Marco Baldini, la confessione in tv: “Linus mi prestò 100 milioni di lire e non li ho mai restituiti”

Daniela Vitello

Marco Baldini, la confessione in tv: “Linus mi prestò 100 milioni di lire e non li ho mai restituiti”

| 16/02/2018

Marco Baldini torna in tv a “La Confessione”, il programma in onda su Nove in cui Peter Gomez intervista personaggi che hanno fatto della trasgressione la cifra della loro vita.

Nella puntata che sarà trasmessa stasera, l’ex speaker radiofonico ed ex spalla di Rosario Fiorello parla della sua ossessione per il gioco d’azzardo che gli ha rovinato la vita facendogli accumulare debiti che fa fatica a risarcire. “Linus mi prestò 100 milioni di lire e non li ho mai restituiti”, confessa Baldini a Gomez.

L’ex deejay parla anche della sua amicizia con un personaggio della malavita: Carlo Zacco, figlio del boss Antonino (detto ‘Nino il Bello’) finito in manette nel 1990 nell’ambito dell’indagine “Duomo Connection”. “Mi ha dato una grossa mano, non mi ha mai fatto estorsioni”, rivela. “Non è che la racconta così perché in fondo ha un po’ paura?”, incalza il giornalista. “No, Carlo è un amico vero”, replica lui.

“Nelle intercettazioni, lei ha detto che Fiorello è un figlio di pu*tana, e che faceva i soldi mentre quelli intorno a lui prendevano le briciole”, fa notare Gomez. “Sì, ma in quel periodo avrei potuto dire anche che il Papa si veste di verde”, si giustifica Baldini.

“Ho guadagnato più di 10 milioni di euro. Ma a causa del vizio per il gioco, i soldi li ho sempre visti passare – spiega – Non ho più niente, una volta ho perso 40 milioni di lire puntando sul ronzino sbagliato…Sono andato ad un passo dal suicidio, ero sfinito da un certo tipo di vita”. “Lei gioca ancora?”, chiede Gomez. “Sarei ipocrita a dire che ho smesso totalmente”, ribatte Baldini.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823