Guendalina Tavassi, il video intimo rubato finisce su un sito hot e il legale lancia un appello

Guendalina Tavassi, il video intimo rubato finisce su un sito hot e il legale lancia un appello

Daniela Vitello

Guendalina Tavassi, il video intimo rubato finisce su un sito hot e il legale lancia un appello

| 23/11/2020

Uno dei video intimi rubati da un hacker dal cellulare di Guendalina Tavassi e da lei realizzati con il marito […]

Uno dei video intimi rubati da un hacker dal cellulare di Guendalina Tavassi e da lei realizzati con il marito Umberto D’Aponte sarebbe già finito su un sito hard, oltre a circolare in gruppi Whatsapp e Telegram. L’ex concorrente del “Grande Fratello Vip” ha sporto denuncia alla Polizia postale (LEGGI QUI) ma, come spiega il suo avvocato Leonardo D’Erasmo sui social, una volta che video o foto intime iniziano a circolare in rete è difficilissimo se non impossibile riuscire a rimuoverne ogni traccia.

Il legale di Guendalina: “Non inviate video e foto privati”

“Voglio lanciare un appello che tende ad essere quasi un monito un po’ per tutti – dice il legale della Tavassi -Tutti noi abbiamo una vita privata, ognuno nella propria vita privata è libero di fare ciò che crede nel rispetto reciproco ma bisogna essere consapevoli che oggi purtroppo fare ed inviare un video anche al proprio compagno o alla propria compagna espone a un rischio incommensurabile, incalcolabile, imponderabile, che è quello di fare arrivare video, foto o altri aspetti della nostra vita intima e privata sul web”.

“Quando un video o una foto finisce in rete – spiega – poi è quasi impossibile o spesso è impossibile far sì che questo contenuto venga rimosso dalla rete. Quindi l’appello che vi faccio è ‘non inviate video, non inviate foto, non inviate nulla di personale e di intimo che deve rimanere tale al vostro compagno o alla vostra compagna perché una volta che viene inviato con Whatsapp o con qualunque altro strumento, poi questo video potrebbe andare nelle mani sbagliate”.

L’ex gieffina: “Mio marito si è cancellato da Instagram ed è chiuso in camera da due giorni”

Guendalina Tavassi è tornata a parlare della vicenda nel corso di una diretta social con il marito Umberto D’Aponte e con l’avvocato D’Erasmo. “La cosa migliore da fare con i video è nemmeno aprirli e cancellarli immediatamente, seppur mi rendo conto della curiosità. Importante però è che non rimanga traccia del contenuto sui cellulari – ha spiegato l’ex gieffina – Mio marito si è cancellato da Instagram perché non è un influencer. Da due giorni è chiuso in camera e non riesce nemmeno a parlare”.

A quel punto Umberto D’Aponte ha preso la parola. “Mai ho provato una sensazione analoga, perché siamo stati violati nella nostra vita privata – ha confessato – Io non ho vergogna di mia moglie, qualunque coppia lo fa. Da dieci anni per fortuna stiamo assieme e siamo felici, sia sessualmente sia sotto tutti i punti di vista; è come se io avessi subito un lutto. Noi per fortuna ne usciremo perché siamo forti”.

Guendalina Tavassi: “Io non mi vergogno di niente, il problema sono mio marito e i miei figli”

“A me sinceramente non me ne frega se pensano che mi ero messa un vibratore o stavo a fare un video con mio marito – ha aggiunto Guendalina – L’unico problema è mio marito e i miei figli. Fine. Una cosa normale, sarebbe non normale il contrario… due persone che ancora si amano hanno anche questo e fanno anche questo. Soprattutto quando lui andava a Napoli, la distanza e tante cose… Non mi vergogno di niente, a noi non ce ne frega un emerito vibratore”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965