Lady Tata: "I miei primi 28 anni: con Gigi all'inizio scontro continuo" - Perizona Magazine

Lady Tata: “I miei primi 28 anni: con Gigi all’inizio scontro continuo”

Daniela Vitello

Lady Tata: “I miei primi 28 anni: con Gigi all’inizio scontro continuo”

| 20/03/2015

A 28 anni ho già fatto tutte le cose più importanti della vita”. A parlare così è Anna Tatangelo in un’intervista al “Corriere della Sera”. Giovanissima, eppure già moglie (di Gigi D’Alessio), mamma ( di Andrea, 5 anni) e cantante affermata. Lady Tata ha bruciato tutte le tappe. “Sento di non dover dimostrare più niente a nessuno – confessa – Rispetto ad Andrea sono tutte cavolate. Poi, chi aveva da ridire sulla mia storia, ora che abbiamo un figlio sta zitto”.

L’inizio della sua storia con il cantante partenopeo, più grande di lei di 20 anni, è stato travagliato: “Mi sentivo sempre come se, appunto, dovessi dimostrare che ero capace di affrontare la pressione che avevamo addosso all’inizio della storia con Gigi, dimostrare a lui che i vent’anni di differenza non si sentivano, dimostrare che ero abbastanza matura ai miei genitori, ai suoi figli e alla gente che era un rapporto vero. Una lotta continua e come ho sofferto io avrà sofferto lui, ma non ce lo siamo mai detti”.

Anna Tatangelo ripercorre gli inizi della storia d’amore che le ha cambiato la vita facendola maturare presto: “L’ho conosciuto a un concerto, subito dopo Sanremo (nel 2002). Mio padre mi scortava ovunque e se vedeva un artista mi obbligava a fare una foto con lui, che vergogna. Così è successo anche con Gigi che poi mi ha detto: tu sei la ragazza che ha vinto il Festival? Ho una canzone che ti vorrei far ascoltare… ». Era «Un nuovo bacio» ma «anche se è stato un grande successo, poi avevamo perso i contatti. Ci siamo rivisti dopo un anno e Gigi ha detto a mio padre che mi voleva produrre. A me stava antipatico. Ma nel 2005, dopo “Ragazza di periferia”, siamo partiti per un tour in Australia. E ho iniziato a vederlo con occhi diversi. Facevamo delle lunghe chiacchierate… e abbiamo scoperto che l’antipatia nascondeva una simpatia”.

Una volta tornata in Italia ho pensato “oddio, cosa abbiamo fatto” – prosegue – Mi spaventava l’idea di dirlo a mio padre. Gigi è stato un signore, è andato subito a parlare ai miei. Ma non sono stati anni facili. Lui continuava a ribadire pubblicamente che era separato da anni, ma nessuno sembrava prendere nota. Ho saputo, ma solo di recente, che c’è stato anche chi è andato al banco del mercato dove lavorano i miei (vendono il pane), facendo commenti poco carini su di me. La mia rivincita è stata Andrea». Un figlio «fortemente voluto, anche se avevo 22 anni. Mi sento ripetere: potevi divertirti un po’ di più. Ma questa sono io. Se i miei mi avessero lasciata andare in discoteca a 14 anni, oggi sarei un’altra Anna: penserei ad andare in vacanza con le amiche. Sento di aver mancato dei passaggi, ma sono in tempo per recuperare e se voglio andare a ballare, ci posso andare con mio figlio. Mi piace essere una mamma giovane”.

La cantante non si sottrae alle domande sulla presunta crisi che, stando a quanto più volte riportato dai magazine di cronaca rosa, la coppia avrebbe attraversato: “Le crisi ci sono ed è normale. Ma bisogna affrontarle. Capita di aver paura che la storia sia verso la fine. Io e Gigi abbiamo anche scritto una canzone che si intitola “Lo so che finirà”, in cui immaginavamo il giorno in cui ci saremmo lasciati. Quando uno è innamorato ha paura. Esistono periodi in cui ti senti più distante». Un aiuto è «non stare troppo insieme. Se fossimo vicini ogni minuto, magari ci stancheremmo». I momenti difficili ci sono stati, «ma non me ne sono mai andata di casa e non ho tirato piatti, come hanno scritto. Magari litighiamo e non ci parliamo per due giorni…Prima anche per una settimana. Ultimamente dopo cinque minuti di litigio dico: basta. Sono cambiata”.

Infine, si scopre che Anna Tatangelo ha aspettato di avere quasi 30 anni per regalarsi un’uscita con le amiche: “È vero, non ero mai andata a bere qualcosa la sera, però ho 28 anni e tutto il tempo per recuperare”.

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965