Che fine hanno fatto i 700mila euro di Cazzaniga? La testimonianza choc a "Le Iene"

Che fine hanno fatto i 700mila euro di Cazzaniga? La testimonianza choc a “Le Iene”

Daniela Vitello

Che fine hanno fatto i 700mila euro di Cazzaniga? La testimonianza choc a “Le Iene”

| 08/12/2021
Che fine hanno fatto i 700mila euro di Cazzaniga? La testimonianza choc a “Le Iene”

Massimo: “Valeria Satta si spacciava per modella e mi riempiva di regali”

  • “A Roberto chiedeva dei soldi, a me li dava. All’inizio ero innamorato”
  • I primi sospetti del giovane e il passo falso della donna
  • La Iena: “Valeria, hai bisogno di aiuto. Lo psicologo te lo paghiamo noi”

Valeria Satta è la donna che per 15 anni ha fatto credere al pallavolista Roberto Cazzaniga di essere fidanzato con Maya, ovvero la top model Alessandra Ambrosio, sottraendogli 700mila euro. Il campione di volley credeva di aiutare la fidanzata malata di cuore ma in realtà finanziava i suoi sfizi. Dopo i servizi de “Le Iene” questa triste storia ha fatto il giro del mondo. Cazzaniga è diventato famosissimo in Brasile, paese natale della vera Alessandra Ambrosio. I suoi compagni di squadra hanno aperto una sottoscrizione su GoFundMe.com per cercare di fargli recuperare un po’ di soldi perduti e, domenica scorsa, la sua società ha deciso di devolvere tutto l’incasso della partita al giocatore.

Roberto Cazzaniga (Foto da video)

Che fine hanno fatto i 700mila di Cazzaniga?

“Le Iene” vogliono capire dove sono finiti i 700mila euro sottratti a Roberto. Intercettata dall’inviato Ismaele La Vardera in Sardegna nelle scorse settimane, Valeria Satta aveva negato di aver rubato. “I 700mila euro girano e aiutano anche altre persone – aveva detto – Sai quando vuoi far felici le persone…Molte volte ti scivola di mano la situazione”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

“Anche mio fratello è stato truffato da lei”

Cosa avrà mai voluto dire? La situazione è diventata più chiara nel momento in cui una donna ha contattato il programma di Italia 1 per denunciare quanto segue: “Ismaele, anche mio fratello è stato truffato da Valeria Satta”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

La sorella di Massimo contatta ‘Le Iene’

La storia di Massimo: “Si spacciava per una modella”

Ieri sera, la Iena ha intervistato il giovane che si chiama Massimo, ha 25 anni e vive nella provincia di Bari. La sua storia, però, è ben diversa da quella di Roberto Cazzaniga. “A lui chiedeva dei soldi, invece a me li dava – esordisce il ragazzo – Si spacciava per Chloe Madison, una modella benestante. Mi faceva regali, mi comprava abiti costosi. I regali erano anche per i miei nipoti e per i miei amici. All’inizio sapeva che io ero in un posto a mangiare, chiamava il titolare, faceva il pagamento e risultava tutto pagato. Poi mi ha fatto fare una PostePay dove mi mandava sempre soldi. In un anno mi avrà mandato tra i 70 e gli 80mila euro”.

“Diceva che i soldi per lei non erano un problema”

“Perché rubare a una persona per dare i soldi a me? Questo non l’ho capito – continua – Mi diceva ‘Vengo da una famiglia benestante, spendere 100, 200, 1.000, 10.000 euro per me non è un problema’. Mi racconta che ha un nonno inglese e aveva una holding finanziaria di tutta una catena di hotel in Italia, in Inghilterra. Poi: ‘L’altro mio nonno ha una compagnia di porto navale a Genova’. Il padre era capitano dell’Onu, stava in Iraq”. Anche in questo caso si tratta di una conoscenza puramente virtuale e Chloe, come Maya, trova mille scuse per evitare un incontro.

Massimo (Foto da video)

“Mi ha raccontato che abitava accanto a George Clooney”

“L’ho conosciuta tramite social, ce l’avevo tra le amicizie, commentava le mie storie – ricorda Massimo – Poi un Capodanno mi scrive ‘sei una meraviglia’. Iniziamo a messaggiare su Instagram e mi racconta di essere stata vittima di violenza, di essere stata per 10 anni con un ragazzo che l’aveva ammazzata di botte. Mi ha colpito la bellezza di questa ragazza, mi disse anche che aveva la villa accanto a quella di George Clooney, che lui andava a mangiare a casa sua”.

“Voleva regalarmi un’auto da 80-90mila euro”

“Se mi ero innamorato? All’inizio sì – ammette – Per lei stavamo insieme, parlava di figli, di famiglia. Durante il lockdown, casa mia è diventata un centro di smistamento di Amazon. Ogni giorno arrivavano pacchi a me, giocattoli per i miei nipoti…di tutto. Voleva anche regalarmi una macchina dal valore di 80-90mila euro. Non è mai arrivata perché a un certo punto le ho detto: “Finché non ci vediamo, non accetto più niente perché non so chi c’è dall’altra parte’”.

Ismaele La Vardera (Foto da video)

Il viaggio a Como e i primi sospetti

Massimo inizia ad insospettirsi e preme per incontrarla. “Mi ha invitato a Como – racconta – Sono andato lì con un mio amico. Appena arrivati, mi manda un messaggio dove dice: ‘Vedi che mi è arrivato un messaggio su Instagram anonimo che dice che stai venendo qui ad uccidermi’. Me ne scesi da là deluso”.

L’errore fatale di Valeria Satta

Ad un certo punto, Chloe/Valeria inciampa in un errore fatale. “Volevamo spedire dell’olio pugliese e lei dice: ‘No, perché io non sono mai a casa. Però ho parecchie amiche che vogliono quest’olio’ – confida Massimo – La spedizione era a nome ‘Valeria Satta’. Alla fine, ho capito che Chloe Madison era Valeria Satta. La volevo allontanare e lei non ne voleva sapere. Chiamava mia madre, piangeva, si disperava, messaggi infiniti: ‘Perdonami, voglio stare con te, tu sei mio’”. Valeria arriva ad inventarsi che Massimo sta per diventare papà: “Prenderemo una macchina più grande perché saremo una famiglia numerosa”.

Uno dei regali di Valeria Satta a Massimo (Foto da video)

La farsa di Chloe continua anche dopo i servizi de “Le Iene”

Nonostante sia stata smascherata da “Le Iene”, la disoccupata sarda ha continuato a tenere in piedi la farsa di Chloe. Massimo la chiama al telefono davanti all’inviato de “Le Iene”. Valeria nega al giovane la sua vera identità e continua a trovare delle scuse per non incontralo. “Secondo me sono soldi rubati al povero Roberto, fatti la tua vita e lasciami stare”, sentenzia Massimo.

Ismaele La Vardera: “Hai bisogno di aiuto”

“No, perché io faccio parte della tua vita e tu fai parte della mia – replica la donna – Ti ho fatto la tortina con scritto: ‘Mi perdoni?’”. Ismaele La Vardera afferra il telefono: “Valeria, ti prego, basta. Quando ti ho incontrata in Sardegna, pensavo di avere davanti una truffatrice. Adesso mi rendo conto che ho davanti una persona che ha bisogno di aiuto. Credimi, con tutto il cuore, come se fossi mia sorella…Anche a Massimo che è qui racconti un sacco di frottole. Ti posso aiutare. Ci sono state altre vittime? Hai preso solo soldi a Roberto?”.

Ismaele La Vardera e Massimo (Foto da video)

Valeria Satta: “Lo psicologo non mi riceve per via della pandemia”

“‘Presi’ è un parolone – ribatte la Satta – Non parlo con nessuno, puoi fare controllare le SIM. Come pensi di far finire questa faccenda?”. “Cosa ti servirebbe? Uno psicologo?”, incalza la Iena. “No! Ce l’ho! Ma non mi possono prendere in carico perché c’è la pandemia e hanno la lista d’attesa troppo lunga”, spiega la donna.

“Non voglio che tu mi paghi nulla”

“Te lo posso trovare io a Cagliari che te lo paghiamo noi?”, rilancia l’inviato de “Le Iene”. Valeria Satta rifiuta l’offerta: “No, non voglio che tu mi paghi nulla”. A margine del servizio, Ismaele La Vardera riepiloga la situazione: “Siamo arrivati ad un piccolo risultato. Valeria Satta ha ammesso finalmente di essere Valeria Satta. Maya e Chloe non esistono. Roberto e Massimo hanno definitivamente chiarito i loro rapporti sentimentali”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823