Il dramma di Michelle: "Mi hanno ricattata, volevano tirare l'acido in faccia ad Aurora" - Perizona Magazine

Il dramma di Michelle: “Mi hanno ricattata, volevano tirare l’acido in faccia ad Aurora”

Daniela Vitello

Il dramma di Michelle: “Mi hanno ricattata, volevano tirare l’acido in faccia ad Aurora”

| 23/02/2018

In un’intervista a cuore aperto rilasciata a Maurizio Costanzo dopo il successo registrato all’ultimo “Festival di Sanremo”, Michelle Hunziker racconta […]

In un’intervista a cuore aperto rilasciata a Maurizio Costanzo dopo il successo registrato all’ultimo “Festival di Sanremo”, Michelle Hunziker racconta la sua “vita imperfetta” in tv. Dall’infanzia problematica segnata da “un padre che beveva e spaccava le cose” alla separazione dei genitori, dall’amore travolgente per Eros Ramazzotti al divorzio doloroso, dall’incontro con Tomaso Trussardi al dramma vissuto di recente a causa delle minacce ricevute dalla figlia Aurora che adesso si muove scortata da un bodyguard.

IL PADRE ALCOLIZZATO

“Hai iniziato questa intervista con la cosa che mi tocca di più perchè io ho amato mio papà tantissimo, era un uomo pazzesco, aveva un’anima incredibile, mi ha trasmesso il contatto con la natura. Però tanto era bello e meraviglioso durante il giorno quando era sobrio, tanto si trasformava quando beveva. Io l’ho capito quasi subito che beveva perché lui si trasformava e gli prendeva male, si arrabbiava, spaccava le cose in casa. Però io da bambina sono sempre riuscita, fino a una certa età, a scindere le cose, cioè io volevo vedere solo la parte bella di mio papà e facevo finta che non esistesse il resto. Mia madre gli è stata accanto 27 anni, lo amava tantissimo nonostante il problema dell’alcool. Quando io avevo 11-12 anni, non ce l’ha più fatta e si è separata da papà. Lì per me è iniziato un calvario come accade a tutti i figli di separati. All’epoca, con il cuore spezzato, scelsi di vivere con mia madre. Quando avevo 14 anni, papà si dimenticava di venirmi a prendere a scuola per via dei suoi problemi. Oggi se ritardo un minuto con le mie figlie mi viene la tachicardia. Da lì mi sono un po’ indurita e ho iniziato a non parlargli più. Ci siamo riabbracciati grazie ad una persona che poi è stata l’incontro più sbagliato della mia vita: la pranoterapeuta che mi ha soggiogato psicologicamente per anni. Lei mi disse che la mia alopecia dipendeva dal trauma di mio padre. Presi il treno, andai in Ticino e bussai alla sua porta”.

EROS RAMAZZOTTI
“Aurora ha preso molto dal papà. Oggi i rapporti tra me e Eros sono ottimi. Per quanto riguarda la bambina, siamo sempre andati d’accordo. Quando ci siamo conosciuti, ero una ragazzina che arrivava dalla Svizzera, che si era appena trasferita in Italia con tanti sogni e poi all’improvviso ho incontrato un uomo di cui mi sono innamorata tantissimo. E’ stato un grande amore, lo dico con grandissima serenità. Però la cosa più bella che ha prodotto questo amore si chiama Aurora. E’ finità perchè è arrivata la crisi dopo 7 anni che stavamo insieme. Era una cosa superabilissima, eravamo molto giovani entrambi. Purtroppo invece che avere un aiuto entrambi per ritrovarci, abbiamo avuto chi ci ha separato. Io sono sempre stata una sua grande fan, già da quando ero ragazzina. Ho sempre amato tutta la sua musica, specie quella del passato. E poi le canzoni che ha dedicato a me e ad Aury sono meravigliose. Ma se devo dire la verità una delle canzoni che più amo è ‘Musica è'”.

LE MINACCE AD AURORA
“Io e Aurora siamo cresciute insieme. L’ho avuta che avevo 19 anni e poi con tutto quello che abbiamo passato, lei è sempre stata la mia forza, è stata la mia salvezza. Adesso vive da sola, è molto sveglia, intelligente e sensibile. Ora è fidanzata. Lei è come me, molto selettiva, a 18 anni non era ancora fidanzata. Adesso è innamorata e felice. Se rimanesse incinta, salterei dalla gioia. Diventare nonna è il mio sogno. A marzo dell’anno scorso, è arrivata una e-mail con un ricatto, un tentativo di estorsione dove mi è stato detto che se non avessi pagato una cifra entro una data avrebbero acidificato Aurora… le avrebbero buttato l’acido in faccia… volevano che pagassi in bitcoin…non sapevo neanche cosa fossero. Ho vissuto un dramma. Le prime due settimane non dormivo la notte. Mi sono rivolta alla polizia e quei balordi non sono stati rintracciati. A un certo punto ho deciso di non avere più paura ma di occuparmene. Quindi ho messo una guardia h24 accanto ad Aurora. L’unica cosa che la polizia postale ha scoperto è che si tratta di un’organizzazione internazionale che fa questo di mestiere”.

TOMASO TRUSSARDI
“Tomaso è un uomo d’altri tempi. La cosa che mi ha totalmente conquistato è che mi portava fuori a cena, facevamo delle grandi chiacchierate ma poi mi riaccompagnava a casa e mi baciava sulla guancia. Lui ci ha messo due mesi a baciarmi. Poi mi ha detto ‘non volevo sbagliare’. Ci ha fatti conoscere Vittorio Feltri, è stato il nostro testimone di nozze. Oltre a farci conoscere, aveva previsto che ci saremmo sposati. Tomaso e Aurora hanno un bel rapporto. Lei lo vede come un fratello più grande. Non c’è una cosa di Tomaso che non mi faccia battere il cuore. Non sono ancora incinta ma ci sto lavorando. Ho già il nome pronto se dovesse arrivare il maschio”.

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965