Zenga durante l’incontro col figlio: “Mi aspettavo che si commuovesse. Come mai non ci è riuscito? Non le chiedo di avere la sensibilità di una donna, ma di mostrare il suo amore e il suo affetto e di perdere questa sicurezza perché un figlio ha bisogno di un cedimento. E poi sono i padri che devono cercare i figli”.

“Ha fatto un bellissimo discorso che non fa una piega – ha replicato l’ex “Uomo Ragno” – Io non volevo andare a dire a mio figlio davanti a tutti ‘sono orgoglioso di te’, ‘ti amo’, ‘ti adoro’. Mi dispiace che non sia passato un messaggio di leggerezza e serenità perché io comunque quando lui uscirà da lì lo chiamerò e sicuramente ci parlerò. Volevo semplicemente fargli notare che non avevo nessun rancore. Mi dispiace sia passato un messaggio sbagliato”. Zenga ha usato parole dure nei confronti di Alda D’Eusanio che l’ha bollato come un uomo insensibile accusandolo di essersi presentato nella casa del “GF Vip” soltanto perché era stato attaccato sui social.

“La D’Eusanio deve stare calmina prima di parlare così perché ho due figli piccoli, ho un figlio qui (Jacopo, ndr.) e altri due che sono fuori – ha sbottato – Quindi che nessuno si permetta mai più di dire una cosa del genere. Io sono un genitore e faccio il genitore e nessuno deve permettersi di dirmi che non sono un padre degno. Questa non è più televisione, non è un’opinione come quella espressa prima (da Simona Izzo). Queste sono cose volgari. Le persone che dicono queste cose, quando usciranno avranno la responsabilità di quello che hanno detto. Sfido chiunque, da genitore, a sentirsi dire cose del genere da persone che neanche ho mai visto. Lì dentro hanno detto delle cose che sono pesantissime. Io ho 60 anni, non ne ho 22. So cosa vuol dire fare il padre”.

La discussione si è poi spostata sul figlio Nicolò e sulla sua ex moglie Roberta Termali.
“I miei figli hanno sentito solo una campana – ha spiegato Zenga – I devo dire ai miei figli delle cose che loro non sanno. Gli spiegherò le cose come stanno dal mio punto di vista che non è la verità ma la mia verità. Come mai Jacopo è sempre venuto anche se io non l’ho chiamato? Io sono in giro a fare l’allenatore, non sono in giro a fare l’influencer o in vacanza. Vi faccio vedere il tatuaggio con il nome dei miei cinque figli. I figli si portano nel cuore, poi si può sbagliare. Io ho bloccato Nicolò sui social perché ha scritto un libro contro di me”.

“Ma ti dai delle colpe Walter?”, ha chiesto Barbara D’Urso. “Mi chiedo se sono riuscito a instaurare un rapporto corretto con i propri figli, mi rispondo che anche con Jacopo ‘ci siamo litigati per tanto tempo’ come diciamo noi, ma poi per esempio quando ero al Gf e ho elencato le squadre italiane in cui ho lavorato, non era per sottolineare quanto sono bravo, ma che Jacopo, pur non sentendolo, mi chiamava e mi diceva ‘domani vengo a vedere la partita’, io gli prendevo i biglietti, lui mi aspettava dopo la partita e ci abbracciavamo”.

“I problemi con i tuoi figli potrebbero derivare dal rapporto che hai con la madre?”, ha domandato la conduttrice. “La prima cosa che mi viene da dire è che è bello parlare tramite social e giornali – ha replicato l’ex calciatore – Come mai non si parla direttamente? Da anni non ci parliamo e guarda caso questa mattina mi è arrivato un messaggio a cui io non ho risposto. Troppo facile mandare un messaggio quando sai che vengo qui. Come mai non prima? Nel messaggio mi ha scritto un riassunto della situazione e mi ha detto ‘mettiamoci una pietra sopra, vieni a Osimo e parliamo’. Per me non è un messaggio conciliante. Perché dovrei andare a Osimo? Cosa dobbiamo dirci dopo 24 anni? Dopo tutti questi anni non devo parlare con lei ma con i miei figli, ma separatamente, da uomo a uomo. Io ho avuto le mie problematiche ma non le ho mai messe alla berlina. Io trovo poco carino fare delle interviste così forti senza chiamarmi prima, io non ho mai fatto interviste con questi toni contro i miei figli o le mie ex”.

“Io voglio chiarire con i miei figli, è un problema che voglio risolvermi da solo – ha aggiunto – Ti faccio un altro esempio Barbara, quando Nicolò nel libro cita determinate cose è brutto. E’ brutto quando scopri che un figlio scrive un libro del genere”. “Ma è vero che gli hai chiesto di cambiare cognome?”, ha incalzato la D’Urso. “La discussione nasce da una cosa che mi ha detto la sua ex fidanzata su Nicolò che stava pensando di prendere il nome del compagno della madre e io gli ho detto ‘fallo, se vuoi cambiarti il cognome fallo’”, ha svelato l’ex portiere.

“La lontananza e non comprensione con Andrea c’è da quando ha 14 anni, quando venne per una settimana da me. Da quel momento decise di non voler avere più rapporti con me. Andrea è stato diretto, è una sua decisione, ci sta. Va benissimo. Quando sono andato al Gf volevo fargli capire che non avevo bisogno di passare da lui per andare da Niki. Noi parleremo ma non a tre. Io capisco di più Andrea”, ha concluso.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823