Levante e la donna che ha fatto vacillare la sua eterosessualità: "Nella vita non mi pongo limiti"

Levante e la donna che ha fatto vacillare la sua eterosessualità: “Nella vita non mi pongo limiti”

Daniela Vitello

Levante e la donna che ha fatto vacillare la sua eterosessualità: “Nella vita non mi pongo limiti”

| 02/07/2022
Levante e la donna che ha fatto vacillare la sua eterosessualità: “Nella vita non mi pongo limiti”

2' DI LETTURA

Perdere la testa per una persona dello stesso sess0? Mai dire mai. Nelle scorse ore, via Instagram, Levante ha condiviso con i suoi follower il racconto di un sogno che, per sua stessa ammissione, ha fatto “vacillare la sua eterosessualità”.

Levante (Foto Instagram)

“Il mio tipo di donna è molto diversa da me”

“Nel sogno c’era questa ragazza bellissima con delle gambe strepitose e io sono rimasta così – ha spiegato – Poi ho proprio pensato che fosse stupenda… Questo per dire, e non sto scherzando, che non mi pongo dei limiti nella vita, perché che ne so… Però sono rimasta piacevolmente colpita e poi ho pensato che il mio tipo di donna sarebbe molto semplice, molto diversa da me, senza tatuaggi, con uno stile molto easy, come quelle che mi stavano sul ca**o al liceo ma che adesso apprezzo”. La cantante siciliana ha descritto la donna “dei suoi sogni”: “Aveva le ballerine, i capelli ‘perché io valgo’ color oro e le gambe abbronzate di chi è già stato al mare. In barca”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Levante con la figlia Alma Futura (Foto Instagram)

Il padre scomparso 26 anni fa: “E’ tutto nitido davanti ai miei occhi”

Claudia Lagona, questo il nome all’anagrafe dell’artista, ama condividere i suoi pensieri con i fan. Qualche giorno fa, ha ricordato il padre scomparso per un tumore. “Ventisei anni fa moriva mio padre – ha scritto sui social – Alle sei del pomeriggio, in una giornata bollente, nella casa di Palagonia. Per anni sua madre ha detto che era morto per ‘il male del secolo’. Ancora oggi la nonna Rosalia non lo dice, TUMORE, non lo dice. Anche a me a volte affatica dirlo, sentirlo dire. Ci ho messo molto tempo a togliermi di dosso quel senso di vergogna per aver perso papà. Non ho mai chiesto alla mia terapeuta perché provassi vergogna… ma sono tantissimi anni che ormai ne parlo ad alta voce, spesso, anche mettendo gli altri in difficoltà. Dirlo, forse, è servito a convincermi dell’assenza e ad accettarla. La Doc dice che piango come fosse successo ieri, in realtà succede solo se tolgo la maschera… altrimenti sono ventisei anni e quindi una vita fa. È un dolore adulto, ha la patente, si è diplomato, è laureato. Eppure è tutto estremamente nitido davanti ai miei occhi”.

Levante e Pietro Palumbo (Foto Instagram)

La nascita di Alma Futura

Lo scorso 14 febbraio, Levante è diventata mamma di Alma Futura, frutto del suo amore per l’avvocato palermitano Pietro Palumbo.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 02/07/2022 11:14
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965