Ligabue: "Solo grazie ai fan ho potuto suonare il giorno dopo la morte di mio figlio" - Perizona Magazine

Ligabue: “Solo grazie ai fan ho potuto suonare il giorno dopo la morte di mio figlio”

Daniela Vitello

Ligabue: “Solo grazie ai fan ho potuto suonare il giorno dopo la morte di mio figlio”

| 16/05/2016

Ieri sera Luciano Ligabue è stato ospite a “Che tempo che fa” per presentare il suo libro “Scusate il disordine” edito da Einaudi. Durante l’intervista il rocker di Correggio ha accennato alla morte del figlio di cui parla nell’ultimo racconto del volume. “Trovarsi dopo la nascita di un figlio che muore e il giorno dopo c’è il primo concerto voce e chitarra, è la condizione più nuda – ha rivelato – Però al di là del fatto che è il racconto del concetto di ‘the show must go on’, io l’esperienza l’ho vissuta veramente e so che significa e so anche il beneficio che ne ho ricavato. Ero a pezzi, non ero in grado e mi sono poggiato su di loro: è crudele che quando uno deve vivere un momento suo sia costretto ad allietare altri animi, ma è anche vero che riesci a beneficiare del contatto”.

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA 

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965