Lo scrittore catanese: "Chiara Ferragni si veste come una tappinara sicula"

Lo scrittore catanese: “Chiara Ferragni si veste come una tappinara sicula”

Daniela Vitello

Lo scrittore catanese: “Chiara Ferragni si veste come una tappinara sicula”

| 30/05/2021
Lo scrittore catanese: “Chiara Ferragni si veste come una tappinara sicula”

Ottavio Cappellani sulle ciabatte col calzino bianco sfoggiate dall’influencer

  • Tutto quello che Chiara Ferragni indossa diventa tendenza
  • Per lo scrittore catanese, la moglie di Fedez è un algoritmo
  • “Ha capito che la Sicilia è 200 anni avanti nella decadenza”

La ciabatta in plastica con calzino bianco? Fino a qualche tempo fa, gli esperti di moda e gli amanti del fashion avrebbero gridato all’orrore. Dal 2020, tali calzature – meglio note come Yeezy Slides – abbinate ai calzettoni sono diventate un “must have”. Quanto costano? 700 euro.

A disegnare i sandali aperti in gomma antiscivolo, sfoggiati dalle star durante il lockdown, è stato Kanye West in collaborazione con Adidas. In Italia, a lanciarli è stata invece Chiara Ferragni che li ha indossati per una passeggiata milanese. Com’è noto, ogni outfit proposto dalla regina delle influencer diventa in breve una tendenza.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Chiara Ferragni (Foto Instagram)

Ottavio Cappellani: “La Ferragni è una tappinara sicula”


“L’algoritmo di Chiara Ferragni è infallibile – scrive lo scrittore catanese Ottavio Cappellani sul quotidiano “La Sicilia” – Esso ha capito ciò che vado dicendo da tempo: la Sicilia è duecento anni avanti nella decadenza, e infatti la Ferragni ha iniziato a vestirsi come una tappinara sicula. La ‘tappina’ è una ciabatta, calzatura usata dalle professioniste del meretricio a causa della comodità che comporta nel balzare dentro e fuori dal letto, qui ‘tappinara’ non viene usata nel senso antico, ma in quello contemporaneo, smart, pratico, di donna che lavora e tira su i figli e non ha tempo per scegliere le scarpe per andare a fare le commesse, per cui si mette le tappine e via. Donne che portano avanti la gestione familiare e che in tempi di crisi sanno come non rinunciare alle comodità e al lusso. La spiaggia libera di Catania, la Playa, è il vero modello di riferimento dell’algoritmo della Ferragni”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Ottavio Cappellani (Foto Facebook)

Lo scrittore indica alcune delle prossime tendenze

Ecco alcuni trend che, a detta di Ottavio Cappellani, Chiara Ferragni ci proporrà al più presto:

IL TAPPINARWARE. Un tupperware (contenitore di plastica con coperchio a scatto, inventato dalla signora Concetta Impallomeni riciclando una confezione di gelato da un chilo, atto a non fare impastare la pasta al forno con la sabbia) con il colore del coperchio abbinato alla tappina.

IL ROTOLO DI ALLUMINIO. Fogli di metallo per avvolgere il panino con la cotoletta. Perché la parmigiana va nel tappinaware e il panino nell’alluminio anche se non si deve infornare? Per non fare scivolare il contorno della cotoletta: peperoni, patate fritte, funghi, carciofini, caponata, cipolline, insalata russa, doppio formaggio, porchetta, strutto, pancetta e wurstel.

CANOTTIERA PREMACCHIATA. Così, anche se si macchia aprendo la carta d’alluminio contenente il panino, non se ne accorge nessuno e continuate a essere alla moda.

BORSA FRIGO HAND MADE. Nel rispetto dell’ambiente, essa è composta con materiali di riciclo reperibili in casa. La borsa del calcetto di Fedez lavata con la candeggina e raffreddata con due bottiglie di plastica riempite di acqua e messe nel congelatore fino a diventare ghiacciate.

QUALCOSA PER RUTTARE. Lo smart drink da bere in spiaggia: acqua molto gassata (quella con la bottiglia blu che se la agiti esplode) comprata al supermercato tedesco, limone, sale.

KIT DA SPIAGGIA. Sedie a sdraio, tavolo ripiegabile dodici posti estendibile a trentasei, trentasei sedie pieghevoli, ombrellone-tenda di 300 metri quadri, televisore 90 pollici e parabola. In omaggio una nonna.

ANGURIA SOTTO IL BRACCIO. Perché, voi come la portate l’anguria?”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823