Ornella Vanoni senza freni: “Ho chiuso con il sesso a 62 anni, ecco perchè”

Daniela Vitello

Ornella Vanoni senza freni: “Ho chiuso con il sesso a 62 anni, ecco perchè”

| 28/01/2021

Ornella Vanoni si confessa a cuore aperto in un’intervista rilasciata a Walter Veltroni per “7”, il magazine del “Corriere della […]

Ornella Vanoni si confessa a cuore aperto in un’intervista rilasciata a Walter Veltroni per “7”, il magazine del “Corriere della Sera” in occasione dell’uscita del suo disco di inediti.

Ornella e le rughe

“Ci sono due modi di invecchiare: ridendo di sé stessi o prendendosi sul serio. Se scegli la seconda strada vivi male – sentenzia – Quella è una brutta vecchiaia e invece bella vecchiaia è ridere di sé, dei propri crolli, delle proprie rughe. Io guardo con tenerezza il mio corpo che cambia, è giusto sia così. Andiamo avanti finché possiamo”.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

“Ci sono delle cose che non rifarei”

“Ho un’ottima memoria e un cervello molto lucido – spiega – In questo sono fortunata, rammento tutto. Ma ci sono delle cose che quando ricordo mi dico: boh, queste non dovevo farle. Ecco. Stavo con un uomo che aveva parecchi vizi e quindi lo seguivo. Ecco quella parte la cancellerei. Però lo seguivo, era il mio compagno. Se vuoi stare con un uomo così, devi condividere”.

“A 62 anni ho chiuso col sesso”

“Io non ho più storie, però di certe persone mi innamoro – svela – Perché io a sessantadue anni, dopo una grande delusione, ho deciso che bastava. Ho sbagliato, è colpa mia, ho confuso la forza con la durezza”.

L’aborto e l’addio a Gino Paoli

La cantante racconta di aver avuto un aborto da giovanissima: “Ero in Svizzera e studiavo a Losanna, stavo con un ragazzo svizzero che allegro non era. Era svizzero, faceva le lancette degli orologi, una noia mortale. Ma allora non me ne accorgevo. Sono rimasta incinta e lui non ha voluto il bambino. Ero anche molto giovane, avevo diciotto anni. Hanno chiamato uno psicologo e tutti, decisi, hanno detto che io non avevo né le capacità, né la forza psicologica di fare un figlio. Però ho pensato: ‘Ma gli uomini, quando si mettono insieme, sono nemici…’. Quello è stato un dolore terribile. Ma ho sofferto molto anche dopo, quando ho preso il treno per andare via dal cantautore (Gino Paoli, ndr.) e avevo il cuore che sembrava un ascé. Ma lui non ha capito, mi ha detto: ‘Tu mi hai lasciato’. ‘Ma no, sono andata via perché tu non c’eri più’. La moglie piangeva, cominciava il suo grande successo, la Bussola, sentivo arrivare Stefania… Insomma quello è stato un grande dolore, sì. Perché lo chiamo il cantautore? Perché è un cantautore, più un autore che un cantante”.

Paoli fu molto importante per lei. “Eravamo due ragazzi di ventisei anni – ricorda – io stavo lavorando a Genova dove avevo preso questa casina a Boccadasse, non c’erano i telefonini, io non lo trovavo mai, una fatica… Per lui ho sofferto. Ma l’ho molto amato”.

Il tradimento

“Ho tradito, però quando una storia era finita – ammette – Nel tempo ho capito una cosa: che se una donna, ti parlo delle donne perché conosco l’animo delle donne, quando finisce con un uomo, per riempirsi di nuovo, sceglie di fare l’amore con un altro, quella è una tragedia. Non devi mai cercare di uscire da una storia d’amore facendo l’amore con un’altra persona. È ancora peggio, è meglio aspettare”.

“Quando mi innamorai di una donna”

“Mi sono innamorata di una donna – svela la Vanoni – Ed ero amata. A me non piace il sesso femminile, però di una persona mi posso innamorare. Certo, di una donna mi posso innamorare. Non deve avere muri, l’amore. Conosco anche altre donne che hanno amato. Non le sciurette, come le chiamo io, ma le donne, le femmine. Ne conosco tante che hanno avuto un amore femminile e non vuol dire che siano lesbiche, anche se non c’è niente di male a essere lesbiche. Ti innamori della persona, di quello che ti dice, di quello che ti dona, o della gioia che ti fa provare. Dell’essere umano, uomo o donna, che ti dà un bacino e vedi tutto azzurro”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823