Da Melilli a "C'è posta per te", Annalisa osteggiata dai "suoceri" che preferiscono l'ex nuora

Da Melilli a “C’è posta per te”, Annalisa osteggiata dai “suoceri” che preferiscono l’ex nuora

Daniela Vitello

Da Melilli a “C’è posta per te”, Annalisa osteggiata dai “suoceri” che preferiscono l’ex nuora

| 27/02/2022
Da Melilli a “C’è posta per te”, Annalisa osteggiata dai “suoceri” che preferiscono l’ex nuora

4' DI LETTURA

A “C’è posta per te”, anche ieri sera, non poteva mancare la storia di un “amore interrotto”. Protagonisti il 37enne Sebastiano e al 25enne Annalisa, originari di Melilli, in provincia di Siracusa.

“Non mi ha lasciato per un tradimento”

A raccontare il loro travagliato rapporto è Sebastiano per bocca di Maria De Filippi: “Nel novembre del 2020 ero in macchina con Annalisa, le avevo scritto una lettera, le avevo portato una bottiglia di champagne, avevo anche un anello. In quell’occasione, le ho chiesto di sposarmi e lei mi ha detto di sì. Abbiamo iniziato a costruire la nostra casa e poi un mese fa lei mi ha lasciato. Non mi ha lasciato perché l’ho tradita, perché ho mentito o perché l’ho trascurata. Mi ha lasciato per via dell’atteggiamento dei miei genitori, di mia sorella e della mia ex compagna”.

Maria De Filippi (Foto da video)

“La mia famiglia l’ha trattata come un’estranea”

“Da quando Annalisa è entrata in casa mia, tutti loro l’hanno trattata non come la donna che volevo sposare, bensì come un’estranea e a volte come un’intrusa – spiega – Facendo comunella con la mia ex compagna, mia sorella è andata a dire in giro che Annalisa è una rovinafamiglie. I genitori della mia fidanzata che inizialmente mi avevano accettato nonostante il mio passato sentimentale importante hanno cominciato a remare contro. Esasperata da tutto, alla fine Annalisa ha deciso di lasciarmi”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Marcello Mordino (Foto da video)

“Ho rotto con tutti e sono andato a vivere da solo”

“Io sono convinto che lei mi ami ancora perché noi ci siamo visti di nascosto dai suoi genitori e quando ci siamo visti l’intimità era quella di sempre e ci sentiamo tutti i giorni – svela – Da quando Annalisa mi ha lasciato, ho litigato con i miei genitori, sono andato a vivere fuori casa e non parlo neanche più con mia sorella. Quando ho conosciuto Annalisa, ero ancora fidanzato con Lucia. La relazione durava da tempo, avevamo aperto delle attività economiche insieme. Era una relazione stanca ma la trascinavo perché avevamo un bambino”.

“Per due anni mi hai detto che non facevo abbastanza per te”

Sebastiano fa consegnare la posta anche ai genitori di Annalisa, Giusy e Vincenzo, che accettano l’invito e si presentano in studio con la figlia. Il 37enne prende subito la parola: “Per due anni mi hai detto che non facevo abbastanza per te e che mettevo altre persone prima di te. Penso che questa sia la dimostrazione più grande che potevo fare, per fare capire quanto ti amo. Se in passato ho sbagliato a gestire qualche situazione, è stato perché volevo fare stare in pace tutti. Io ho scelto di stare con te. Non vivo più a casa mia e ho trovato la tranquillità. Ti ho chiesto di sposarmi e a quella promessa ancora oggi ci credo e penso che ci credi pure tu. Ti amo e mi manchi tanto”. Il 37enne si rivolge a Vincenzo e Giusy: “So quanto ci siete rimasti male per quello che è successo e vi capisco. Però non voglio pagare per errori fatti da altre persone”.

Annalisa: “Lui non prende mai una decisione”

“Non l’abbiamo chiusa in casa, non abbiamo mai ostacolato la sua scelta”, precisano i genitori della ragazza. “Quando abbiamo iniziato a stare insieme, non mi aspettavo di stare male un giorno sì e l’altro pure – racconta Annalisa – Gli altri non mi interessano. Io voglio stare con lui, non con altre persone. Ad essere sbagliato dall’inizio è stato il comportamento di Sebastiano. Io ho adeguato la mia vita alla sua. Lui non prende mai una decisione. Gli altri decidono per lui, non ha il pugno di ferro”.

“Se avessi avuto il polso più fermi, non saremmo qui”

“Suo padre lo chiama e gli dice, a 37 anni, di tornare a casa, lui lo fa – rivela – Nemmeno a 18 anni io mi facevo trattare così. L’amore non finisce, finisce la pazienza. Non è finita per mancanza d’amore. La sua bontà la adopera maggiormente con gli altri che con me. In molti casi, ha deciso di far soffrire me perché comunque io c’ero sempre. Sono convinta che se tornassi con lui risuccederebbe quello che è già successo. Tu dovevi avere il polso più fermo. Se lo avessi avuto, non saremmo qui”. Come se non bastasse, la giovane è sulla bocca di tutto il paese e ne soffre. Alla fine, Annalisa decide di chiudere la busta.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 27/02/2022 09:49
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965