Alda D’Eusanio e i retroscena della sua squalifica: "Mi hanno tolto la dignità"

Alda D’Eusanio e i retroscena della sua squalifica: “Mi hanno tolto la dignità”

Daniela Vitello

Alda D’Eusanio e i retroscena della sua squalifica: “Mi hanno tolto la dignità”

| 03/04/2021
Alda D’Eusanio e i retroscena della sua squalifica: “Mi hanno tolto la dignità”

Alda D’Eusanio continua a non digerire il trattamento ricevuto dopo la sua squalifica dal “Grande Fratello Vip” per le gravi e diffamanti dichiarazioni rilasciate nella casa di Cinecittà. La conduttrice è stata querelata da Laura Pausini e dal compagno Paolo Carta ma anche dal manager Adriano Aragozzini.

Alda D’Eusanio (Foto Instagram)

“Perché Adua e Morra non sono stati espulsi e io sì?”

“Non è pensabile che un errore sia come una nera vernice in grado di cancellare tutto quello che una persona è stata fino a poco tempo prima di entrare in quella Casa”, dichiara la D’Eusanio in un’intervista al settimanale “Mio”. “Le azioni nei miei riguardi sono state ben più dure rispetto a quelle che ci sono state nei confronti di Massimiliano Morra e Adua Del Vesco – aggiunge – Anche loro hanno dato voce a delle chiacchiere e oggi c’è un’inchiesta in corso per istigazione al suicidio. Come se non bastasse Adua fa outing (vero o falso che sia) per Morra, toccando una sfera delicata come quella della libera scelta di fare coming out. Dopo tutto questo loro non sono stati espulsi, io sì. Non può e non deve esserci un diverso trattamento tra i concorrenti. Siamo tutti uguali, con la sola differenza che loro non sono stati in coma, mentre io sì”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Alda D’Eusanio (Foto Instagram)

“Mi hanno rispedita a casa come un pacco postale”

Alda D’Eusanio lamenta di non aver ricevuto neanche una telefonata da Alfonso Signorini dopo l’espulsione. L’ex concorrente non ha gradito neanche il modo in cui è stata mandata via dalla casa di Cinecittà. “Ancora non mi rendo bene conto di quello che è successo – spiega – Sono stata chiamata e cacciata mentre ero ancora in ciabatte. Nel confessionale mi riferiscono che i social erano insorti per quanto detto su Laura Pausini e Paolo Carta. Avevo dato voce ad un chiacchiericcio, ma pensavo di poter rientrare a salutare i ragazzi e prendere le mie cose. Non c’è stato verso, mi hanno messa in macchina e mi hanno rispedita a casa come un pacco postale. Un gesto che mi ha colpita e mi ha tolto la mia dignità”.

Alda D’Eusanio (Foto Instagram)

“Hanno impedito ai ragazzi e agli ospiti di nominarmi”

“Poi sono venuta a sapere che ai ragazzi e agli ospiti degli altri programmi era stato assolutamente vietato di fare il mio nome – racconta – Fossimo stati all’epoca delle streghe sarei finita sul rogo. Questo mia ha lasciato senza parole: l’eliminazione della mia stessa esistenza. Come se quanto accaduto fosse una cosa talmente reietta da ritenere la mia persona innominabile”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI ANCHE: Alda D’Eusanio: “Il mio neurologo mi aveva sconsigliato il GF Vip”

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823