Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta svela un particolare della lettera anonima

Daniela Vitello

Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta svela un particolare della lettera anonima

| 14/05/2021
Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta svela un particolare della lettera anonima

Il legale di Piera Maggio è intervenuto a “Storie Italiane”

  • La missiva contiene “un pezzo importante del puzzle”
  • Si tratta di un elemento sinora sconosciuto
  • L’appello a “Chi l’ha visto?”

Potrebbero aprirsi nuove importanti piste sulla scomparsa di Denise Pipitone, tra cui quella della lettera anonima recapitata all’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio. Quest’ultima, tramite i social, ha lanciato un accorato appello all’autore della lettera chiedendogli di palesarsi e di fare in modo di mettere fine a tutto questo dolore.

In collegamento con “Storie Italiane”, Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, ha svelato un piccolo dettaglio sul contenuto della missiva recapitata presso il suo studio. La lettera ha portato alla luce “una parte della vicenda che ancora non si conosceva e che arricchisce il racconto”.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Eleonora Daniele (Foto da video)

Giacomo Frazzitta: “Racconta di un fatto, non di un luogo”

“Ringraziamo la persona che l’ha inviata perché introduce elementi interessanti che sono stati da noi in parte riscontrati – ha spiegato – Però volevo chiarire un fatto. L’oggetto – che non riferirò – della lettera non è negativo nel senso più atroce del termine. In realtà, più che di un luogo racconta di un fatto e il fatto è interessante perché è un pezzo del puzzle seppure dai contorni ancora da definire. Però è interessante. Ci dà un elemento a noi totalmente sconosciuto. E’ un fatto, non un luogo”.

GUARDA IL VIDEO

Giacomo Frazzitta (Foto da video)

L’appello a “Chi l’ha visto?”

Mercoledì scorso, a “Chi l’ha visto?”, Giacomo Frazzitta aveva invitato l’autore della lettera a farsi avanti garantendogli la massima riservatezza:

“La ringraziamo per quello che ha fatto, perché è importante, anche se fatto dopo 17 anni va bene, l’importante è che è stato fatto. Però abbiamo bisogno di un altro passo da parte di questa persona. In questo momento non so in quale modo vorrà farlo, l’unica cosa che noi possiamo assicurare è la massima riservatezza. E’ importante che si faccia sentire in qualche maniera, chiediamo un ulteriore sforzo”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823