Da Catania a Canale 5, il re dei neomelodici Gianni Celeste a “Felicissima Sera”

Daniela Vitello

Da Catania a Canale 5, il re dei neomelodici Gianni Celeste a “Felicissima Sera”

| 24/04/2021
Da Catania a Canale 5, il re dei neomelodici Gianni Celeste a “Felicissima Sera”

Uno "show nello show" nel cosiddetto momento "Emigratis"

  • Pio e Amedeo portano la musica neomelodica su Canale 5
  • Ieri sera è stata la volta del "Claudio Baglioni dei napoletani"
  • Gianni Celeste ha infiammato lo studio

La vera operazione coraggio di “Felicissima Sera” non sono le battute irriverenti di Pio e Amedeo a cui il loro pubblico di fedelissimi era già abituato ma lo “show nello show” che ogni settimana vede sfilare in studio – nel momento “Emigratis” – alcuni dei più noti esponenti della musica neomelodica. Una scelta che avrebbe potuto rivelarsi un boomerang per la coppia di comici ma davanti alla quale nessuno ha sinora storto il naso, nemmeno i cosiddetti perbenisti ai quali Pio e Amedeo - nei panni dei “tamarri” cui devono la popolarità - hanno ricordato ieri sera che “tamarri” in fondo lo sono anche loro, “anche se provate a nasconderlo”.

Pio e Amedeo (Foto Facebook)

"Noi abbiamo i grandi artisti oscurati dalla tv italiana"

“Avete invitato Baglioni? Ma che vi siete rinco***oniti? Baglioni è vecchio! Ai suoi concerti non ci stanno le coriste, ci stanno le badanti – hanno sentenziato i due foggiani invocando un po’ di “freschezza” - Dobbiamo alleggerire! Ci hanno tolto tutto, ci hanno tolto i sogni ma non ci toglieranno mai la ‘scoteca (la discoteca, ndr.). Avete detto prima che Achille Lauro era trasgressivo…è una falsità! I veri trasgressivi ce li abbiamo noi, abbiamo i grandi artisti che vengono oscurati dalla televisione italiana. Si vergognano perché sono dei perbenisti, le televisioni c’hanno la puzza sotto il naso e poi se li ascoltano tutti quanti. Tutte le sapete, tutte”.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Gianni Celeste
Gianni Celeste (Foto Facebook)

Pio e Amedeo presentano il "Claudio Baglioni dei napoletani"

Il primo degli “artisti che RaiUno ci invidia” a materializzarsi al centro dello studio è stato Alessio che ha fayyo da apripista al re dei neomelodici Gianni Celeste introdotto così da Pio e Amedeo: “Adesso abbiamo il Claudio Baglioni della musica napoletana, il numero uno, il Maradona dei partenopei. Vai Gianni, fai esplodere questo palazzetto!”.

Pio e Amedeo (Foto da video)

Gianni Celeste è originario di Catania

Il cantante, originario di Catania, non se l’è fatto ripetere due volte e ha intonato due dei suoi più grandi successi tra cui il suo cavallo di battaglia “Senza e te nun Pozz sta” infiammando lo studio trasformato in una discoteca. “Dichiariamo ufficialmente il superamento di ogni limite. Grazie a tutti”, è il messaggio apparso sui canali social di “Felicissima Sera” a corredo della clip con la performance di Gianni Celeste. "La musica napoletana salverà il mondo", hanno aggiunto i due ultrà della risata.

GUARDA IL VIDEO

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI ANCHE: Pio e Amedeo, nel loro quadro “Rolls Royce” di Achille Lauro diventa “Fiat Punto”

COMMENTA

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823