Carly dopo gli insulti: "Non mi importa se mi chiamano aragosta" - Perizona Magazine

Carly dopo gli insulti: “Non mi importa se mi chiamano aragosta”

Daniela Vitello

Carly dopo gli insulti: “Non mi importa se mi chiamano aragosta”

| 19/04/2015

Carly Findlay, scrittrice australiana e speaker radiofonica,  è affetta da ittiosi, una malattia che rende la pelle arrossata e gonfia, soprattutto quella del viso. La donna ha aperto un blog per spiegare cosa prova chi è affetto da questa sindrome.  Ma Carly parla anche di se stessa: “Sono nata con questo problema e probabilmente non si troverà mai una cura. La diagnosi è arrivata quando avevo dieci anni. Sono rossa e squamata. La mia pelle è sempre irritata. Il viso è la parte più rossa perché è la più esposta. Prendo facilmente infezioni, generalmente sulle gambe, ma anche sulla faccia. Qualche volta ho bisogno di essere ricoverata in ospedale, dove vengo avvolta in fasce come una mummia. La mia malattia colpisce anche altre parti del corpo: gli occhi, le orecchie, l’apparato digerente”.

Di recente, la blogger è stata oggetto di scherno da parte di alcuni internauti che hanno pubblicato le sue foto su Reddit riempendola di insulti e frasi offensive. “Vedere queste persone sorridere mi fa sentire a disagio, mentono a se stessi facendo finta che le le loro vite non siano orribili come in realtà sono”, scrive un utente.  “Dopo aver acquistato sicurezza in me stessa – replica Carly sul suo blog – non mi importa niente se qualcuno mi chiama aragosta. L’amore che sento di avere intorno a me e il successo che ho ottenuto raccontando in altre occasioni la mia storia sono più forti di queste parole. Sì, ho l’ittiosi. Sì, quella nella foto sono io. Non ho paura. E sono orgogliosa del mio aspetto fisico, di ciò che ho raggiunto e sono contenta di aver raccontato tutto questo”.

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965