"E' come un gay che parla di fi*a", caos in Rai per le parole dell'autore di "Oggi è un altro giorno" - Perizona Magazine

“E’ come un gay che parla di fi*a”, caos in Rai per le parole dell’autore di “Oggi è un altro giorno”

Daniela Vitello

“E’ come un gay che parla di fi*a”, caos in Rai per le parole dell’autore di “Oggi è un altro giorno”

| 17/12/2020

Caos in Rai dopo l’uscita poco elegante di Andrea Di Carlo, ex agente televisivo e autore del programma “Oggi è […]

Caos in Rai dopo l’uscita poco elegante di Andrea Di Carlo, ex agente televisivo e autore del programma “Oggi è un altro giorno” condotto da Serena Bortone. “Un critico televisivo che non ha mai fatto un mezzo programma tv equivale ad un gay che parla di fi*a. Ciao“, ha scritto Di Carlo su Facebook sollevando un vero e proprio polverone.

“Adesso basta. Questo tipo di linguaggio non è assolutamente accettabile per chi lavora o collabora con la #Rai come questo signore che, peraltro, è allo stesso tempo autore esterno su Raiuno e agente di personaggi invitati nello stesso programma. Il direttore Coletta che dice?“, ha tuonato la parlamentare Valeria Fedeli, capogruppo Pd in Vigilanza Rai.

“Indecente. Siamo ormai all’ennesimo episodio di linguaggi incompatibili con il #ServizioPubblico. M Tutto questo infanga la #Rai. I vertici hanno il dovere di imporre uno stop, e di agire a tutela dell’immagine e del buon nome dell’Azienda”, le ha fatto eco Vittorio Di Trapani, segretario nazionale dell’Usigrai.

“Sul tema, diversi giorni fa, ho chiesto formali chiarimenti ad AD e poi Commissione stabile Codice Etico – ha aggiunto il consigliere del Cda Riccardo Laganà – Sono ancora in attesa di risposte sulla vicenda la quale, anche alla luce di questo pessimo post, assume contorni inqualificabili e lesivi per tutta la Rai. Adesso basta“.

Su Facebook si è fatto sentire anche Michele Anzaldi di Italia Viva, membro della commissione di Vigilanza. “Davvero la Rai ha bisogno di ricorrere ad un costoso autore esterno per esprimere messaggi sessisti e di tale imbarazzante inciviltà? – si è chiesto – Non soltanto la Risoluzione della Vigilanza contro i confitti di interessi degli agenti non viene applicata da 4 anni disattendendo anche una precisa indicazione dell’Agcom, non soltanto il palese conflitto di interessi del signor Andrea Di Carlo autore a Rai1 è stato aggirato con una presunta cessione di quote mentre i suoi ex clienti vengono invitati quasi quotidianamente nella trasmissione ‘Oggi è un altro giorno’, non soltanto il Parlamento viene umiliato dalle continue risposte evasive della Rai che addirittura ignora anche le lettere ufficiali del presidente Barachini, ora arriva anche questo vergognoso episodio di inaccettabile linguaggio offensivo sui social. Che altro deve succedere prima che qualcuno intervenga? Davvero i soldi dei cittadini vengono usati in questa maniera, per fare contratti e dare visibilità a chi si esprime in questo modo?”.

Ad Andrea Di Carlo non è rimasto altro da fare che scusarsi. “Chiedo scusa per i toni volgari che ho utilizzato nel mio account privato di Facebook. Non volevo in alcun modo offendere né le persone omosessuali né le donne. Ho sempre lavorato per Rai con grande impegno e professionalità. Capisco tuttavia la mia espressione abbia potuto causare reazioni negative e di questo sono profondamente dispiaciuto”, ha detto.

Da un post pubblicato qualche ora fa, si evince che Di Carlo sia fuori da “Oggi è un altro giorno”. “Un ultimo sguardo commosso all’arredamento e chi si è visto si è visto ( cit . Altrove – @morganofficial ) 13.01 – ha scritto – Felice di aver fatto questo pezzo di strada con voi @serenabortone @giovannianversa . Grazie a @stefano__coletta (tu sai). Ad i Miei colleghi auguro un buon natale e li stringo uno ad uno. Ora, finalmente i mascalzoni potranno dedicarsi ad altro ma a loro auguro di essere felici almeno la metà di quanto sono felice io. Cara Rai @rai1official @instarai3 ti abbraccio come un figlio abbraccia la propria mamma”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965