Briatore contro la pizza a 4 euro: "Chiedetevi cosa mettono dentro. Io sono un genio, voi no"

Briatore contro la pizza a 4 euro: “Chiedetevi cosa mettono dentro. Io sono un genio, voi no”

Daniela Vitello

Briatore contro la pizza a 4 euro: “Chiedetevi cosa mettono dentro. Io sono un genio, voi no”

| 20/06/2022
Briatore contro la pizza a 4 euro: “Chiedetevi cosa mettono dentro. Io sono un genio, voi no”

2' DI LETTURA

Flavio Briatore fa capolino su Instagram e risponde alle polemiche nate riguardo ai prezzi in vigore nei suoi Crazy Pizza, la catena di pizzerie ultra chic che sino a oggi vanta cinque sedi (Londra, Montecarlo, Milano, Roma e Riad). L’imprenditore spiega in un video che la differenza tra un Crazy Pizza e una comune pizzeria sta nella qualità degli ingredienti utilizzati. Qualità che poi si ripercuote sui prezzi.

Crazy Pizza Roma

“Gli altri pizzaioli ti danno una mattonata di pizza”

“Noi come Crazy Pizza siamo partiti da un ragionamento molto semplice: dobbiamo mettiamo i migliori ingredienti sul mercato – esordisce – Il prezzo al pubblico in un supermercato del Pata Negra che mettiamo sulla pizza che vendiamo a 65 euro costa 300 euro al chilo. Il San Daniele costa 35-36 al chilo, i pelati quattro euro al chilo, il Gran Biscotto 30-35 euro al chilo, la mozzarella di bufala 15 euro al chilo. La nostra farina costa più di 1,50 euro al chilo. Crazy Pizza ha pochissimo lievito e non fermenta. A differenza degli altri pizzaioli che dicono che è troppo sottile e allora ti danno questa mattonata di pizza con dentro questo laghetto di pomodoro ed è finita lì”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Flavio Briatore (Foto Instagram)

“Noi vogliamo la qualità, i nostri locali non sono delle pizzerie”

“Perché non vi chiedete come fanno a vendere una pizza a 4-5 euro come pubblicizzano? – prosegue – Cosa mettono dentro questi signori qui? Come tutti, devono pagare fornitore, l’Iva, fare lo scontrino al cliente, pagare gli stipendi, gli affitti, gli ammortamenti, le tasse, il gas, la luce. O vendi 50mila pizze al giorno o c’è qualcosa che non capisco. Noi diamo un prodotto di altissima qualità ai clienti. Intanto, li ringraziamo perché sono migliaia e migliaia nel mondo. Voi sapete…basta telefonare che i Crazy Pizza sono sempre overbooking. Noi vogliamo la qualità, i nostri locali non sono delle pizzerie. Sono locali con energia, locali che creano atmosfera e dove puoi prendere vini importanti che abbiamo nel menu. Non c’è nessuna pizzeria che ha un menu dei vini come il nostro. Puoi prendere dal vino molto caro al vino meno caro”.

“In Italia se hai successo gli girano i cog**oni”

“La cosa che mi dà fastidio è che quando in Italia hai successo trovi sempre questa rabbia – conclude – Non pensano che più successo hai più tasse paghi, più contributi paghi, più gente assumi. Questo loro non lo vedono, vedono solo il rancore. Se hai successo gli girano i cog**oni perchè l’Italia è un paese pieno di invidiosi. Abbiamo 150 richieste per aprire Crazy Pizza nel mondo. Ragazzi, siete degli invidiosi ma vi adoro perché mi fate una pubblicità della Madonna. Io sono un genio e voi non lo siete. Questa è la differenza”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 20/06/2022 19:38
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965