Palermo, bloccano l'auto di Can Yaman e aprono lo sportello: "Scene vomitevoli"

Palermo, bloccano l’auto di Can Yaman e aprono lo sportello: “Scene vomitevoli”

Daniela Vitello

Palermo, bloccano l’auto di Can Yaman e aprono lo sportello: “Scene vomitevoli”

| 14/10/2021
Palermo, bloccano l’auto di Can Yaman e aprono lo sportello: “Scene vomitevoli”

Qualcuno ogni tanto supera il limite

  • Un video condiviso sui social documenta tutto
  • Le fanpage dell’attore insorgono: “Cafoni e maleducati”
  • Poi prendono le distanze da quanto accaduto a Palermo

Da quando è sbarcato a Palermo per girare la fiction “Viola come il mare”, Can Yaman non perde occasione per mostrarsi disponibile con i suoi fan. L’attore turco si presta di buon grado a selfie e autografi ma talvolta qualche fan approfitta della sua gentilezza. Nelle scorse ore, è accaduto un episodio che ha fatto infuriare i sostenitori del sex symbol lanciato in Italia dalla soap “Daydreamer – Le ali del sogno”. Come denunciato dalle fanpage e documentato parzialmente da un video condiviso sui social (GUARDA QUI), qualcuno avrebbe superato il limite arrivando ad aprire lo sportello dell’auto su cui viaggiava l’attore. L’autista ha suonato il clacson cercando di farsi largo. Le fanpage stanno facendo girare sui social un messaggio attraverso il quale esprimono il proprio sdegno per l’accaduto. Dal video, per dovere di cronaca, non si evince se ad aprire lo sportello sia stato l’attore o qualche ammiratrice troppo focosa. Di sicuro, ad un certo punto, si sente un’espressione poco elegante pronunciata da una voce maschile.

Can Yaman con il team di Lux Vide (Foto Instagram)

“Scene vomitevoli”

“Aprire con forza la portiera di una macchina per farlo scendere – si legge nella nota che gira sui social – mettersi in mezzo la strada per non farlo passare e prendere a pugni il cofano, fa di voi dei maleducati, cafoni e prepotenti. Ci dissociamo, in quanto FAN, da tutti gli eventi accaduti ieri pomeriggio a Palermo. Chiediamo più rispetto per Can Yaman, in quanto persona in primis, che ha tutto il diritto di uscire dall’albergo senza dover assistere a scene alquanto vomitevoli”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Il messaggio diffuso dalle fanpage di Can Yaman (Foto Instagram)

“Più rispetto per Can Yaman”

Non è la prima volta che ammiratori e ammiratrici del divo turco insorgono. Già nei giorni scorsi, dinanzi alle scene di isteria collettiva che puntualmente si verificano davanti all’hotel in cui alloggia, avevano sottolineato l’importanza di rispettare la sua privacy e comprendere che in alcuni momenti Yaman può anche tirare dritto senza fermarsi necessariamente a salutare.

LEGGI ANCHE: Can Yaman: “A Palermo accoglienza calorosa”. Francesca Chillemi: “Pure troppo”

Can Yaman a Palermo (Foto Instagram)

“Bisogna capire che è un essere umano”

“Dopo una giornata è stanco”, “Alcune fan aspettavano il suo arrivo, lui sicuramente ha bisogno di riposare. Si dedica costantemente al lavoro e dedica ore e ore di foto e video per tutte le sue fan ma a volte bisogna capire che lui non è solo Can Yaman l’attore ma un essere umano”, “Il rispetto innanzitutto. Non è in vacanza, sta lavorando, ha bisogno di riposare come tutti gli esseri umani”, “Un po’ di comprensione e rispetto. E che diamine”, avevano scritto alcuni sui social.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823