Stefania Sandrelli: "Gino Paoli era sposato e abbiamo avuto una figlia"

Stefania Sandrelli: “Gino Paoli era sposato e abbiamo avuto una figlia”

Daniela Vitello

Stefania Sandrelli: “Gino Paoli era sposato e abbiamo avuto una figlia”

| 09/09/2021
Stefania Sandrelli: “Gino Paoli era sposato e abbiamo avuto una figlia”

Ribelle e testarda dalla nascita

  • L’attrice svela di aver affrontato con serenità lo scandalo della maternità
  • Ecco perchè Amanda porta il cognome della madre
  • Stefania ricorda gli scontri sul set e le domande scomode alle suore

Ribelle e testarda dalla nascita. Stefania Sandrelli si racconta in un’intervista al “Corriere della Sera”. L’attrice ha iniziato la sua carriera cinematografica a soli 15 anni. All’epoca mamma Florida non faceva che ripeterle: “Stefanina, sei proprio sicura che vuoi fare questo mestiere? Lavori tanto, ti pagano poco e ci stiamo rimettendo!”.  “Intendiamoci, i soldi devono servire per vivere e non bisogna vivere per i soldi – dice oggi – però è vero che a quel tempo, come ora, gli uomini sono pagati dieci volte di più delle donne. Bisogna ribellarsi e dire basta”.

Stefania Sandrelli

Gli scontri sul set

Il suo caratterino ribelle, a volte, è venuto fuori anche sul set: “Per esempio con Pietro Germi, che mi ha trasmesso le basi fondamentali del mestiere, a volte ci scontravamo. Quando lui urlava durante le riprese io gli rispondevo strafottente: ahò! io faccio quello che posso, strilla di meno e fammi capire di più… e lui si calmava”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Maurizio Costanzo, Stefania Sandrelli e Riccardo Fogli (Foto da video)

Le domande scomode alle suore

All’epoca in cui studiava dalle suore, invece, poneva interrogativi “scomodi”: “Avevo una idea personale della religione e una volta, in classe, feci una domanda a suor Valentina: esistono tante diverse religioni, perché solo la nostra è quella vera? Lei mi intimò imbarazzata: Sandrelli, siediti”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Michelle Hunziker e Stefania Sandrelli (Foto Facebook)

La figlia nata dalla relazione con un uomo sposato

All’attrice, in definitiva, il coraggio non è mai mancato. “Sono nata e cresciuta in una tribù, una famiglia piena di maschi, ho imparato da loro – racconta – E quando sono rimasta incinta di Amanda, da un uomo sposato (Gino Paoli, ndr.), ho affrontato serenamente lo scandalo: stiamo parlando del 1964”.

Perché Amanda porta il cognome della madre

Stefania Sandrelli spiega perché Amanda porta il suo cognome e non quello del padre: “Il nome di nostra figlia lo aveva scelto Gino e non ero d’accordo, perché una mia compagna molto violenta con me si chiamava proprio Amanda: tutte le volte che aspettavamo l’autobus insieme per andare a scuola, mi prendeva a cartellate in testa, mi rintontiva! All’inizio subivo, ma poi mi ribellai, gliene ho date altrettante e si è tolta il vizio. Comunque, tornando al nome, venni convinta da Gino: Amanda suonava come il gerundio di amare, era bello. Siccome però aveva deciso lui il nome, io decisi il cognome Sandrelli, punto e basta”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823