Ciondoli con la foglia di marijuana a Sanremo, Ornella Muti nella bufera

Ciondoli con la foglia di marijuana a Sanremo, Ornella Muti nella bufera

Daniela Vitello

Ciondoli con la foglia di marijuana a Sanremo, Ornella Muti nella bufera

| 01/02/2022
Ciondoli con la foglia di marijuana a Sanremo, Ornella Muti nella bufera

4' DI LETTURA

Matteo Salvini: “La droga è morte”

  • Un’immagine postata su Instagram diventa un caso politico
  • L’attrice: “Non giro per il backstage fumando canne”
  • La madrina della prima serata è a favore della cannabis a scopo terapeutico

Bufera su Ornella Muti a poche ore dal suo approdo sul palco dell’Ariston in qualità di madrina della serata inaugurale del “Festival di Sanremo”. Tutta colpa di un’immagine postata su Instagram in cui la Muti, insieme alla figlia Naike, mostra un ciondolo con una foglia di marijuana. Lo scorso settembre, l’attrice ha lanciato l’’Ornella Muti Hemp Club’, un’associazione no profit per l’uso della cannabis a scopo terapeutico che commercializza prodotti derivati dalla pianta.

Ornella Muti e Naike Rivelli con Lucio Presta (Foto Instagram)

Matteo Salvini durissimo: “La droga è morte”

Quell’immagine sta diventando un caso politico. “La droga è morte e sempre e comunque la combatterò – ha tuonato Matteo Salvini via social – Onore ai ragazzi e alle ragazze che, a San Patrignano e in tutta Italia, lottano per la vita e per la libertà dalle dipendenze”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Ornella Muti (Foto Instagram)

“Sanremo non diventi megafono del fronte della cannabis libera”

“Riconosciamo in Ornella Muti una grande icona del cinema italiano, ma riteniamo improprio il sostegno alla liberalizzazione della cannabis espresso in un post da parte della co-conduttrice di Sanremo – hanno dichiarato i deputati di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone, commissario di Vigilanza Rai, e Maria Teresa Bellucci, capogruppo in commissione Affari Sociali – Non vorremmo che Sanremo possa diventare il megafono delle posizioni del fronte della cannabis libera e del referendum. Tanto più di fronte ai recenti fatti di cronaca che vedono coinvolta la sorella di Ornella Muti, Claudia, in una maxiretata per smercio di sostanze stupefacenti. La riteniamo un’esternazione impropria. L’uso della cannabis in Italia è illegale, se non per uso terapeutico”.

“È una cosa tristissima, vedere che si dà spazio a chi promuove questa cultura della morte”, ha commentato Carlo Giovanardi.

Ornella Muti e Sabrina Ferilli (Foto Instagram)

Ornella Muti: “Sono per la cannabis terapeutica, non per la canna ludica”

Ornella Muti ha risposto alle polemiche dal Casinò di Sanremo dove si è tenuta la conferenza stampa della prima serata del Festival. “Non giro certo per il Festival fumando canne – ha sentenziato – Io sono per la cannabis terapeutica, non per la canna ludica. Difendo il diritto delle persone di dire ‘io mi voglio curare così, io mi sento bene così’. Mi dispiace che venga confuso, tutto qua. La cannabis per scopo terapeutico è già legale, non è tema di alcun referendum. La cannabis viene associata alla canna e mi dispiace per questa polemica”.

Ornella Muti (Foto Instagram)

“Non sono riuscita a darla a mia madre”

“Pensano che io giri per il backstage fumando o donando canne ed è triste. Io mi curo omeopaticamente, è una mia scelta e non è vietata – ha fatto sapere – Ci sono testi e persone che possono parlare degli effetti della cannabis a scopo terapeutico: è una pianta che può dare olii e estratti, sta al paziente decidere se usarla o no. Io non sono riuscita a darla a mia madre, l’ho dovuta rimpinzare di psicofarmaci e l’ho persa senza poterle dire ciao. Io parlo di cannabis terapeutica, è sciocco riferirsi alla canna, c’è voglia di distruggere tutto. Ci deve essere il diritto di dire ‘io voglio curarmi così’, mi dispiace che il discorso venga confuso”.

Naike Rivelli e Ornella Muti (Foto Instagram)

“Forse oggi legalizzarla sarebbe la cosa migliore”

“Sono una madre e una nonna – ha concluso – sono consapevole dei pericoli. Forse oggi legalizzarla sarebbe la cosa migliore, visto che circolano droghe più pesanti e pericolose. E’ meglio avere la possibilità di avere ricette, se è il caso. D’altronde, possiamo bere tutti il vino e ci sono ragazzini che vanno in coma etilico. Sembra che io sia diventata una pazza, non lo sono”.

Ornella Muti (Foto da video)

Il Moige contro Ornella Muti: “Immagine fuori luogo”

A scagliarsi contro l’attrice è anche il Moige. “Un’immagine fuori luogo e una grave ‘leggerezza’ quella di Ornella Muti e sua figlia Naike che ostentano il simbolo della cannabis, ancor più alla luce delle sue successive parole di chiarimento”, ha dichiarato all’Adnkronos Elisabetta Scala, vicepresidente del Movimento Italiano Genitori.

Ornella Muti con la madre e la sorella (Foto Instagram)

“Perché dire che la legalizzazione potrebbe essere la scelta migliore?”

“Se l’attrice è favorevole alla cannabis solo a scopo terapeutico e non ludico – ha aggiunto – come ci tiene a sottolineare e visto che l’uso terapeutico è già consentito dalla legge, perché postare un’immagine che fa comprendere tutt’altro e presta il fianco ai sostenitori della legalizzazione, perché dire che la legalizzazione potrebbe essere la scelta migliore? Perché lei, che è una mamma e una nonna, non pensa alla fatica di tanti genitori nel tener lontano i propri figli da sostanze che ormai è appurato scientificamente quanto siano dannose per un organismo ancora in fase di sviluppo fisico, neurologico e psichico?”.

Ornella Muti (Foto da video)

“Pensi agli incidenti stradali causati dall’uso di cannabis”

“E perché – conclude la Scala -la Muti non pensa agli incidenti stradali causati da stato di alterazione per l’uso di cannabis e altro, incidenti stradali che continuano a essere la prima causa di morte dei nostri giovani? Una grave ‘leggerezza’ amplificata dal clamore mediatico di tutto ciò che avviene intorno al palco di Sanremo”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 01/02/2022 19:33
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965