“Avrai un contratto a tempo indeterminato”, papà siciliano trova lavoro grazie a “C’è posta per te”

Daniela Vitello

“Avrai un contratto a tempo indeterminato”, papà siciliano trova lavoro grazie a “C’è posta per te”

| 21/02/2021
“Avrai un contratto a tempo indeterminato”, papà siciliano trova lavoro grazie a “C’è posta per te”

Lacrime e commozione ieri sera a “C’è posta per te”. Giuseppe, un giovane siciliano in serie difficoltà economiche, ha contattato la redazione del programma per fare una sorpresa alla moglie Maria. La sorpresa ha il volto di Stefano De Martino.

“Non sono riuscito a dar nulla alla mia famiglia”

“Non ho soldi – ha spiegato Giuseppe – In otto anni di matrimonio sono riuscito a portare fuori a cena mia moglie una sola volta. Per il resto non sono mai riuscito a far nulla. La sera quando andiamo a dormire, guardo mia moglie e i miei tre figli e ringrazio il Signore per questi gioielli che mi ha dato. Poi se penso a cosa ho fatto e cosa faccio io per loro, invece, mi viene da piangere. Sono due anni che sotto l’albero di Natale i miei figli non trovano i regali e loro non sanno chi è Babbo Natale. Gli unici regali che riesco a fare ai miei figli sono quelli gratis: giocare con loro sul letto, prenderli a cuscinate, fargli il solletico, giocare a nascondino. L’unico regalo che sono riuscito a fare a mia moglie è un cellulare scassato che è costato 200 euro. Non sono riuscito a dare una casa a mia moglie e ai miei figli e viviamo con i miei genitori. Eppure io lavoro da quando ho 11 anni, ho imparato a fare il mestiere del fabbro. Quando ho conosciuto mia moglie, le ho promesso che mi sarei occupato di lei e di sua figlia perché a quell’epoca, anche se in nero, lavoravo e portavo a casa qualche soldo”.

Maria De Filippi
Maria De Filippi (Foto da video)

“Ho impegnato le fedi del matrimonio”

“Quando mia moglie è rimasta incinta del nostro primo figlio, ho perso il lavoro – ha proseguito – Per i primi sei mesi di vita di mio figlio, non avevo i soldi per comprare i pannolini, il latte e i vestiti e mi ha aiutato mia sorella. Per me è stata una mortificazione non poter aver contribuito alla vita di mio figlio per sei mesi. Ho preso le fedine di fidanzamento e le ho vendute. Ho racimolato 200 euro e sono riuscito a comprare qualcosa per lui. Ho fatto tutti i tipi di lavoro possibili: il contadino, il traslocatore, andavo a lavare le macchine il sabato e la domenica. A un certo punto sono riuscito ad affittare una casetta, pagavo 200 euro d’affitto. In quella casa siamo riusciti a stare solo quattro mesi. Per me quello è stato l’ennesimo fallimento. Sono dovuto tornare a casa dei miei genitori. Poi ho messo da parte qualche soldino per fare la cosa che la moglie sognava: il matrimonio ma sono riuscito a sposarmi solo in comune. Sono andato a lavorare anche a Macerata, a Praga…poi sono tornato a casa, ho lavorato di nuovo in nero e sono stato licenziato di nuovo. Ho impegnato le fedi del matrimonio in cambio di 250 euro e adesso faccio qualche lavoretto in nero cercando di cavarmela”.

Stefano De Martino
Stefano De Martino (Foto da video)

“Solo grazie a mia moglie e ai miei figli ho la forza di andare avanti”

Maria ha accettato l’invito e si è presentata in studio. Giuseppe ha preso subito la parola: “Se oggi sono qui è per dirti che grazie al tuo amore e all’amore dei nostri figli ho la forza di andare avanti. Sto male perché non riesco a capacitarmi di non riuscire a portare a casa ciò che serve alla mia famiglia. Sono stato incapace di darvi la certezza di un futuro sereno mentre voi siete così meravigliosi da farmi pensare che non mi merito. Non sono stato un marito eccellente da un punto di vista economico ma non ho mai desiderato mai niente se non quello che ho adesso nella mia vita: voi”.

C'è posta per te
Maria – C’è posta per te

Stefano De Martino: “La vostra storia mi ricorda la mia”

Quindi Maria ha potuto gustare la sua sorpresa e in cima alla scala si è materializzato Stefano De Martino. Il ballerino e conduttore è apparso molto colpito dalla storia della due coniugi. “La vostra storia mi ricorda tante cose della mia infanzia – ha detto – Mi ricordo quando a 18 anni sono andato al banco dei pegni per vendere due catenine d’oro che mi avevano regalato per la comunione per prendere il treno per andare a fare i provini di Amici. Ricordo l’immensa sofferenza di mio padre sapendo di non potere dare tutto quello di cui ha bisogno un figlio. Io penso che l’amore riempie la vita, me l’hanno insegnato i miei genitori. Anche quando non avevamo nulla, sentivamo di avere tutto”.

C'è posta per te
Stefano De Martino e Giuseppe a ‘C’è posta per te’

“Siete una famiglia ricca d’amore e di dignità”

“Voi siete proprio belli – ha aggiunto De Martino – Lui è un uomo con una dignità enorme, un grande lavoratore e tu sei una donna straordinaria perché gli sei restata accanto tutto questo tempo. La mia vita è cambiata grazie a Maria, sono andato a riprendere le mie catenine d’oro. Ho incontrato un sacco di persone benestanti, ho frequentato ambienti diversi da quelli che frequentavo prima, ho conosciuto un sacco di persone che hanno belle case, belle macchine, una bella vita apparentemente, ma nessuno ha la vostra vita così piena di amore, stima reciproca, rispetto e dignità. Forse è una frase banale, però con tutto quello che è successo quest’anno, ci siamo resi conto che l’unica cosa su cui possiamo contare sono i nostri affetti. Voi siete una famiglia ricca in questo senso e vi auguro di rimanere così per sempre”.

C'è posta per te
Marcello Mordino, postino di C’è posta pe te

Una proposta di lavoro per Giuseppe

La coppia siciliana è tornata a casa con due fedi, alcuni giocattoli per i bambini e una cospicua somma di denaro nascosta nel cappello di un elfo. Ma la sorpresa più bella è arrivata quando dal pubblico si è alzato un uomo che ha offerto un lavoro a Giuseppe. “Noi non ci conosciamo, mi chiamo Angelo Maugeri – ha detto l’imprenditore – Sono l’amministratore unico dell’Ecogruppo Italia, una società che si occupa di agricoltura biologica, del controllo e della certificazione. Operiamo in Italia ma anche all’estero. Abbiamo da poco ultimato i lavori dei nuovi uffici di Catania, che è la sede nazionale, e ci serve la manutenzione ordinaria e assistenza. Sono qui per offrirti un lavoro con un contratto a tempo indeterminato. Spero che tu mi dica di sì. Tutto in regola: ci sarà la tredicesima, la quattordicesima, 28 giorni di ferie. Magari cercheremo anche una casa nei paraggi dell’ufficio”.

Ovviamente Giuseppe ha accettato l’offerta di lavoro. Stefano De Martino si è congedato ringraziando per l’ennesima volta colei che gli ha cambiato la vita: “Sappiate che se oggi faccio quello che faccio è solo grazie a Maria”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM 

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

C'è posta per te
Giuseppe trova lavoro grazie a ‘C’è posta per te’

LEGGI ANCHE: Gravissimo lutto per Stefano De Martino

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823