“Striscia La Notizia”, il falso fuorionda di Renzi fa discutere: ecco perchè – Video

Daniela Vitello

“Striscia La Notizia”, il falso fuorionda di Renzi fa discutere: ecco perchè – Video

| 24/09/2019

“Dovevi vedere la faccia di Conte quando gli ho detto che me ne andavo. Gliel’ho detto ‘ragazzi, scusate, io me ne vado’. Zingaretti… per carità, dai. Altro che Montalbano, quello c’ha il carisma di Bombolo…Conte, tiè! Di Maio, tiè! Zingaretti, Calenda, D’Alema…tiè!”.

A parlare è Matteo Renzi, o almeno questo è quello che sembra guardando un video esclusivo di “Striscia la notizia” mandato in onda ieri sera. Nel breve filmato che per un attimo ha lasciato interdetti i telespettatori, il leader di Italia Viva se la prende persino con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella riservandogli una pernacchia.

“E’ lui o non è lui? Certo che NON è lui”, fa sapere Ezio Greggio a margine del video. Il fuorionda incriminato è un “deep fake” ed è stato ottenuto con un sistema basato sull’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico. Il tg satirico ha implementato tale processo in cui converge il lavoro di professionisti della scrittura autoriale, della recitazione, della produzione di audiovisivi, della post-produzione e della matematica.

“Ricci e la sua trasmissione sono come sempre all’avanguardia e ci hanno fatto conoscere per primi in italia il fenomeno della Deep fake news. Adesso però conosciuto il fatto, sarebbe opportuno, anzi è doveroso, che le autorità competenti mettano dei paletti per capire cosa si può fare e dove non si può andare oltre. Era già successo un caso simile qualche tempo fa con uno scherzo al presidente della Corte costituzionale, Valerio Onida, vittima grazie ad un artifizio tecnologico, che in pratica fotocopia il tono della voce, di un grave scherzo della redazione della Zanzara che creò parecchi danni di immagine tanto da ipotizzare reato di sostituzione di persona, tipologia di reati ‘che, in quanto – delitto contro la pubblica fede – sono illeciti’ come ci ricorda l’ex presidente della Consulta”, ha dichiarato ad “Affaritaliani” Michele Anzaldi, Segretario della Vigilanza Rai e Deputato della Commissione Cultura di Italia Viva.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823