Augurò la morte a Barbara D'Urso, condannato Yari Carrisi - Perizona Magazine

Augurò la morte a Barbara D’Urso, condannato Yari Carrisi

Daniela Vitello

Augurò la morte a Barbara D’Urso, condannato Yari Carrisi

| 18/10/2020

Lo scorso aprile Yari Carrisi finì nell’occhio del ciclone per via di una Instagram Story che lasciò senza parole gli […]

Lo scorso aprile Yari Carrisi finì nell’occhio del ciclone per via di una Instagram Story che lasciò senza parole gli internauti. “La Durso deve morire”, scrisse il 47enne postando subito dopo i commenti di alcuni utenti che sostenevano il suo pensiero.

Daniela D’Urso: “Tu, figlio di Al Bano e Romina, vuoi che mia sorella muoia?”

Daniela D’Urso, sorella della conduttrice, intervenne immediatamente per condannare il gesto di Carrisi Jr. “Dunque tu, figlio di Al Bano e Romina, stai dicendo che mia sorella deve morire? Quindi vuoi che mia sorella muoia? Cioè le stai augurando la morte? #senzaparole”, scrisse su Instagram. Barbara D’Urso scelse la via del silenzio e si limitò a rilanciare sul suo account il post di Daniela accompagnato dall’hashtag #sorelle.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Ignoti i motivi che spinsero Yari ad augurare la morte alla conduttrice. Il giorno prima la D’Urso aveva parlato a “Pomeriggio Cinque” del ritorno di fiamma tra Al Bano e Loredana Lecciso, per altro svelato dallo stesso cantante pugliese. Una notizia che forse Carrisi Jr. non aveva gradito. Sia Al Bano che Loredana sono in ottimi rapporti con la mattatrice di Canale 5 e lo stesso Yari in passato è stato ospite delle sue trasmissioni. L’unica a tenersi a debita distanza dalla D’Urso è Romina Power.

Yari: “Mi riferivo al programma, non a lei”

Il secondogenito di Al Bano e Romina precisò di aver augurato la morte non alla persona ma alla trasmissione che porta il suo nome. “È ovvio che mi riferisco al programma e non alla persona fisica che ha dato il nome al programma – aveva puntualizzato – Il tipo di show che non aiuta a vivere meglio ma è cattivo ed ignorante e si approfitta della gente e delle sventure delle persone, ed è ora di relegarlo al passato. Da anni si è propagato in tutte le case d’Italia come un virus, ed è ora di chiudere il flusso negativo che emana. Non è mai stata mia intenzione augurare la morte a nessun essere vivente ma esclusivamente augurarmi/ci la fine di un programma che ritengo dannoso”.

Carrisi Jr. condannato

E’ notizia di queste ore che Yari, portato in tribunale dalla D’Urso, è stato condannato. Ai danni del 47enne è stato emesso dal Tribunale un decreto penale di condanna. Si tratta di una responsabilità accertata in sede penale di giudizio, visto che su Instagram Carrisi jr ha leso l’onore e la reputazione della D’Urso.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823