Cicciolina rivuole il vitalizio: “Di Maio me l’ha ridotto a 800 euro netti”

Daniela Vitello

Cicciolina rivuole il vitalizio: “Di Maio me l’ha ridotto a 800 euro netti”

| 19/02/2020

Ospite di Mario Giordano a “Fuori dal coro”, Ilona Staller in arte Cicciolina si oppone ai tagli dalla sua pensione da ex parlamentare.

Per cinque anni l’ex star del cinema a luci rosse ha percepito lo stipendio da parlamentare anche se continuava a girare film e ad esibirsi. Terminato il suo mandato, ha incassato 3.183 euro lordi mensili di vitalizio, poi ridotto a 1.382 (800 euro netti, ndr.) in seguito ad una riforma del Movimento 5 Stelle che ha stabilito il ricalcolo del sistema contributivo degli assegni vitalizi maturati fino al 31 dicembre 2011.

In questo modo l’assegno viene erogato non sulla base dell’ultimo stipendio ricevuto, ma sulla base di quanti contributi ha effettivamente versato. Per colpa di questo taglio, l’ex pornodiva sarebbe in difficoltà economiche. Ha infatti dichiarato di aver speso i risparmi di una vita e di aver venduto tutti i suoi cimeli.

“Innanzitutto vorrei rispondere a Vittorio Feltri – esordisce a “Fuori dal coro” – Allora cicciolino Feltri…io i soldi tuoi non li prendo. Tu prendi molti più soldi di me. Sicuramente non prende 800 euro di vitalizio. Il vitalizio me lo ha ridotto Di Maio, che poi vorrei capire lui quanto prende”.

L’ex parlamentare chiede il rimborso degli arretrati. “Se non me li danno vado via dall’Italia”, minaccia. “Ma solo in vacanza”, ironizza Mario Giordano.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

LEGGI ANCHE: Cicciolina: “Ho speso i miei risparmi, vendo tutto. Sono casta da tre anni”

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823