Eliana Michelazzo: "Pamela Prati? Io sono più vittima di lei"

Pamela Prati, l’ex agente: “Io sono più vittima di lei! In tv non andava gratis”

Daniela Vitello

Pamela Prati, l’ex agente: “Io sono più vittima di lei! In tv non andava gratis”

| 17/10/2022
Pamela Prati, l’ex agente: “Io sono più vittima di lei! In tv non andava gratis”

6' DI LETTURA

Al “Grande Fratello Vip” si è tornati a parlare del caso Mark Caltagirone. Pamela Prati ha raccontato la sua versione nella casa del “Grande Fratello Vip” ma c’è un’altra versione, quella della sua ex agente Eliana Michelazzo. Quest’ultima, domenica scorsa, è stata ospite di “Verissimo” e ha puntato il dito contro Pamela Prati e Pamela Perricciolo, anche lei ex agente dell’ex primadonna del “Bagaglino”.

Pamela Prati (Foto da video)

“Per me Mark Caltagirone esisteva”

“Sono abbastanza arrabbiata e delusa – ha esordito Eliana Michelazzo nel salotto di “Verissimo” – Dopo anni, ancora oggi, si dicono un sacco di bugie. Io mi ritengo più vittima di Pamela Prati perché l’ho sempre difesa, mi sono seduta in un programma per difendere il suo matrimonio e il suo amore. Ero la sua manager, era giusto così, credevo in lei. L’ho difesa sia lavorativamente che a livello umano. Una donna di 60 anni l’aiuti se la vedi in difficoltà. Lei e il suo compagno mi hanno chiesto di creare il matrimonio e mi sono messa a disposizione. Per me Mark esisteva, ho i messaggi suoi e dei bambini, ci parlavo, mi scriveva le cose da fare per il matrimonio”.

Eliana Michelazzo (Foto Facebook)

“Questo raggiro mediatico è durato per anni”

Nella casa del “Grande Fratello Vip”, Pamela Prati ha dichiarato che Mark Caltagirone non si palesava e viveva nell’ombra perché sosteneva di essere un collaboratore di giustizia. Nell’intervista a “Verissimo”, la sua ex agente dice di non essere stata a conoscenza di questo particolare. “Chi scriveva al posto di Mark? Una mia idea ce l’ho – prosegue – Al GF Pamela Prati ha detto ‘i truffatori’. Prima erano ‘le truffatrici’, adesso sono ‘i truffatori’. Sicuramente è arrivata in studio (a ‘Live – Non è la D’Urso’, ndr.) una telefonata da una persona che ad oggi non sappiamo chi è (…) Questo raggiro mediatico è durato per tanti anni, c’erano tanti testimoni, penso che lei inizialmente è entrata in questa storia… (…)  Io non ho dubitato dell’esistenza di Mark, non è che vado a casa di una persona e vado a indagare se c’è o se non c’è. Di una persona della sua età ho rispetto”.

Pamela Prati (Foto da video)

Chi è l’uomo che ha telefonato a “Live – Non è la D’Urso”?

A un certo punto, ricorda Silvia Toffanin, sui magazine esce la foto di un signore con un cappellino che viene spacciato come Mark Caltagirone. “Questa paparazzata finta la crearono le due Pamela, Pamela Prati e Pamela Perricciolo (l’altra agente, ndr.) e girarono con il loro cellulare (…) – afferma Eliana Michelazzo – Pamela Prati sapeva, sicuramente era consenziente, nessuno le ha messo una pistola e le ha detto di fare le foto per forza. Erano già 5 puntate a ‘Live’ in cui si stavano scaldando gli animi e io ero impanicata. Dissi ‘fate quello che volete ma facciamo vedere che questa persona esiste’. Chi è la persona che ha telefonato da Barbara D’Urso? Non lo so! Prima di entrare in puntata ricevo il primo vocale di Mark Caltagirone in cui mi dice: ‘Se gli accordi non sono quelli che sono, non faccio nessuna telefonata’. Io ero lì a prendere schiaffi da tutti perché ho messo sempre la faccia. Ma in quel momento, se tu fai una telefonata è reale, perché sento la voce di qualcuno. Quindi io sento questo vocale e quando chiamò da Barbara io confermai la voce. Lì è stata un’altra presa in giro”.

Silvia Toffanin (Foto Facebook)

“Pamela è stata pagata per le foto con l’abito da sposa”

“Per me era palese che esistesse – ribadisce l’ex agente – Loro (Pamela Prati e Pamela Perricciolo, ndr.) puntualmente, quasi ogni sera, erano a cena fuori e potrebbero testimoniare i ristoranti dove andavano. Andavano insieme a giocare al Bingo, facevano serata ogni sera fino alle 3 di notte. Ma quello che dico: erano sempre loro due, io ero una manager ignara di tutto che stava costruendo un matrimonio per loro perché negli anni li ho creati i matrimoni, non finti, ma veri. L’ho portata a fare l’abito, è comunque è stata pagata per avere l’abito e fare le foto per ‘Gente’. Non l’ha fatto gratis. Lei ha detto: ‘Non ho preso soldi’. Non è vero, gli sponsor pagano e un servizio per una cosa così importante ha un costo”.

Eliana Michelazzo (Foto da video)

Silvia Toffanin: “A ‘Verissimo’ non è venuta gratis”

“Anche la tv paga perché posso dire che Pamela qui a ‘Verissimo’ non è mai venuta a titolo gratuito”, tiene a precisare Silvia Toffanin. “Esatto – conferma la Michelazzo – Inizialmente lei andò anche in Rai e diede un Iban. Quando arrivarono i soldi della Rai li prese lo Stato perché lei ha un debito”. “Ovviamente queste sono informazioni che tu stai dando di cui ti assumi totalmente la responsabilità”, fa presente la conduttrice.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Pamela Prati (Foto da video)

L’ex agente: “Sentirmi dire a 43 anni truffatrice fa male”

“Certo! Piano piano ho cominciato a capire che non era reale – aggiunge l’ex manager della Prati – Per me Pamela inizialmente si è fatta incastrare con questa cosa mediatica. Poi quando ha visto che la situazione le stava sfuggendo di mano… E ti dico anche un’altra cosa: Pamela era nel dimenticatoio in quel momento, questa cosa le stava riportando notorietà. Poi io non mi metterei mai davanti a una persona a dire che porto a scuola dei bambini anche se non è vero, perché i bambini sono sacri. Vuoi essere protagonista? Lascia stare i bambini, parla del tuo matrimonio. Perché non fai i nomi dei truffatori? Perché non dici chi era quello che si è fatto la foto con te? E quanti soldi ha preso questa persona per fare questa cosa e non dire nulla? Sentirmi dire a 43 anni truffatrice fa male, io non ho mai fatto male a nessuno. Truffatrice a chi? I truffatori sono altri. Lei mi ha tolto i soldi, mi hanno distrutto per difendere il suo amore e il suo matrimonio. Lei ha distrutto me”.

Eliana Michelazzo (Foto Facebook)

“Avrei potuto denunciarla ma non l’ho fatto”

“Io l’ho trattata con i guanti – conclude Eliana Michelazzo – Pamela Prati mi ha denunciato per truffa, io no. Eppure io la potevo denunciare per diffamazione. Inizialmente pensavo che fosse vittima quanto me. Dovete credere a me e non a Pamela perché ho eseguito cose di lavoro, ero pulita e mi sono sentita usata. Lei dice che le hanno fatto del male, ma lei ha fatto del male a me. Secondo me quando ha fatto la paparazzata ha dovuto farla per forza (…) Penso che a un certo punto Pamela si è incattivita con me, è come se io le avessi rubato la scena. C’era della gelosia. (…) Speriamo che finiscano tutte queste bugie. Se sei vittima, abbracci un’altra vittima. Se non sei vittima al 100%, non l’abbraccerai mai”. Si mormora che stasera, in occasione della nona puntata del “Grande Fratello Vip”, Alfonso Signorini mostrerà quest’intervista a Pamela Prati. Come reagirà? Pamela Perricciolo, ovvero la terza protagonista del cosiddetto “Prati-Gate”, si è invece trincerata nel silenzio e si riserva di discutere della vicenda solo nelle aule giudiziarie.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 17/10/2022 11:19
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965