Piera Maggio a "La Vita in Diretta": "Ho un'idea su chi possa aver rapito Denise"

Piera Maggio a “La Vita in Diretta”: “Ho un’idea su chi possa aver rapito Denise”

Daniela Vitello

Piera Maggio a “La Vita in Diretta”: “Ho un’idea su chi possa aver rapito Denise”

| 23/06/2021
Piera Maggio a “La Vita in Diretta”: “Ho un’idea su chi possa aver rapito Denise”

La mamma coraggio siciliana si è commossa

  • Piera Maggio: “La mia bambina si faceva amare da tutti”
  • “In questi 17 anni noi abbiamo solo subito”
  • L’ex pm Angioni indagata per false dichiarazioni

Ieri pomeriggio Piera Maggio è stata ospite de “La Vita in Diretta”. La mamma della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004 e mai più ritrovata, si è commossa guardando scorrere le immagini della figlia nell’ennesima ricostruzione televisiva dedicata al sequestro della bambina che al momento della scomparsa non aveva nemmeno quattro anni.

Piera Maggio e Alberto Matano (Foto da video)

“Denise manca a tutti”

“Denise era una bambina molto spiritosa, buffetta, le piaceva dialogare anche con gli adulti – ha raccontato mamma Piera – Facevo dei discorsi completi con mia figlia, per l’età che aveva era molto matura. Era un amore, molto dolce. Se mi vedeva qualche sbucciatura sulla mano, era la prima che prendeva l’alcol e mi curava. Si faceva amare da tutti, anche dai familiari, tutti le volevano un gran bene. Manca a suo fratello, manca a tutti”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Piera Maggio e Denise Pipitone (Foto da video)

“Ho un’idea su chi possa averla rapita”

Piera Maggio ha le sue convinzioni sul rapimento della figlia. “Io un’idea. Chi ha rapito Denise è probabile che la conoscesse, sapeva del suo passato – ha dichiarato – Non è stato un estraneo a rapire Denise sotto casa. La strada dove è stata sequestrata Denise non era trafficata, è una strada periferica di Mazara del Vallo. Chiunque passava di lì doveva venire di proposito, chi veniva o abitava lì o conosceva le famiglie che abitavano lì”. 

Denise Pipitone (Foto da video)

“Non è vero che tutta Mazara del Vallo è omertosa”

“A Mazara ci sono delle persone che sanno quello che è successo e che hanno sentito dire da seconde e terze persone – ha aggiunto – Non abbiamo alcun dubbio. Quelle stesse persone a distanza di anni ancora non hanno collaborato al 100%. Parlate, dite la verità, collaborata prima che sia troppo tardi.Non è vero che tutta Mazara del Vallo è omertosa. La gente perbene ci è veramente vicina”.

Pietro Pulizzi, Piera Maggio, Milo Infante e Giacomo Frazzitta (Foto Instagram)

“In questi 17 anni noi abbiamo solo subito”

“Dal caso di Olesya noi siamo rimasti sempre cauti e cautamente speranzosi – ha concluso Piera Maggio – Le segnalazioni di minori avvistati in questi ultimi 17 anni sono state veramente tante e noi preferiamo che prima vengano fatte le dovute verifiche. In tutti questi anni non si è mai parlato di queste segnalazioni perché abbiamo fatto in modo che non se ne parlasse. Noi in questi 17 anni abbiamo solo subito e siamo ancora qua a chiedere verità e giustizia. Vogliamo riabbracciare nostra figlia”.

Giacomo Frazzitta e Olesya Rostova (Foto da video)

Indagata l’ex pm Maria Angioni

Nel frattempo, l’ex pm Maria Angioni è stata indagata per false dichiarazioni al pubblico ministero dalla Procura di Marsala. “Non sono sorpresa, ma sono molto seccata, mi aspettavo di ricevere l’avviso di garanzia. Tanto è vero che prima di riceverlo ho presentato un esposto contro i pm”, ha commentato all’Adnkronos il magistrato che nel 2004 si occupò della scomparsa della piccola Denise Pipitone.

Il magistrato Maria Angioni (Foto da video)

“Quando ho parlato ho dato fastidio a qualcuno”

“In realtà mi hanno invitato nelle trasmissioni solo dopo che ero andata in Procura, non ha influito per niente – ha spiegato – Sono stata sentita per le sommarie informazioni il 3 maggio e io sono andata in tv solo dopo. Quando ho parlato ho dato fastidio a qualcuno. Me lo aspettavo perfettamente. Quando la gente si chiedeva perché io non avessi parlato nei 17 anni prima. Perché è chiaro che una volta che ho parlato qualcuno si è infastidito e che ci sarebbe stata una reazione”.

Denise Pipitone (Foto da video)

“Mi aspettavo di essere indagata”

“Non so se questo ha portato all’avviso di garanzia – ha aggiunto – ma so che dopo avere reso sommarie informazioni, lo scorso 3 maggio mi aspettavo di essere indagata. Io ho reso dichiarazioni tecniche solo oggi mi hanno dato copia degli atti, e la procura mi ha dato copia parziale degli atti”.

Maria Angioni (Foto da video)

“Ho presentato un esposto contro i pm prima di essere indagata”

“Il 14 maggio ho depositato il primo esposto contro i pm – ha concluso – Il 4 giugno ho poi saputo informalmente dell’avviso di garanzia e il 18 giugno me lo hanno notificato e mi hanno anche notificato l’interrogatorio. Sono un po’ seccata, tutto questo è un po’ faticoso. Ma il vantaggio è che ho potuto fare domanda per avere la copia degli atti del processo Denise che è passato in giudicato, perché non li avevo quegli atti. Noi abbiamo chiesto l’archiviazione perché non riteniamo che fosse neppure da iscrivere, per motivi tecnici, è da archiviare. Ma i pm facciano quello che vogliono. Il potere è loro”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823