"Non sono Denise Pipitone, voglio fare il test del Dna"

“Non sono Denise Pipitone, voglio fare il test del Dna”

Daniela Vitello

“Non sono Denise Pipitone, voglio fare il test del Dna”

| 20/09/2021
“Non sono Denise Pipitone, voglio fare il test del Dna”

“Ore 14” torna ad occuparsi della scomparsa della bimba siciliana

  • La 27enne è stata tirata in ballo dall’ex pm Angioni
  • Milo Infante: “Non è Denise, è nata a Mazara da genitori certi. Sui social le scrivono cose terribili”
  • La ragazza chiede alla Procura di sottoporla al test del Dna

“Ore 14” torna ad occuparsi del caso della scomparsa di Denise Pipitone. La Procura di Marsala ha chiesto al gip l’archiviazione per Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi, padre biologico della piccola svanita nel nulla a Mazara del Vallo l’1 settembre 2004, e per Giuseppe Della Chiave che lo zio sordomuto Battista aveva dichiarato di aver visto a bordo di uno scooter con la bambina il giorno della sua sparizione.

Milo Infante (Foto da video)

Il legale di Giuseppe Della Chiave: “Ha diritto ad una riabilitazione dell’immagine”

“Giuseppe Della Chiave non è stato mai rinviato a giudizio, sono state espletate delle indagini – ha chiarito il suo legale Walter Marino a “Ore 14” – Il procedimento è nato a seguito di una comunicazione fatta dall’allora magistrato in servizio alla Procura della Repubblica di Marsala, la dottoressa Angioni, dove si diceva che c’era una donna che era testimone oculare in quanto aveva visto il Della Chiave, la compagna e probabilmente Denise Pipitone mentre stavano salendo in treno a Pescara.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Walter Marino, legale di Giuseppe Della Chiave (Foto da video)

La dottoressa Angioni aveva ricevuto una mail da parte di una testimone oculare, lei l’ha portata in Procura e la Procura ha fatto degli accertamenti su questa testimone oculare che era un’ulteriore delatrice, una persona che diceva soltanto cose false. Il contenuto della mail si è rivelato completamente infondato, pertanto la Procura ha presentato richiesta di archiviazione. Penso che il signor Della Chiave abbia diritto ad una riabilitazione dell’immagine visto che è stato sempre visto come un soggetto indagato per il sequestro della piccola Denise Pipitone. Invece, grazie alla Procura, sono stati smascherati tanti delatori. Oggi mi chiedo se dobbiamo continuare a fare perdere tempo alla giustizia su temi che appaiono palesemente destituiti di fondamento”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Roberta Bruzzone e Milo Infante (Foto da video)

“Sabrina non è Denise, la sua vita è distrutta”

Milo Infante è tornato a parlare anche di Sabrina, “una ragazza che ha la vita distrutta dal giugno scorso perché qualcuno si ostina a ritenere che lei è Denise Pipitone”. Di Sabrina che “ha 27 anni ed è nata a Mazara del Vallo da genitori certi”, fa sapere il conduttore, ha parlato per la prima volta Maria Angioni, l’ex pm che in passato si è occupata del caso della bambina siciliana. “C’è qualcuno che dice che noi abbiamo rivelato l’identità di Sabrina e questo è falso. ‘Ore 14’ ha mostrato una foto non resa riconoscibile”, precisa ancora Infante. Il conduttore di “Ore 14” annuncia che Sabrina ha querelato Maria Angioni e attraverso il suo avvocato si è detta disponibile a fare il test del Dna per fugare ogni dubbio. “Se l’unico modo per far stare tranquilla la mia cliente che ancora oggi si sente accusata dai social di essere Denise è fare il test del Dna lo faccia la Procura”, ha detto il legale della ragazza. “Ho visto i messaggi che riceve sui social – racconta Milo Infante – Le scrivono ‘Vergognati, vai da Piera Maggio tu che sei la figlia! Indegna, fatti riconoscere’”.

Milo Infante (Foto da video)

Sabrina: “Farò tranquillamente il test del Dna”

Intervistata al telefono a “Ore 14”, Sabrina ha spiegato di essere andata periodicamente in Tunisia a settembre e di essere in possesso di una certificazione scolastica che attesta che nel 2004 era una bimba che frequentava le elementari e quindi non poteva avere 4 anni come Denise all’epoca della scomparsa. “Ogni anno da quando sono nata – ha dichiarato Sabrina – ogni anno vado a Tunisi, quando ero piccola coi miei fratelli. Io farò il test del Dna con l’avvocato. Lo farò tranquillamente perché non sono Denise”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823