Brigitte Bardot no vax: "Per andare in Africa mi feci fare un certificato falso"

Brigitte Bardot no vax: “Per andare in Africa mi feci fare un certificato falso”

Daniela Vitello

Brigitte Bardot no vax: “Per andare in Africa mi feci fare un certificato falso”

| 07/01/2022
Brigitte Bardot no vax: “Per andare in Africa mi feci fare un certificato falso”

2' DI LETTURA

L’attrice spiega perchè non si è vaccinata contro il Covid

  • Questo nonostante rientri in una fascia d’età ad alto rischio
  • “Sono allergica a tutti i prodotti chimici”
  • La morte non la spaventa: “Prima o poi arriverà”

Niente vaccino anti-Covid per Brigitte Bardot. L’attrice e attivista francese svela il motivo per cui ha scelto di non sottoporsi alla vaccinazione in un’intervista al magazine “Gala”. Una scelta temeraria dal momento che la Bardot vive in un Paese in cui i contagi aumentano vertiginosamente di giorno in giorno e rientra in una fascia d’età ad alto rischio.

Brigitte Bardot (Foto da video)

“Quella volta che andai in Africa con un certificato falso”

“Non sono vaccinata – ha dichiarato l’87enne – Sono allergica a tutti i prodotti chimici. Anche quando sono partita per l’Africa, mi sono rifiutata di fare il vaccino contro la febbre gialla. Il mio medico dell’epoca, mi aveva fatto un certificato falso. Sono partita e tornata in piena forma”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Brigitte Bardot (Foto Facebook)

“La morte, prima o poi, arriverà”

Brigitte Bardot si dice in buone condizioni di salute nonostante l’età avanzata. “Se sento una rumba, un cha cha cha, una canzone dei Gipsy Kings, o note di flamenco, mi viene voglia di muovermi”, confessa. L’unico neo è l’artrosi alle anche che la obbliga a ricorrere alle stampelle per camminare. Per il resto, assicura, la morte non la impaurisce. “La morte, come la vecchiaia, prima o poi arriverà”, sentenzia.

Brigitte Bardot e Alain Delon (Foto Facebook)

Le multe per “incitamento all’odio razziale”

Dopo l’addio al cinema, Brigitte Bardot è diventata un’attivista e si è spesa per i diritti degli animali. Nel portare avanti questa battaglia, però, ha collezionato diverse multe per “incitamento all’odio razziale”. L’ultima pari a 20mila euro è riconducibile ad una lettera del 2019 in cui l’attrice definiva “selvaggi degenerati” gli abitanti dell’isola di Réunion rei, a suo dire, di macellare le capre in maniera disumana. Le multe precedenti, invece, sono collegate a commenti contro l’Islam e i suoi seguaci.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 07/01/2022 12:03
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965