Marina Di Guardo, dopo Chiara Ferragni anche la mamma-scrittrice promuove la Sicilia

Marina Di Guardo, dopo Chiara Ferragni anche la mamma-scrittrice promuove la Sicilia

Daniela Vitello

Marina Di Guardo, dopo Chiara Ferragni anche la mamma-scrittrice promuove la Sicilia

| 10/05/2022
Marina Di Guardo, dopo Chiara Ferragni anche la mamma-scrittrice promuove la Sicilia

4' DI LETTURA

Il book tour di Marina Di Guardo entra nel vivo. Domenica 8 maggio, l’apprezzatissima scrittrice di thriller nonché mamma delle tre sorelle Ferragni è sbarcata in Sicilia per la presentazione della sua ultima fatica letteraria dal titolo “Dress code rosso sangue” (si tratta del suo sesto thriller, ndr.). In tantissimi, domenica scorsa, sono accorsi al Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo per vederla dal vivo.

Marina Di Guardo a cena da Poldo 2 a Mondello

Le tappe del book tour

Le presentazioni di Mazara del Vallo, Palermo (in programma oggi presso La Feltrinelli) e Cefalù (giovedì 12 maggio presso l’Artemis Hotel) sono organizzate da Emanuela Lo Cascio per il Tuareg Tour Operator che cura per la terza volta consecutiva il book tour di Marina Di Guardo. L’11 maggio, invece, la scrittrice terrà al Grand Hotel Wagner di Palermo un incontro privato con il Rotary Club Palermo Montepellegrino presieduto dal professore Antonio Fundarò. Sabato 14 maggio, farà tappa al resort San Corrado di Noto. L’incontro è curato da Il San Corrado con Nicoletta Gianni.

Marina Di Guardo in visita al castello di Alcamo

Come si accede alle presentazioni

Domenica 15 maggio, a Siracusa, presso il Salone Borsellino, a Palazzo Vermexio, è prevista una presentazione organizzata dall’Associazione culturale Opera. Gli eventi sono aperti al pubblico seguendo i nuovi protocolli anti-covid appena emanati. Soltanto per la tappa siracusana è necessaria la prenotazione. A partecipare all’incontro di Palermo, accompagnati dalla professoressa Emanuela Tessitore, anche alcuni studenti della LUM (Liceo e Università in villa Mamiani), grazie ad un progetto sull’autodeterminazione – tema caro all’autrice – coordinato dalla dirigente Alessandra Di Maria.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Marina Di Guardo presso il Collegio dei Gesuiti a Mazara del Vallo; a dx la sua camera presso il Grand Hotel Palace a Marsala

La scrittrice promuove la Sicilia sui social

Il Tuareg Tour Operator, che sposa le finalità del progetto See Sicily, ha scelto con cura tutte le tappe del tour in funzione di un chiaro messaggio promozionale del territorio siciliano. Promozione alla quale Marina Di Guardo sta contribuendo attivamente attraverso i contenuti condivisi sul suo profilo Instagram. Domenica scorsa la scrittrice ha visitato il castello dei conti di Modica ad Alcamo e si è fermata presso la pasticceria Todaro dove è rimasta folgorata dalle specialità di Enza Pizzolato: dalle arancine alla frutta martorana e ai cannoli. Marina Di Guardo ha poi consumato una cena a base di pesce in un ristorante di Mazara di Vallo.

Marina Di Guardo in visita a Casa Professa a Palermo

Cosa ha visitato a Palermo

Lunedì 9 maggio, dopo aver lasciato il Grand Hotel Palace di Marsala, ha raggiunto Palermo. Nel capoluogo siciliano soggiorna al Grand Hotel Wagner. Accompagnata da una guida del Tuareg Tour Operator, ha visitato la chiesa di Santa Caterina ed è rimasta particolarmente colpita dalla dolceria “I segreti del chiostro” (all’interno della chiesa, ndr.), ovvero il luogo del monastero preposto alla realizzazione di biscotti, pasticciotti ripieni, frittelle, conserve e così via. A seguire, Marina Di Guardo ha visitato la chiesa e il museo di Casa Professa. A cena, ha fatto tappa da Poldo 2 a Mondello. Dopo aver visionato il menu, ha optato per un primo: un piatto di pasta coi ricci che campeggia sul suo profilo Instagram. “Che taglia porterò tornando dalla Sicilia?”, si è chiesta ironicamente tra le Stories. Oggi, prima della presentazione a La Feltrinelli, Marina Di Guardo visiterà Monreale.

Tra le tappe di Marina Di Guardo, la pasticceria Todaro ad Alcamo

Chi è Marina Di Guardo

Marina Di Guardo è nata a Novara ma ha origini siciliane. Vive tra Cremona e Milano. Prima di dedicarsi alla scrittura, ha lavorato come vicedirettrice dello showroom di Blumarine. Ha esordito nella narrativa con il romanzo “L’inganno della seduzione” (Nulla Die, 2012), poi seguito da “Non mi spezzi le ali” (Nulla Die, 2014). Il passaggio definitivo al thriller risale al 2015, quando pubblica nella collana digitale ZoomFiltri di Feltrinelli, curata da Sergio Altieri, “Bambole gemelle” e “Frozen Bodies” (Delos Books, 2016). Con Mondadori ha pubblicato “Com’è giusto che sia” (2017), opzionato per una serie televisiva, “La memoria dei corpi” (2019), tradotto in diversi paesi e che presto diventerà un film “Nella buona e nella cattiva sorte” (2020) e “Dress code rosso sangue” (2021).

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 10/05/2022 14:30
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965