Vialli e Mancini, i due gemelli del gol: "Siamo fratelli"

Vialli e Mancini, i due gemelli del gol: “Siamo fratelli, in tanti anni un solo litigio”

Daniela Vitello

Vialli e Mancini, i due gemelli del gol: “Siamo fratelli, in tanti anni un solo litigio”

| 06/01/2023
Vialli e Mancini, i due gemelli del gol: “Siamo fratelli, in tanti anni un solo litigio”

3' DI LETTURA

Gianluca Vialli, morto oggi a 58 anni, era l’ultimo di cinque figli (quattro maschi e una femmina) ma nel corso degli anni aveva acquisito un altro fratello. Si tratta di Roberto Mancini insieme al quale ha scritto la storia del calcio italiano. I due gemelli del gol sono stati per anni gli idoli incontrastati della tifoseria sampdoriana. Poi le loro strade si sono divise per ricongiungersi quando Mancini ha voluto accanto a sé l’amico di una vita come capo delegazione della Nazionale. Il loro abbraccio a Wembley dopo aver vinto l’Europeo nel 2021 resterà nella storia.

Gianluca Vialli e Roberto Mancini (Foto da Instagram)

Vialli: “Io e Roberto ci completiamo a vicenda”

“Roby era l’artista, io il muratore – disse Vialli a proposito di Mancini in un’intervista rilasciata nel 2021 a “Vanity Fair” – Anche quando non giocava, Roby aveva sempre delle idee, era fantasioso e sorprendente: io ero sicuramente parecchio più prevedibile. Siamo sempre andati d’accordo perché ci completiamo a vicenda. Non c’è mai stata gelosia: quando giocavamo in attacco insieme era più importante per noi vincere che segnare. Ci stimavamo, e poi abbiamo vissuto tante cose insieme: Nazionale, coppe, sconfitte, crisi. Questo ha rafforzato il nostro rapporto. Tanto che, quando ci siamo separati, abbiamo continuato a restare amici”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Gianluca Vialli e Roberto Mancini (Foto da Instagram)

“In tanti anni un solo scazzo, Roberto non mi parlò per tre giorni”

Nel corso degli anni un unico litigio: “Una sola volta, uno scazzo in allenamento. Per me finiva lì, ma Roby se la prese e non mi parlò per tre giorni. Me la ricordo perché è stata l’unica (…) Roby è genuino, spontaneo, va dove lo porta il cuore, non è un calcolatore”. Innegabile il fascino che entrambi hanno esercitato sulle donne. “Roberto è più attraente, io dovevo fare leva sulla simpatia – svelò Vialli – Ma lui non ha mai fatto vita mondana, ero più io quello che andava in discoteca. Poi si è sposato presto, nel ’90, cercava certezze affettive. Sono stato suo testimone di nozze e anche padrino del suo primogenito, Filippo”.

Gianluca Vialli e Roberto Mancini (Foto Instagram)

Mancini: “Una fortuna aver incrociato la mia vita con la sua”

Roberto Mancini non ha ancora rotto il silenzio dopo la morte del suo “gemello”. Lo ha fatto qualche settimana fa durante il ricovero di Gianluca Vialli in una clinica londinese. ”Noi siamo fratelli, una fortuna aver incrociato la mia vita con la sua, abbiamo avuto le stesse esperienze, le stesse paure, le stesse emozioni, per questo la nostra amicizia non conosce fine – ha dichiarato a “Novella 2000” – Dire amicizia duratura è un termine riduttivo, io ci sono per lui, lui c’è per me. Con lui condivido il lavoro, condivido i momenti liberi, le cavolate che si fanno da giovani”.

Gianluca Vialli. Gabriel Batistuta e Roberto Mancini (Foto Instagram)

“L’amicizia ti fa raggiungere traguardi che da soli sono impossibili”

“Ci siamo visti da poco per il film sulla Samp ‘La bella stagione’ – ha aggiunto – Siamo stati insieme tanto. Il film è stato bello perché non è tanto sulla Sampdoria, parla più della nostra storia, di quanto sia importante l’amicizia tra le persone, perché l’amicizia ti fa raggiungere traguardi che da soli sono impossibili da raggiungere e spero che questo messaggio giunga al cuore di chi lo vede”. “Se ho rimpianti? – ha continuato – Eravamo tutti più giovani e ci divertivamo di più. Quando si è ragazzi, parlo di trent’anni fa, è diverso (…) Spero proprio di vederlo, lui ora non sta benissimo, speriamo di vederci presto, di stare insieme. Lui è un uomo di spessore e che sa anche parlare, intelligente, in gamba. Buon Natale, amico mio, a te e alla tua famiglia”. Purtroppo Vialli ha perso la sua battaglia per la vita.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 06/01/2023 12:46
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965