Mauro Corona sulle "quasi nozze" di Berlusconi: "Non so se a letto farà pure finta"

Mauro Corona sulle “quasi nozze” di Berlusconi: “Non so se a letto farà pure finta”

Daniela Vitello

Mauro Corona sulle “quasi nozze” di Berlusconi: “Non so se a letto farà pure finta”

| 24/03/2022
Mauro Corona sulle “quasi nozze” di Berlusconi: “Non so se a letto farà pure finta”

4' DI LETTURA

Ospite di Bianca Berlinguer a “Cartabianca”, Mauro Corona esprime tutto il suo dolore per la guerra in Ucraina. “Io ho già chiesto di andare lì a combattere col mio fucile – svela – La guerra è il pane quotidiano della notizia, dei telegiornali, dei giornali. Io non riesco più a bermi una bottiglia di vino senza pensare ai bambini che muoiono e alle mamme che scappano. Ho visto una signora con un cagnolino. Anche se dovessero arrivare ad un accordo e fare pace, ma perché lo hanno fatto dopo tutti quei morti? La pace facciamola prima di cominciare la guerra. ‘Il mondo è bello e feroce’ come diceva il russo Andrej Platonovic Platonov a cui Stalin macellò il figlio perché era un dissidente”.

Bianca Berlinguer (Foto da video)

“La guerra preoccupa più del coronavirus”

La conduttrice gli chiede un’opinione sulla risalita dei casi di coronavirus alla vigilia dell’allentamento delle restrizioni. “Questo non mi preoccupa, non mi sono mai preoccupato – replica l’alpinista-scrittore – Era chiaro che, mollando un po’ l’attenzione ed eliminando dalle scene un po’ di virologi sostituiti dai generaloni con la bacchettina che insegnano come vincere stando col c*lo sulle poltrone, il virus avrebbe avuto una recrudescenza. Io non mi preoccuperei, ormai bisogna lasciarlo andare finché non si esaurisce da solo. Perché qui si è ammalata gente con tre vaccini ed è stata pure male. Adesso contro Omicron 2 pare che non bastino più neanche le mascherine. I morti sono sempre meno, però non è detto che sia finita ma adesso a preoccupare è la guerra”.

Mauro Corona (Foto da video)

“Non mi sarei mai aspettato a 72 anni di vedere queste cose”

“Il coronavirus è una malattia come fu la peste, la guerra è un coronavirus guidato dalle menti malate di questi cialtroni universali – aggiunge – E’ questo il dramma. Se mi capita un incidente in macchina o in montagna, me ne vado e sarebbe ora. Ma se tu mi spari è diverso. E’ una cosa orrenda, non mi sarei mai aspettato a 72 anni, nel terzo millennio, di vedere queste cose. Solitamente le guerre arrivano dopo le epidemie. Stavolta è successo durante l’epidemia, hanno fretta di uccidere”.

Piero Pelù e Mauro Corona (Foto Instagram)

“Berlusconi ha dei figli in gamba, mi piace Pier Silvio”

La conversazione si sposta sul matrimonio simbolico di Silvio Berlusconi e Marta Fascina. “Ho visto questa sceneggiata – commenta Corona -Che non si sia sposato davvero è già un punto a suo favore. Non so se a letto farà la stessa sceneggiata finta. Mi sembra una trovata per stare ancora all’attenzione dei media. Già che c’erano, visto che hanno fatto tutto, la torta, gli anelli, poteva anche sposarla a questo punto. Sarà per un dubbio ereditario. Sono cose un po’ patetiche per un uomo anziano. Se è contento lui, mi fa piacere. Vediamo a letto se fa finta. Ha dei figli in gamba. Mi piace Pier Silvio, è un tipo molto meno chiassoso del padre, è un uomo preciso, che va avanti con l’azienda”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Silvio Berlusconi canta accompagnato al piano da Fedele Confalonieri (Foto ‘Dagospia’)

“Non credo che Salvini sia un grande leader”

“Berlusconi ha detto che l’unico vero leader in Italia è Salvini? Capisco che queste sviolinate facciano bene all’ego personale ma penso che Moro, Andreotti, Berlinguer si rivoltino nella tomba a sentire una cosa del genere – sentenzia – Salvini si è barcamenato, ci sta provando, ha detto anche delle cose sante che poi però non è riuscito a fare. Non credo che sia un grande leader, su certe cose aveva delle buone idee. Oggi non vedo leader capaci come quelli del passato. Non hanno carisma, non hanno presa sulla gente, sul cittadino. Sono tutto ondivaghi, tutti a favore di telecamere e di paghe da nababbi. Ci vuole carisma, classe, personalità. Ad esempio, ce l’aveva Almirante”.

Bianca Berlinguer e Mauro Corona (Foto da video)

“Bianchina, so che si sposa. Questo è un tradimento”

Lo scrittore decide di spostare i riflettori sulla vita privata della sua “Bianchina”: “So che anche lei sta per fare il matrimonio e so che non è finto. Questo qui è un tradimento. Lei non lo fa per finta, fa sul serio. Bianchina, non s’azzardi a invitarmi al suo matrimonio perché non volevo andare nemmeno al mio. Io andrò soltanto al mio funerale. Lì mi tocca andarci. Le mie figlie non sono sposate, mica sono sceme. Hanno un uomo, o due, o tre, non lo so. Guardi che vengono da una scuola buona”.

LEGGI ANCHE: Bianca Berlinguer all’altare con il compagno di una vita

Fedez (Foto da video)

“Fedez? Darei un rene per vederlo guarito”

Nel finale, Mauro Corona esprime la propria vicinanza a Fedez, duramente attaccato dagli haters dopo l’annuncio della sua malattia. “Io darei un rene per vederlo guarito – dice l’opinionista di “Cartabianca” – Mi dispiace per lui e per tutti quelli che stanno male. Purtroppo ci sono passato nella mia famiglia. Vorrei soffrire al posto di chi sta male. Questa è la bontà. Non l’ha dichiarato per fare una sceneggiata ma perché aveva bisogno di essere sostenuto e accompagnato in questo percorso tremendo. Chi lo attacca è un verme. Li chiamano leoni da tastiera, ma sono vermi da tastiera. Vigliacchi! Coraggio Fedez che noi ti vogliamo bene”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 24/03/2022 12:02
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965