Giovane rapper di "X Factor" morto in casa: è giallo - Perizona Magazine

Giovane rapper di “X Factor” morto in casa: è giallo

Daniela Vitello

Giovane rapper di “X Factor” morto in casa: è giallo

| 13/11/2016
Giovane rapper di “X Factor” morto in casa: è giallo

1' DI LETTURA

Mika lo aveva scelto, nel 2015, per la sua squadra a “X Factor”. Si chiamava Vittorio Andrei, ma per tutti, e soprattutto per i suoi fan, era da sempre Cranio Randagio.

Ventidue anni, accolto positivamente con migliaia di commenti su YouTube e su Facebook per le sue esibizioni, il giovane talento del rap è stato trovato morto sabato mattina a Roma, dopo una serata trascorsa con una dozzina di amici in un appartamento nel quartiere residenziale della Balduina.

Il figlio del padrone di casa e un altro giovane, che erano rimasti a dormire con lui, lo hanno trovato privo di sensi. Hanno tentato di rianimarlo, ma poi ormai in preda alla disperazione hanno chiamato un’ambulanza. Al medico non è rimasto altro da fare che constatare il decesso di Andrei e avvertire la polizia.

Il “Corriere della Sera” cita come probabile causa della morte un “mix micidiale di alcol e stupefacenti”. Per la conferma si attende l’esito dell’autopsia.

Cranio Randagio era in procinto di pubblicare il suo album. Aveva già realizzato un Ep, intitolato “Love&Feelings” (Amore e sentimenti) in collaborazione con il producer capitolino Squarta.

 

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 13/11/2016 10:58
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965