Can Yaman, l'addetto stampa: "Fan sul pianerottolo di casa, alcune suonano a notte fonda"

Can Yaman, l’addetto stampa: “Fan sul pianerottolo di casa, alcune suonano a notte fonda”

Daniela Vitello

Can Yaman, l’addetto stampa: “Fan sul pianerottolo di casa, alcune suonano a notte fonda”

| 13/11/2021
Can Yaman, l’addetto stampa: “Fan sul pianerottolo di casa, alcune suonano a notte fonda”

3' DI LETTURA

Alcune ammiratrici dell’attore turco si sono spinte oltre il dovuto

  • L’appello social: “Se davvero lo stimate, fate in modo che viva serenamente nel nostro Paese”
  • Can Yaman è stato “adottato” dall’Italia quasi dieci mesi fa. Al momento, vive a Roma
  • E’ il nuovo re delle fiction: sta girando “Viola come il mare” e il prossimo anno lo aspettano le riprese di “Sandokan”

Can Yaman è stato “adottato” dall’Italia quasi dieci mesi fa. L’attore turco di origine albanese, divenuto popolare grazie alla soap “Daydreamer – Le ali del sogno”, si è trasferito a Roma per lavoro (in questo momento sta girando la fiction ‘Viola come il mare”, ndr.). Come accade in ogni città in cui il sexy symbol mette piede, dopo averlo geolocalizzato, orde di fan stazionano ore e ore sotto casa sua o nei pressi del set nella speranza che si materializzi per un selfie o un autografo.

Can Yaman (Foto Instagram)

Il post dell’addetto stampa

Nelle scorse ore Nicoletta Strazzeri, addetto stampa di Can Yaman, ha condiviso un post su Instagram con cui si rivolge proprio alle fan dell’attore turco. Qualcuna, a quanto pare, ha un po’ esagerato invadendo la sua privacy.


“Carissime, vi scrivo qui da donna a donna – esordisce – Ho imparato in questi mesi a capire cosa significhi avere stima e affetto sinceri per un attore e tutte voi siete riuscite a stupirmi per la vostra generosità fatta di attenzioni grandi e piccole e di protezione nei confronti di Can. Proprio in nome dell’affetto per Can vi chiedo di comprendere quello che sto per dirvi. Sempre più spesso Can trova sue fan di fronte alla porta di casa, non fuori dal portone, ma proprio davanti all’ingresso della sua abitazione. E non solo questo: spesso, chi trova il portone chiuso, citofona al suo appartamento anche durante la notte chiedendogli di affacciarsi alla finestra o di mandare un saluto”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

“Can sta lavorando molto e tutte le mattine deve alzarsi presto”

“In questo periodo come sapete – prosegue – Can sta lavorando molto e tutte le mattine deve alzarsi molto presto per essere sul set, la sera spesso resta a casa a studiare i copioni e magari alle 22 già dorme, per essere pronto a lavorare il giorno dopo. Immaginate di tornare a casa stanche dal lavoro e di trovare qualcuno sul pianerottolo di casa al rientro o essere svegliate dal citofono a notte fonda…Non credo di dover spiegare a nessuna di voi che queste manifestazioni non significano affetto ma invadenza, che ognuno di noi ha diritto di tutelare la propria privacy, e di proteggere i propri spazi personali”.

“Se lo stimate, dovete fare in modo che viva serenamente nel nostro Paese”

“Se veramente stimate Can dovreste proteggerlo – conclude – fare in modo che lui viva serenamente nel nostro Paese, non che debba difendersi da manifestazioni di eccessiva invadenza dentro casa sua. Sono sicura che capirete la mia lettera e che diffonderete questo messaggio perché Can possa continuare ad amare l’Italia come ha dimostrato fino ad oggi. Grazie”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 13/11/2021 10:04
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965